Juventus
    01.02.2015 13:27 - in: S

    Primavera, contro il Trapani fioccano gol

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    I bianconeri vincono contro il Trapani grazie alle doppiette delle sue punte e si portano a -4 dallo Spezia, terzo. Di seguito le interviste ai protagonisti della partita e a Gianluca Pessotto, Team Manager di squadra

    Dopo il passo falso contro lo Spezia i bianconeri di Grosso tornano oggi alla vittoria trascinato dai suoi attaccanti, Bnou-Marzouk e Udoh, in rete entrambi con una doppietta: al Pistoni di Ivrea, Juventus-Trapani finisce infatti 4-0.

    Nonostante il roboante punteggio, c’è voluta una buona mezz’ora prima trovare la combinazione della difesa avversaria. Una volta aperto il varco, però, la Primavera bianconera dilaga senza lasciare scampo agli avversari.

    La Juve parte infatti lentamente, difesa a quattro e Clemenza dietro le punte: l’avvio è troppo timido, e così i bianconeri lasciano campo agli ospiti, soprattutto in ripartenza.

    Il terreno ghiacciato non agevola le giocate palle a terra, e inizialmente bianconeri cercano il lancio lungo per le punte, colte tuttavia spesso in fuorigioco dalla retroguardia avversaria. Le condizioni del manto erboso facilitano però le fasi di non possesso palla e i movimenti di reparto.

    La prima vera opportunità arriva con Roussos, che al 20’ ruba bene il tempo a Guiana e colpisce di testa, ma il pallone finisce alto sopra la traversa.  Al 25’ è Udoh a rendersi pericoloso, in un primo tempo in cui è maggiormente il Trapani a macinare gioco e i bianconeri a cercare di affondare le zampate più temibili. La sua conclusione è solo il preludio al vantaggio bianconero, che giunge al 28’, quando Sakor innesca Bnou-Marzouk il quale, a tu per tu col portiere, realizza con freddezza il suo quarto gol in campionato (terzo consecutivo).

    E’ un 2015 in crescita per l’attaccante marocchino. Viene fuori progressivamente anche la Juventus, che pian piano prende coraggio e schiaccia i siciliani nella propria metà campo, alzando il baricentro.

    Al 36’ Udoh, defilato, non riesce a concretizzare una splendida azione bianconera calciando – sbilanciato – troppo alto. Si rifarà meno di due minuti più tardi: grande giocata di Clemenza, che con le spalle girate vede il movimento dell’11 bianconero e lo serve con un filtrante al bacio. Questi non deve fare altro che superare il portiere avversario in pallonetto per il provvisorio 2-0.

    Rotti gli argini, si gioca ad una sola porta. Il primo tempo si conclude su un tiro di Vitale ad impegnare nuovamente Ferrara, sul filo del fuorigioco: il portiere del Trapani è però abile a respingere in tuffo.

    «Dobbiamo trovare gli inserimenti giusti per attaccare la profondità, dobbiamo fare una bella partita e continuare così. Siamo attaccanti veloci. Soddisfattissimo per la rete». Così Udoh ai microfoni di Rai Sport a metà tra le due frazioni di gioco.  

    Il primo quarto d’ora della ripresa vede i due tecnici effettuare le previste sostituzioni, senza però che cambino l’assetto tattico né tantomeno il copione della partita. Pochi sussulti arrivano infatti nel secondo tempo almeno fino all’83’, ovvero fino alla seconda rete di Bnou-Marzouk, che controlla palla, aspetta l’uscita del portiere e lo supera magistralmente.

    I bianconeri continuano a premere nonostante il 3-0 con Kastanos sull’out di sinistra e su quello di destra, dove nuovamente Marzouk, in grande spolvero, di prima intenzione e a pochi minuti dallo scadere serve il compagno di reparto Udoh che deve solo appoggiare in rete, siglando la doppietta personale.

    «Abbiamo avuto un inizio un po’ difficoltoso, ma nel complesso abbiamo fatto una buona gara con un buon atteggiamento nonostante un inizio al rallentatore», sono state le prime parole del tecnico Grosso a bordo campo. «Sono contento per l’atteggiamento, non era facile su un campo molto ghiacciato nel primo tempo e molle nel secondo. I nostri hanno qualità importanti e spero che col tempo riescano a dimostrarlo sempre più»

    «Mi piace provare ad essere coraggiosi e propositivi in attacco», ha aggiunto l’allenatore bianconero. «Se quando difendiamo proviamo a mantenere la stessa concentrazione di oggi, diventa più difficile per gli attaccanti avversari farci gol. La fase difensiva inizia infatti in attacco: c’è stata grande collaborazione, che è quella che chiedo in tutti gli allenamenti e in tutte le partite ed è quella determinante per esprimere il nostro calcio offensivo».

    Juventus-Trapani è stata anche un’occasione per Gianluca Pessotto, Team Manager della Primavera, per tracciare ai microfoni dell’emittente pubblica un primo e provvisorio bilancio di metà stagione: «E’ indubbiamente positivo al di là del risultato in classifica. Stiamo crescendo con una squadra giovane, i ‘97 e ‘98 hanno avuto l’opportunità di affrontare un campionato impegnativo dopo quello di Allievi», sono state le dichiarazioni della leggenda bianconera. «Dobbiamo continuare ad ottenere queste risposte ed essere pronti per il finale di stagione per la prossima annata. Parliamo di giovani, quindi bisogna aspettarli e aiutarli a crescere. Singolarmente abbiamo tuttavia giocatori di qualità, un aspetto molto importante.»

    Domani inizia il trofeo di Viareggio, al quale come è noto la Juventus quest’anno non partecipa. «Non è stata certo una scelta facile», ha aggiunto Pessotto. «Abbiamo preferito concentrarci sulla Coppa Italia, dove siamo in semifinale contro la Lazio, e non spremere i giocatori»

    Gli obiettivi della stagione sono le «Final Eight e cercare di conquistare la finale di Tim Cup», naturalmente, ma soprattutto «presentare dei giocatori con qualità, farli crescere e farli diventare forti nella testa e nelle gambe, creando una cultura sportiva che consenta loro di avere una carriera da protagonisti».

    Con il successo odierno i bianconeri salgono a 29 punti in classifica. Le prime due di ogni girone accedono direttamente alle fasi finali, mentre terza, quarta e le migliori quinte vanno ai play-off.

    Stadio Gino Pistoni di Ivrea (To)

    Marcatori: 27' pt. Bnou-Marzouk (J), 37' pt. Udoh (J), 37' st. Bnou-Marzouk (J), 42' st. Udoh (J).

    Juventus: Audero, Roussos, De Biasi (34' st. Coccolo), Pellini (cap.) (12' st. Hromada), Parodi, Varga, Vitale (21' st. Kastanos), Sakor, Bnou-Marzouk, Clemenza, Udoh.
    A disposizione: Vitali, Pellizzari, Mestre, Soumah, Buenacasa, Donis, Morselli.
    Allenatore: Fabio Grosso.

    Trapani: Ferrara, Tumminelli, Gallina, Aloi, Marino, Cosentino, La Piana (2' st. Tumbarello), Iuculano (Cap.), Guiana (12' st. Maltese), Bulades (32' st. Musumeci), Di Federico.
    A disposizione: Croce, Lombardo, Ferracane, Biscari.
    Allenatore: Luigi Garzja.

    Ammoniti: 11' pt. Guiana (T).

    Prossima gara:
    Lazio - Juventus
    Primavera Tim Cup - Semifinale gara di andata
    Domenica 8 febbraio ore 11.00
    Centro Sportivo di Formello (Rm)

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK