Juventus
    Juventus
      05.08.2014 15:15 - in: Amichevoli S

      Tutte le tournée oltreoceano della Vecchia Signora

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Da quella in Brasile nel 1951, prima dello #JuveTour che apre la stagione 2014/15, questi sono i paesi extra-europei visitati dai bianconeri nei diversi continenti.

      Con lo #JuveTour appena iniziato, Indonesia, Australia e Singapore si aggiungono al già lungo elenco di nazioni extra-europee raggiunte dai globetrotters bianconeri in viaggio per il mondo durante le pause estive o invernali del campionato. 

      A partire dagli anni ’50, infatti, migliaia di tifosi dei quattro angoli del mondo hanno avuto l’occasione di applaudire i loro idoli in visita… negli stadi e nei campi d’allenamento del proprio paese. 

      In più di mezzo secolo, la Vecchia Signora ne ha macinati di chilometri, raggiungendo i propri supporter nei seguenti territori: Brasile, USA, Canada, Australia, Messico, Giappone, Argentina, Corea del Sud, Hong Kong, Cina, Emirati Arabi Uniti e Arabia Saudita. 

      Tutto inizia nel 1951, quando la Juventus di Boniperti, Muccinelli, Praest e Hansen campione d’Italia nel ’49-50 disputa in Brasile la Copa Rio, una sorta di antesignano del Mondiale per Club. I bianconeri partecipano solo alla prima edizione, vinta dal Palmeiras che sconfigge proprio la Juve nella doppia finale di San Paolo e Rio de Janeiro, con il risultato complessivo di 3-2. 

      Passano quasi vent’anni prima di rivedere i bianconeri in tour al di fuori dell’Europa: bisogna aspettare infatti fino al 1969, quando la Vecchia Signora si imbarca per un giro negli Stati Uniti dove incontrerà il Barcellona e il Dundee United. 

      Presidente Vittore Catella, la squadra vanta tra le sue stelle Anastasi, Del Sol e Helmut Haller. Nel luglio 1975 la Juventus, fresca vincitrice del titolo di Campione d’Italia, torna in Brasile dove incontra Palmeiras, Flamengo e Vasco da Gama. 

      Sulla sua panchina è tornato a sedersi dopo quindici anni Carletto Parola (l’uomo della mitica rovesciata), i nuovi in campo che affiancano Zoff, Gentile, Cuccureddu, Causio, Bettega e Altafini si chiamano Damiani e Scirea. 

      Il Canada è la nuova meta del viaggio oltreoceano per due anni consecutivi, nel maggio 1982 e nell’agosto 1983: lì la Juventus incontra i Toronto Blizzard e una selezione USA Olimpica (amichevole disputata in territorio statunitense) davanti a ventimila spettatori. 

      Quella contro il team americano non è la prima partita in cui i bianconeri affrontano squadre nazionali: dal primo antecedente del 1938 (Olanda-Juventus 1-1), le tournèee estive offriranno negli anni ai calciatori della Juve occasioni per mettersi alla prova contro selezioni che raccolgono il meglio del calcio del paese ospitante. 

      Nel giugno 1984 la Zebra è in Australia, dove incontra la Nazionale locale in tre equilibrate amichevoli (cui si aggiunge quella vinta ai rigori contro il Manchester), mentre nel 1989 attraversa l’Atlantico per un’altra Tournée in USA in cui sconfigge gli Stati Uniti e si arrende al Messico per 3-2 (paese in cui viaggia in tour nel 1991). 

      Nel 1992 la Vecchia Signora torna a visitare il Giappone, terra magica per ogni tifoso bianconero dopo le vittorie in Coppa Intercontinentale del 1985 e del 1996, dove affronta la Nazionale locale. Lì tornerà anche nel 2005, allenata da Capello, per incontrare – con puntata ad Hong Kong – gli Yokohama F-Marinos, il Kitchee Football Team e l’FC Tokyo. 

      In mezzo tra le due esperienze nel paese del Sol Levante, la Coppa Sivori nel 1994 (giocata ovviamente in Argentina), la tournèee in Corea del Sud e Vietnam del 1996, quella ad Abu Dhabi del gennaio 2003 (dove disputa due partite, contro la Selezione Mondiale e l’Al-Ain) e negli Stati Uniti, nuovamente, nell’estate dello stesso anno, dove i bianconeri conquistano la Supercoppa italiana contro il Milan ai calci di rigore.

       I tour oltreoceano più recenti sono quelli di Cina e Australia (2008), di Stati Uniti e Canada (2010, 2011 e 2012), Emirati Arabi Uniti (gennaio 2012) e quello nuovamente negli USA dell’anno scorso, di cui abbiamo ancora negli occhi foto come quella che fa da copertina a questa piccola rassegna, e video.. come questo. 

      Quali sorprese ci riserveranno in questo #JuveTour? 
      Scopritelo seguendo il nostro diario giornaliero su Juventus.com

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK