Juventus
    13.02.2015 19:00 - in: La squadra S

    Ogbonna, #CesenaJuve nel mirino: «Obiettivo tre punti»

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Il difensore bianconero, intervistato in esclusiva da Sky, anticipa la sfida ai bianconeri di Romagna e riflette sul momento di forma personale e della squadra

    Pochi giorni fa – l’11 febbraio – festeggiava l’anniversario del suo esordio in Serie A nel 2007.

    Settantasette gare (di cui 44 in bianconero) e uno scudetto dopo, Angelo Ogbonna è uno dei punti fermi su cui può contare la difesa dei Campioni d’Italia e guarda alla sfida di Cesena con la determinazione di chi sa che – in questo momento della stagione – non si possono fare passi falsi.

    «Dobbiamo essere concentrati. Il fatto che la Roma possa vincere nel pomeriggio non è una pressione. Il nostro obiettivo è quello di fare tre punti a Cesena», ha detto quest’oggi Angelo nel corso di un’intervista esclusiva a Sky.

    «Sto bene, ho recuperato dal [problema alla] caviglia e stiamo preparando la partita nel migliore dei modi», ha aggiunto nel corso della conversazione con i giornalisti del canale. «Non credo che l’assenza di Tevez dopodomani possa creare problemi. Quest’anno ci sono state molte assenze e ci sono state molte alternative in grado di prendere il posto dei presunti titolari».

    I Romagnoli soffrono particolarmente sui corner: le statistiche dicono che i ragazzi di Di Carlo hanno subito già 10 reti in questo modo (record negativo in Serie A), e il centrale della Juve si sta affacciando progressivamente di più in attacco proprio per cercare di sfruttare i calci piazzati e segnare la sua prima rete in bianconero.

    «La aspetto: dipende da me ma spero arrivi il prima possibile», è stato il suo commento in merito, con l’auspicio che quel giorno giunga già domenica, al Manuzzi-Orogel Stadium.

    *** Clicca qui per leggere la scheda statistica della stagione di Ogbonna**

    Dopo Cesena e Atalanta, l’avversario si chiama Borussia Dortmund. Logico chiedersi dunque se in spogliatoio si inizi a pensare già alla Champions League. «Guardiamo di partita in partita. Sappiamo che non è un confronto semplice ma, anche se in campionato non sta facendo molto bene, a livello europeo il Dortmund si è sempre rivelata una squadra temibile», ha risposto in merito Ogbonna.

    A furia di prestazioni convincenti e di spessore, il difensore azzurro si è conquistato la fiducia del nuovo tecnico Allegri e ha mostrato tutte le qualità per le quali si è meritato la chiamata in bianconero nell’estate del 2013.

    «E’ stata una voglia di rivalsa: l’anno scorso ho avuto un po’ d’assestamento, ma nel secondo anno volevo mettermi in mostra. Non penso che il sistema di gioco abbia influito, visto che l’abbiamo cambiato in base alle partite».

    Giocare a destra o a sinistra? «Io sono sempre a disposizione, poi cerco di dare una mano alla squadra nel momento del bisogno», ha aggiunto. «Preferisco giocare a sinistra, naturalmente, perché il mio piede, ma se la squadra ha bisogno non ho problemi»
     

    L’ultimo pensiero riguarda un’eventuale convocazione in Azzurro da parte del ct per l’Europeo del 2016: «Di partita in partita ci mettiamo a disposizione del mister e della nazionale attraverso gli obiettivi della nostra squadra», ha concluso Angelo. 

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK