Juventus
    29.04.2015 08:00 - in: Serie A S

    Tutto su Juve-Fiorentina

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Dati, statistiche e curiosità sul match di questa sera allo Juventus Stadium (fonte: Opta)

    SCONTRI DIRETTI
    Sono 151 i precedenti nella massima serie tra queste due squadre: bianconeri avanti per 69 vittorie contro i 32 successi toscani, 50 pareggi.La Juventus è l’avversaria contro cui la Fiorentina ha perso più partite (69) e subito più gol (244) in Serie A.

    I viola hanno vinto solo una delle ultime 13 sfide con la Vecchia Signora in campionato (6N, 6P), e mancato l’appuntamento col gol in cinque dei sei match più recenti.

    Il punteggio che si è ripetuto più spesso nella massima serie tra Juventus e Fiorentina è il pareggio per 1-1 (22 volte, l’ultimo nel novembre 2010, a Torino). Ben 18 match di Serie A tra viola e bianconeri sono terminati a reti bianche: l’ultimo, a Firenze, nella gara di andata.

    PRECEDENTI A TORINO
    In caso di successo, sarebbe il 50° ottenuto in casa nella massima serie dalla Juventus nei confronti della Fiorentina, capace di espugnare Torino solo sei volte, l’ultima nel marzo 2008.

    La Signora segna ai viola da 28 sfide casalinghe consecutive nel massimo campionato. Nel febbraio 1953, a Torino, questa sfida finì 8-0 a favore della Vecchia Signora. È tuttora la sconfitta più netta subita dalla Fiorentina in Serie A.

    STATO DI FORMA
    I bianconeri hanno subito due sconfitte nelle ultime tre partite di campionato, tante quante ne avevano collezionate nelle precedenti 59 gare nella massima serie.  La Juventus è imbattuta allo J-Stadium da 44 partite di Serie A (1-2 contro la Sampdoria nel gennaio 2013) e ha vinto tutte le ultime otto giocate in casa, subendo solo due reti in questo parziale.

    La Fiorentina è reduce da tre sconfitte consecutive; i viola non perdono quattro gare di fila nella massima serie dal febbraio 2005.I ragazzi di Montella hanno incassato nove gol nelle ultime tre trasferte di Serie A, tanti quanti ne avevano subiti nelle precedenti nove giocate fuori casa.

    STATISTICHE GENERALI
    Miglior attacco (60) e miglior difesa (17), la capolista Juventus è la formazione che effettua più tiri (396) e – dopo la Lazio (295) – quella che concede meno conclusioni agli avversari (299) nel campionato in corso. 
    La Fiorentina è la terza compagine come numero di conclusioni (366, dietro a Juve e Napoli) ma ha appena il 12% di capacità realizzativa (la sesta peggiore della Serie A).

    Dopo l’Inter (653), i viola sono quelli che effettuano più cross su azione nella massima serie (640). Solo la Lazio (10), ha segnato più gol di testa della Fiorentina in questo campionato (nove, alla pari del Torino).

    Bianconeri (16) e toscani (nove) sono i più letali della Serie A con tiri da fuori su azione. La Juventus in totale ha segnato 19 gol da fuori area (incluse le punizioni dirette), un record nei cinque maggiori campionati europei.

    La Viola è, come il Torino, anche la squadra che ha beneficiato del maggior numero di gol dei propri difensori (12). La Juventus è la formazione più prolifica della massima serie nei primi tempi (31 gol); la Fiorentina è – dopo il Napoli – quella ad aver realizzato più gol nelle riprese (30).

    Tuttavia, la squadra di Montella ha anche incassato il 66% delle reti (25 su 38) nelle seconde frazioni, la percentuale più alta tra le formazioni di questo campionato.

    10 reti della Fiorentina sono arrivati sugli sviluppi di calci d’angolo – record condiviso con l’Empoli; la Juventus è invece la più letale della massima serie su calcio di punizione diretto (quattro gol). Solo cinque delle marcature viola sono arrivate da giocatori di nazionalità italiana – primato negativo nell’attuale torneo.

    Nel derby contro il Torino, la Juventus ha perso per la prima volta dopo essersi portata avanti nel punteggio; la Fiorentina è, come Napoli, Lazio e Sassuolo, ancora imbattuta in questo campionato da situazioni di vantaggio.

    La Vecchia Signora (17) è, dopo il Palermo (18), la squadra che ha colpito più legni finora.

    FOCUS GIOCATORI
    Il 41.7% delle reti bianconere in campionato (25 su 60) sono state firmate, tramite gol o assist, da Carlos Tévez: per lui 18 marcature e sette passaggi vincenti per i compagni. L’Apache ha trovato la rete in tutte le ultime tre partite di Serie A giocate allo Stadium.

    Solo Quagliarella (45) ha centrato più spesso la porta di Tévez finora (42). Dopo Kamil Glik (sette), Gonzalo Rodríguez è il difensore più prolifico dell’attuale torneo (cinque, come Tonelli).

    Quattro delle sue sette reti nella massima serie, Álvaro Morata le ha realizzate subentrando a partita in corso; è insieme a Nico López il più decisivo sotto porta, partendo dalla panchina Mohamed Salah è finito quattro volte nel tabellino dei marcatori dal suo arrivo a gennaio (10 presenze); tra i nuovi innesti è al pari di MurielSaponara e Niang il più prolifico, dietro solo a Gabbiadini (cinque reti con il Napoli).

    Tornato a gennaio, Alberto Gilardino ha ritrovato il gol in Serie A nell’ultima partita giocata contro il Cagliari; la sua prima rete in maglia viola l’ha firmata nell’agosto 2008, Fiorentina-Juventus 1-1.

    Se dovesse segnare, sarebbe il 50° gol in maglia viola per Alberto Gilardino in campionato. Alessandro Diamanti ha esordito in Serie A nell’agosto 2007, in Juventus-Livorno 5-1. Ai bianconeri ha realizzato una rete su sette sfide, ai tempi in cui giocava con il Brescia.

    Claudio Marchisio ha debuttato nella massima serie nell’agosto 2007 in Fiorentina-Empoli 3-1 e ai viola ha anche siglato il suo primo gol in Serie A (gennaio 2009, Juventus-Fiorentina 1-0). Due reti in 66 presenze in A con la Juventus per Simone Padoin, la prima nel marzo 2012, in Fiorentina-Juventus 0-5.

    Giorgio Chiellini ha esordito in A proprio con la maglia viola, giocando 37 partite nella stagione 2004/05 e segnando tre gol (uno dei quali proprio contro la Juventus nell’aprile 2005).

    Alessandro Matri ha giocato a Firenze la seconda metà della scorsa stagione: quattro gol in 15 partite di campionato. Ai toscani ha rifilato due gol in quattro match nella sua prima esperienza in bianconero. Marco Storari ha giocato con la Fiorentina nella stagione 2008/09: una sola presenza contro il Milan ed un gol subito.

    Ex viola anche Rômulo: portato in Italia dalla Fiorentina, ha giocato le due prime 30 partite di Serie A con il club gigliato, segnando due gol.Alberto Aquilani ha vestito la maglia bianconera nel 2010/11: 33 partite e due reti in Serie A.

    ALLENATORI
    Vincenzo Montella
     ha perso solo uno dei sette precedenti nella massima serie contro Massimiliano Allegri (Milan-Catania 4-0, del novembre 2011): due successi e quattro pareggi completano il quadro. Allegri affronta la Fiorentina per la 13ª volta in Serie A: tre vittorie, quattro pareggi, cinque sconfitte l’attuale score.

    Montella ha battuto la Juventus solo una volta su otto precedenti nel massimo campionato (4-2 con i viola, nell’ottobre 2013); a Torino, in Serie A, ha finora rimediato solo sconfitte (due con la Fiorentina, una con il Catania).

    LE QUOTE bwin
    Nella stagione in corso le due compagini si sono già affrontate in tre occasioni: 0-0 al Franchi nell’andata di campionato, 1-2 a Torino in Coppa Italia e 0-3 a Firenze sempre nel trofeo nazionale. In pratica un successo a testa per bianconeri e viola, e un pareggio. Le quote di bwin.it sul match infrasettimanale strizzano l’occhio alla Juventus, il cui segno 1 è in lavagna a 1.78; X proposta a 3.75, segno 2 dei gigliati a 4.50. Divari meno evidenti nelle altre tipologie di scommesse: Under 2,5 gol a 1.80 e Over 2,5 a 1.95, Gol a 1.80 e No Gol a 1.95. Registrati subito a bwin.it, incassa il bonus benvenuto e gioca il tuo pronostico sulla super sfida dello Stadium!

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK