Juventus
    Juventus
      03.03.2015 11:59 - in: Prestiti S

      Quattro stelle sotto i riflettori

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Prima che la Juventus pareggiasse contro la Roma, tra Serie A e campionato cadetto quattro talenti della galassia Talent Track si sono messi in luce: si tratta di Pol Garcia, Lanini, Thiam e Leali

      Attacco, difesa e tra i pali: non c'è ruolo in cui le giovani promesse in prestito o comproprietà con la Juve non si distinguano ad ogni fine settimana calcistico. Questo weekend vi raccontiamo le gesta di un difensore, due attaccanti e un portiere, che hanno brillato tra Serie A e B con le rispettive squadre guadagnandosi sul campo uno spazio in questa rubrica ma, soprattutto, gli apprezzamenti degli estimatori del pallone. 

      POL GARCIA D’ALTA CLASSIFICA
      C’è un po’ di bianconero nel Vicenza terzo in classifica nel campionato di Serie B. Parliamo di Pol Garcia Tena, ex capitano della Primavera juventina da inizio stagione in prestito ai biancorossi.

      C’è anche il suo zampino nell’ultima vittoria esterna contro la grande concorrente Bologna, che ha proiettato la squadra veneta ad un punto proprio dalla squadra felsinea, a quota 46. Il difensore catalano, centrale ma all’occorrenza terzino sinistro come Fabio Grosso (il tecnico che lo ha allenato a Vinovo nella seconda parte della scorsa stagione), è stato schierato proprio sulla fascia mancina per tutti e novanta i minuti della vittoriosa trasferta del Dall’Ara, decisa dalla doppietta di Moretti (un gol ad inizio di ogni tempo; rossoblu in dieci dal 34’).

      Lo spagnolo si è ripreso la maglia da titolare proprio nella trasferta più importante dell’anno, dopo che aveva collezionato altre 17 presenze (la maggior parte di queste dal primo minuto) nell’arco della stagione, condite da un gol contro il Catania alla decima giornata.  

      Clicca qui per leggere l’intervista realizzata l’anno scorso a Vinovo

      IN RETE LANINI E THIAM 
      In Serie B mentre Pol Garcia e il suo Vicenza volavano in zona play-off, qualche punto più giù in classifica timbrava il cartellino il ventunenne attaccante Eric Lanini.

      Dopo una stagione al Prato, nel campionato di Prima Divisione Girone B, quest’anno si fa valere in Serie B in forza all’Entella, squadra che quest’estate ha festeggiato la prima storica promozione nel campionato cadetto.

      Contro il Pescara, sabato, al “Comunale” è arrivata una sconfitta per 2-5 (scatenato Sansovini per la squadra di Baroni, autore di una tripletta), ma la punta classe ’94 ha messo a verbale il suo terzo centro il campionato

      Giovane torinese, Lanini è in comproprietà fra Juve e Palermo. In Lega Pro l’ex numero dieci bianco azzurro si è fatto notare l’anno scorso come una delle promesse più interessanti: rapido, ottimo dribbling fiuto del gol (sette le reti a fine stagione 2013/14), è un esterno d’attacco adattato a centravanti, che può giocare sia come prima che come seconda punta.

      Al vivaio juventino approda all’età di tredici anni, e si distingue nel Torneo di Viareggio di due anni fa, quando diventa uno dei capocannoniere della competizione a suon di gol. Di testa aveva anche segnato in occasione della prima convocazione di Antonio Conte in amichevole contro il Lecco, terminata per 7-1, anche in virtù di una sua marcatura nei minuti finali.

      In gol è andato (nuovamente) anche Mame Thiam. Destra, sinistra o al centro dell’attacco, il risultato non cambia: contro il Cittadella, il senegalese in forza al sorprendente Lanciano (decima forza del campionato) ha gonfiato la rete per la settima volta in stagione.

      Grazie alla sua marcatura la squadra abruzzese ha conquistato un punto che la porta ad una sola lunghezza dalla zona playoff.  In rete Thiam era andato di recente anche nel successo per 2-0 ai danni delle Rondinelle bresciane.

      Cresciuto tra i vivai di Sassuolo e Inter, la sua prima squadra è stato l’Avellino, seguito dall’esperienza al Sudtirol e il passaggio, attraverso la squadra nerazzurra, all'attuale compagine di Serie  B. 

      LEALI PARATUTTO
      Di domenica in domenica, infine, fa sempre più parlare di sé il giovane portiere del Cesena Nicola Leali. Nonostante la penultima posizione in classifica della squadra romagnola, la stagione tra le fila dei Cavallucci Marini è una delle migliori per il guardiano dei pali classe ‘93 di Castiglione delle Stiviere.

      Un passato tra Brescia, Lanciano e Spezia, Leali è stato una sicurezza della retroguardia bianconera anche domenica, in occasione della vittoria per 1-0 ai danni dell’Udinese. Un successo che fa ben sperare in chiave salvezza ma, soprattutto, avvicina le contendenti Cagliari ed Atalanta. 

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK