Juventus
    Juventus
      07.02.2015 09:00 - in: Serie A S

      Tutto su #JuveMilan

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Numeri, statistiche e curiosità della sfida contro i rossoneri

      SCONTRI DIRETTI
      Questa sarà la 160ª sfida nella massima serie tra Juventus e Milan
      : bianconeri avanti con 57 vittorie, contro i 48 successi rossoneri, 54 i pareggi.

      La Vecchia Signora ha vinto tutte le ultime quattro gare contro il Milan, riuscendo a tenere la propria porta inviolata in tre di queste.

      Il punteggio che si è ripetuto con maggior frequenza nel massimo campionato tra bianconeri e rossoneri è il pareggio per 1-1 (28 volte, l’ultima nella sfida a San Siro del febbraio 2012).

      15 i precedenti di Serie A terminati a reti bianche, l’ultimo risale al dicembre 2007, a Milano.


      PRECEDENTI A TORINO
      In casa, i bianconeri si sono aggiudicati tutte le ultime tre sfide di Serie A contro il
      Diavolo, con una media di due gol segnati a partita.

      In due dei tre match del massimo campionato giocati finora allo Juventus Stadium, il Milan ha terminato la gara in 10.


      STATO DI FORMA
      I bianconeri hanno tenuto la propria porta inviolata in 13 occasioni (incluse le ultime tre giornate), nessuna squadra ha fatto meglio nei cinque maggiori campionati europei.

      La Juventus è la formazione con il miglior rendimento casalingo nella massima serie (26 punti ottenuti su 30 disponibili) ed è, come Samp e Roma, ancora imbattuta tra le mura amiche in questo torneo.

      Il Milan ha conquistato i tre punti con il Parma, dopo cinque partite senza trovare la vittoria (2N, 3P).

      I rossoneri non vincono una trasferta nella massima serie dallo scorso ottobre (3-1 col Verona): da allora, quattro pareggi e due sconfitte.

      Sei pareggi in 10 gare fuori casa per la squadra di Inzaghi, nessuna formazione ha diviso la posta in palio più volte lontano dalle mura amiche in questo campionato.


      STATISTICHE GENERALI
      La Juventus, capolista con il miglior attacco (44 gol) e la miglior difesa (nove subiti), è la formazione che effettua il maggior numero di conclusioni (277) e quella che ne concede di meno agli avversari (190) in Serie A.

      Sono invece già 81 i tiri subiti dal Milan in campionato dall’inizio 2015, solo il Chievo (86) ha fatto peggio in questo periodo.

      I rossoneri, con 31 gol su 193 tiri (84 meno dei bianconeri) hanno una capacità realizzativa  superiore a quella della Juve (16.1% vs 15.9%), solo il Palermo è più cinico sotto porta nella massima serie (16.5%).

      Dopo la Roma (62%), la squadra di Allegri ha la media di possesso palla più alta in Serie A (60%).

      24 dei 44 gol della Juventus sono stati siglati nei secondi tempi – record nell’attuale campionato. Inoltre, i bianconeri sono i più prolifici nei primi 15’ di gioco (nove reti). 

      La Juventus ha subito appena un gol di testa – alla pari dell’Inter – la meno battuta della massima serie nel gioco aereo; viceversa il Milan ha incassato finora sei reti di testa, una in meno del solo Cesena.

      I ragazzi di Allegri sono i più letali del campionato con tiri da fuori su azione (12 reti).

      Appena due gol subiti dalla Vecchia Signora nei primi 30’ di partita, quattro in tutti i primi tempi, meglio di chiunque in Serie A.

      La Juventus è la formazione ad aver concesso meno reti da situazioni di palla inattiva in questo torneo (tre).

      14 punti persi da situazioni di vantaggio per il Milan, solo Udinese (16) e Palermo (15) ne hanno dilapidati di più.

      Il Milan è la squadra della massima serie ad aver segnato più gol su rigore (sei).


      FOCUS GIOCATORI
      Nel caso dovessero giocare, sarebbe la 150a partita in Serie A sia per
      Luca Antonelliche per Alessio Cerci.

      Carlos Tévez è il capocannoniere della Serie A con 13 reti, cinque delle quali segnate nelle ultime sei giocate allo Juventus Stadium.

      Tévezha trovato due gol in tre sfide di campionato con il Milan, entrambi però al Meazza.

      L’Apache ha messo la firma – tramite gol o assist – nel 43% delle reti bianconere in questo campionato (19 su 44).

      Tévez è, dopo Quagliarella (57), il giocatore ad aver effettuato più conclusioni in questo torneo: 54, 27 delle quali nello specchio.

      Nei cinque maggiori campionati europei,solo Cristiano Ronaldo (otto) ha segnato più gol su rigore diJérémy Menez (sei).

      Menez ha messo lo zampino in 10 degli ultimi 12 gol del Milan in campionato (nove reti e un assist).

      Arturo Vidal e Paul Pogba hanno realizzato la metà delle proprie reti (tre su sei ciascuno) con tiri da fuori area, nessuno è stato più prolifico di loro su azione dalla distanza.
      Claudio Marchisioha firmato la prima doppietta nella massima serie in Juventus-Milan 2-0 dell’ottobre 2011.

      Keisuke Honda, autore di sei gol nelle prime sette giornate, non segna in campionato dallo scorso ottobre (10 partite).

      Alessio Cerci, nel marzo 2012, ha rimediato la sua prima espulsione nella massima serie in Fiorentina-Juventus 0-5.

      Quattro i gol realizzati in 17 partite di Serie A da Giampaolo Pazzinialla Vecchia Signora: due con la Fiorentina, due con la Sampdoria.

      Sulley Ali Muntariha siglato la sua prima e unica doppietta in Serie A in Juventus-Milan 3-2 dell’ottobre 2013. I bianconeri, con l’Atalanta, sono la sua preda preferita nel campionato italiano (tre gol).

      Grande ex di questa sfida, Andrea Pirlo: 10 anni in rossonero, 284 partite e 32 gol in Serie A.

      Christian Abbiati è stato il portiere della Juventus nella stagione 2005/06: 19 presenze per lui in bianconero.

      Anche Marco Storari è un ex di giornata: ha giocato nel Milan nel 2007 e nel 2009, 10 presenze in tutto nella massima serie.

      Gianluigi Buffon ha esordito nella massima serie il 19 novembre 1995, in Parma-Milan 0-0.


      SQUALIFICATI:
      Juventus:
      Lichtsteiner (1).

      Milan:Destro (1), Mexes (3).


      DIFFIDATI:
      Juventus:
      De Ceglie, Ogbonna, Pogba, Tévez.

      Milan:Bonaventura, Paletta, Poli.

       

      QUOTE bwin
      Non sarà un match scudetto come accadeva negli anni ’90 ma Juventus-Milan resta pur sempre una classicissima del calcio italiano. I bianconeri sono saldamente in testa al campionato e mantengono la propria imbattibilità a Torino (8 vinte, 2 nulle); i rossoneri, noni, mancano invece l’appuntamento con il successo in trasferta dal 19 ottobre 2014. Il bookmaker bwin.it propone l’affermazione della Juventus a 1.36, il pareggio a 4.75, il 2 del Milan (peraltro mai vittorioso allo Stadium) a 8.00. Il punteggio più frequente nella storia delle sfide Juve-Milan è l’1-1 (10 volte), scelta che, nella lavagna della tipologia “Risultato esatto”, è bancata a 9.00. E su questa scommessa bwin.it offre una doppia vincita nel caso in cui il gol decisivo sia realizzato nella cosiddetta “zona Cesarini”, dall’85° a fine partita.


       

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK