Juventus
    Juventus
      20.01.2015 15:59 - in: Prestiti S

      #TalentTrack: gol e movimenti di mercato

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      In gol lo scorso fine settimana Pasquato, Padovan, Berardi e Schiavone. Ma non è tutto: cinque giocatori della galassia prestiti e comproprietà cambiano casacca. Ecco di chi si tratta.

      Questa settimana l'appuntamento con Talent Track è impreziosito da sei reti (due in A e quattro in Serie B) e cinque passaggi di squadra di giovani talenti in orbita bianconera. 

      Non fa quasi più notizia l'ennesima grande prova di Berardi, questa volta a Marassi: la doppietta della stella ventenne del Sassuolo è stata infatti fondamentale nel pareggio per 3-3 dei ragazzi di Di Francesco contro il Grifone. 

      Gli emiliani passano in vantaggio proprio grazie al gol  messo a segno dall’attaccante in comproprietà con la Juve, che prima si è abile a conquistarsi un rigore, quindi a trasformarlo avendo la meglio su Perin.

      Segue a Genova una girandola di emozioni: il pareggio di Iago, quindi il vantaggio ospite di Missiroli (su assist da angolo proprio di Berardi), di nuovo Lestienne rimette i suoi in partita e, finalmente, ecco arrivare il secondo gol del bomber calabrese, al quinto centro stagionale, su contropiede servito splendidamente da Zaza. Di lì a poco chiuderà una gara scoppiettante il rigore trasformato da Fetfatzidis.

      Dalla Serie B arrivano invece i gol di Pasquato, con il Pescara, Padovan, alla prima rete nella serie cadetta, e Schiavone.

      Il primo, seconda punta naturale specializzato nei calci da fermo, una volta ceduto Riccardo Maniero (bomber cresciuto nelle giovanili della Juventus) dalla società abruzzese, parte titolare nella trasferta di Trapani. Baroni schiera Pasquato in coppia con Melchiorri dal primo minuto, e il bomber veneto classe ’89 ripaga immediatamente la fiducia del mister prima con un gran tiro da fuori, già al 13’, quindi con un destro chirurgico che riporta in vantaggio i suoi dopo il pareggio momentaneo dei siciliani. La gara termina 2-4 grazie alle altre reti di Politano, Bjarnason per gli ospiti, Basso e Mancosu per i padroni di casa: altri tre punti che allungano la striscia di risultati positivi di un Pescara lanciato in zona playoff.

      Nato e cresciuto proprio tra  le province di Padova (dove milita a tutt’oggi) e Treviso fino ad approdare al settore giovanile della Juventus, Pasquato fece il suo esordio in  A con Ranieri nel 2008, a soli 19 anni: al 90’ di Juventus-Catania entrò al posto di Alessandro  Del Piero, con il quale si allenava in settimana a calciare le punizioni a barriera schierata.

      Sempre in Serie B ha fatto registrare la sua prima marcatura Stefano Padovan. In gol su rigore nella finale di coppa Italia Primavera Napoli-Juventus del 2013, con il 9 bianconero sulle spalle, la punta torinese classe ’94 milita attualmente al Crotone, formazione penultima in B.

      Finora ha fatto registrare tra le fila dei rossoblù otto presenze, condite ieri dal gol nella sconfitta per 2-1 dei calabresi contro la Ternana di Bojinov (doppietta). Subentrato al compagno di reparto Ciano, il numero 18 ha colpito a tempo quasi scaduto, segnando per i suoi il gol della bandiera.

      Cresciuto a Vinovo, nel 2013/14 ha militato prima tra le fila del Pescara, quindi in Lega Pro con il Vicenza prima di trovare sistemazione in prestito al Crotone, quest’anno.

      L’ultimo protagonista del weekend, last but not least, è Andrea Schiavone, titolare fisso del Modena in 19 delle 22 uscite stagionali fin qui. Il forte mediano Under 21 è risultato decisivo nel pareggio esterno contro il Cittadella, siglando il primo gol dei canarini dopo appena 7’. Classe ’93 approdato in estate al Modena di Novellino, uno avvezzo a crescere i talenti più giovani, è un regista dai piedi buoni e dall’ottima visione di gioco. 

      Per lui è già il secondo gol stagionale, condito da due assist (a cui si aggiunge un centro ed un altro passaggio decisivo in Coppa Italia). Classe, personalità e abnegazione – in bianconero da giovanissimo, nel ’99 –  il mediano ex capitano della Primavera (ma che con Del Piero e compagni si allenava ai tempi di Ferrara) è naturalmente ambidestro.

      IL MERCATO #TALENTTRACK
      Segnaliamo infine i seguenti movimenti durante la finestra di mercato invernale:

      Luca Barlocco, terzino del 1995 fino a gennaio in forza al Novara, ha risolto il contratto con la società piemontese, accasandosi temporaneamente sulla sponda del Lario, a Como;

      Matteo Gerbaudo, mezz'ala mancina 19enne allenata Fabio Grosso fino al luglio scorso nella primavera bianconera, dopo aver risolto il contratto con il Vicenza si trasferisce alla Spal per la seconda parte di stagione;

      -  La seconda punta Francesco Margiotta, torinese classe ’93, passa in prestito dal Monza al Real Vicenza. Aveva già giocato in veneto nella stagione 2013/14 tra le fila dell’Unione Venezia;

      -  Gabriel Appelt Pires, nazionale Under-20 brasiliano nell’orbita bianconera dal 2011,  passa dal Pescara al Livorno. Per lui fin qui le esperienze alla Pro Vercelli, allo Spezia e, appunto, nel club abruzzese;

      -  Il giovane senegalese Mbaye Diagne, punta centrale, torna in Belgio dopo l’esperienza dell’anno scorso al Lierse: l’imponente 23enne di Dakar si aggrega questa volta al Westerlo, in prestito temporaneo. La squadra è attualmente dodicesima in classifica. 
       

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK