Juventus
    Juventus
      27.05.2015 17:39 - in: La squadra S

      Sturaro: «Con il Barca ce la giochiamo alla pari»

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      «Loro hanno alcuni dei giocatori più forti al mondo, ma non ci sentiamo sfavoriti. La compattezza del nostro gruppo, la nostra capacità di aiutarsi l'un l'altro possono fare la differenza»

      Un gol da attaccante di razza, il primo in bianconero, per incorniciare un'altra prestazione di altissimo livello. I tifosi della Juventus stanno iniziando a conoscere e apprezzare Stefano Sturaro e la rete piazzata contro il Napoli non ha fatto altro che aumentare i suoi estimatori. Di giocate decisive il centrocampista ne aveva fatta almeno un'altra, ancor più importante, qualche settimana prima, quando nella gara di andata contro il Real era riuscito a deviare sulla traversa il colpo di testa a botta sicura di James Rodriguez: «Il salvataggio è stato più un caso – spiega Stefano i microfoni di Sky Sport - nato per fortuna e incoscienza. L'ho visto inserirsi, e ho provato ad intervenire alla disperata mentre il gol con il Napoli me lo sono cercato».

      Proprio in quella partita contro il Real la decisione di Allegri di schierare Sturaro titolare aveva sorpreso un po' tutti, ma è stata una scelta vincente: «Ho saputo che avrei giocato già qualche giorno prima, da quando avevamo iniziato a preparare la gara, ma il mister non mi ha detto nulla di speciale. Se sono qui è perché sa quello che posso dare e non avevo bisogno di grandi incitamenti».

      Con la stessa serenità ci sarà da affrontare il Barcellona: «L'entusiasmo è alle stelle – ammette Stefano -Veniamo da due successi, due Coppe portate a casa e da una stagione quasi perfetta. Un po' di tensione sicuramente c'è, perché una partita del genere capita a pochi giocatori nell'arco di una carriera, noi abbiamo la fortuna di avere compagni che hanno già provato queste emozioni e potranno dare una mano a quelli meno esperti. Se siamo lì vuol dire che siamo sul loro livello. Loro hanno alcuni dei giocatori più forti al mondo, ma non ci sentiamo sfavoriti, partiamo alla pari e ce la giocheremo. Sono sicuro che la forza, la compattezza del nostro gruppo, la nostra capacità di aiutarsi l'un l'altro possano fare la differenza».

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK