Juventus
    24.04.2015 13:56 - in: Champions League S

    #OppositionWatch: alla scoperta dei Blancos

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Carrellata sui giocatori più rappresentativi, ma anche focus sulla stagione in corso: tutto quello che volete sapere sul Real Madrid, che sfida la Juve da detentore della Coppa.

    Sono i Campioni in carica, dopo la vittoria in una finale pazzesca contro l'altra squadra di Madrid, l'Atletico, quasi un anno fa. Li hanno chiamati più volte i “Galacticos”, un soprannome sufficiente per descrivere i campioni che, anche quest’anno, militano nel Real Madrid. Scopriamo i nostri avversari, ruolo per ruolo.

    In Porta un nome su tutti, quello di Iker Casillas, leggenda spagnola fra i pali. In Spagna e in Europa ha praticamente vinto tutto, dalla Champions League (3 volte) a Supercoppe e campionati spagnoli. Cui aggiungere due Coppe Europee e una Coppa del Mondo con la Nazionale Spagnola.

    In Difesa i campioni non mancano: basti pensare a Sergio Ramos (tutti ricordano la sua doppietta in semifinale e la rete del pareggio in extremis in finale, nella scorsa edizione della Champions), ma non vanno dimenticati elementi come Pepe e Marcelo. Per dirne due.

    Tanta qualità anche a Centrocampo: il Campione del Mondo Kroos e il suo compagno in Nazionale tedesca Khedira ma anche classe del croato Modric.

    Infine l’Attacco. C'è solo l'imbarazzo della scelta: il “crack” dell’ultimo torneo iridato James Rodriguez,  Chicharito Hernandez  e poi Gareth Bale, il gallese che compone spesso il temibile trio soprannominato “B.B.C.”, di cui fanno parte anche il francese Benzema e, last but not least, Cristiano Ronaldo. Per il tre volte Pallone d’oro bastino due dati: 216 reti in 194 partite di Liga dal 2009 e soprattutto le 78 marcature in Champions League.

    Fra l’altro, con i gol numero 77 e 78, messi a segno durante il match di ritorno degli ottavi di finale contro lo Schalke04, Cr7 ha superato il record di gol complessivi in competizioni UEFA per club, superando un’altra leggenda dei Blancos, Raul.

    Focalizziamo adesso l’attenzione sulla stagione dei nostri avversari.

    IL PERCORSO IN CHAMPIONS LEAGUE

    I detentori della Coppa arrivano alle semifinali contro la Juventus dopo avere superato ai quarti un ostacolo complicatissimo: i Blancos hanno infatti avuto la meglio dell’altra squadra di Madrid, l’Atletico, in una sorta di ideale rivincita della finale dello scorso anno. Un derby come sempre equilibratissimo, risoltosi solo all’87’ della partita di ritorno al Bernabeu (dopo lo 0-0 dell’andata al Calderon), con il gol dell’1-0 siglato da Hernandezsu assist di Cristiano Ronaldo.

    Agli ottavi, la squadra madrilena ha superato, non senza qualche patema, lo Schalke04, vincendo 2-0 in Germania (reti di Ronaldo e Marcelo) ma perdendo in casa 4-3 (per i Blancos doppietta di Ronaldo e rete di Benzema, per i tedeschi due reti di Huntelaar, gol di Fuchs e Sané).

    Nella prima fase a gironi la squadra allenata da Carlo Ancelotti si è classificata, nel girone con Basilea, Liverpool e Ludogorets, al primo posto con un percorso netto: sei vittorie su sei, 16 gol fatti e 2 subiti.

    SUPERCOPPA EUROPEA

    Le vincitrici di Champions ed Europa League si sono contese a Cardiff, il 12 agosto, la Supercoppa Europea. Quel giorno sono sufficienti due reti di Cristiano Ronaldo, ai minuti 30 e 49, per avere la meglio del Siviglia in un derby tutto spagnolo.

    COPPA DEL MONDO PER CLUB

    Il Real Madrid porta a casa a dicembre l’ennesimo trofeo di un 2014 eccezionale: la Coppa del Mondo per Club (la vecchia Coppa Intercontinentale). Per gli uomini di Ancelotti vittoria per 4-0 contro i messicani del Cruz Azul (Ramos, Benzema, Bale, Isco) e per 2-0 in finale contro il San Lorenzo (a segno ancora sia Ramos che Bale)

    LA SITUAZIONE NELLA LIGA

    Secondo posto in classifica per il Real, a soli due punti in questo momento dalla capolista Barcellona, prima a quota 78. Una coppia di testa, quella che guida il campionato spagnolo, che ha distanziato di qualche punto l’Atletico Madrid, terzo a 69.

    Venticinque vittorie, sei sconfitte e un pareggio per gli uomini di Ancelotti, che si confermano l’attacco più prolifico della Liga, con la cifra impressionante di 95 reti messe a segno finora, a fronte delle 28 subite.

    IN COPA DEL REY

    Non giocheranno i Blancos la finale della Coppa Nazionale, che vedrà impegnati Barcellona e Athletic Bilbao. In Copa del Rey il Real è uscito nel derby con l’Atletico agli ottavi (2-0 al Calderon, 2-2 al Bernabeu). Nel turno precedente, vittoria contro il Cornella nei sedicesimi (4-1 e 5-0).

    IN SUPERCOPPA DI SPAGNA

    Ancora l’Atletico, ancora una sconfitta per i Blancos. La supercoppa di Spagna ad agosto dello scorso anno la vincono gli uomini di Simeone, pareggiando 1-1 al Bernabeu (Rodriguez e Garcia i marcatori) e vincendo al Calderon con rete di Mandzukic. Un derby finora quasi stregato per la squadra di Ancelotti, che ha atteso il palcoscenico più importante, la Champions, per prendersi la rivincita più importante, pochi giorni fa.

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK