Juventus
    Juventus
      27.01.2015 17:59 - in: Coppa Italia S

      Quando la Signora gioca in Coppa al Tardini

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Tre finali, quella splendida vittoria del ‘95. #ParmaJuve, in Coppa Italia, non è mai una partita banale

      Si scrive #ParmaJuve, si legge Coppa Italia.

      Va in scena domani sera nello stadio emiliano una sfida che ha fatto in più di un’occasione la storia di questa competizione, in particolare negli ultimi decenni.

      Non sono poche le ricorrenze legate alle partite contro i parmensi, a partire da una che il calendario propone proprio per la giornata di oggi:

      In quella partita la seconda rete di Vialli (minuto 84), fu decisiva, poiché il Parma aveva replicato con Brolin alla prima marcatura dell’attaccante bianconero.

      La Juve avrebbe poi passato il turno, pareggiando 1-1 al Tardini poche settimane dopo: decisiva, nello stadio emiliano, la rete di Moeller al minuto 62, dopo che i padroni di casa erano passati in vantaggio ancora con Brolin su rigore.

      Come quello che abbiamo appena ricordato, quasi tutti i sei precedenti di Coppa Italia fra Parma e Juve in casa dei gialloblu si sono svolti dagli anni ’90 in poi, fatta eccezione per un terzo turno disputatosi nella stagione 1926/27: allora i bianconeri si imposero per 2-0 con reti di Vojak e Caudera, in quella che era la seconda edizione della storia della Coppa, che però quell’anno venne interrotta ai sedicesimi di finale.

      Si diceva della storia recente: per un paio di decenni le due squadre si sono spesso contese scudetti e coppe nazionali e non a caso tre degli ultimi match giocati al Tardini sono finali.

      Nel 1992 due reti di Melli e Osio condannano la Signora, che pure la settimana precedente si è imposta al Delle Alpi per 1-0 (gol di Roberto Baggio).

      Copione simile dieci anni dopo: Juve vincente 2-1 a Torino (a segno Amoruso e Zalayeta), ma fatali sono la rete di Nakata al Delle Alpi, proprio nei minuti di recupero, e soprattutto quella di Junior al quarto minuto della partita di ritorno, che fa di nuovo alzare la Coppa agli emiliani.

      Non mancano però i ricordi più dolci, come per esempio il 3-1 per la Juve nel 2007 (sedicesimi di finale) con segnature di Molinaro, Almiron e “Brazzo” Salihamidzic.

      O soprattutto come la vittoria della finale di ritorno del 1995, giocatasi al Tardini l’11 giugno. La Juve ha vinto da poche settimane lo scudetto, il primo dell’era Lippi, arrivato proprio in occasione della partita contro il Parma, annientato da un memorabile 4-0 al Delle Alpi.
      Anche la finale di andata (datata 7 giugno) è vinta dai bianconeri, grazie a un gol di Porrini, ma i giochi non sono ancora chiusi.

      Ci pensa proprio Porrini nel retour match a indirizzare la Coppa a Torino, con una rete al 26’ minuto, bissata poi da Ravanelli nella ripresa.

      Battendo il Parma tre volte in poche settimane, quell’anno, la Juve mette a segno un magnifico “double” che tutti i tifosi ricordano ancora oggi.

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK