Juventus
    06.06.2015 08:55 - in: Champions League S

    Tutto su Juventus-Barcellona

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Dati, statistiche e curiosità sulla Finale di Champions League. Cortesia: Uefa.com

    La finale di UEFA Champions League, in programma il 6 giugno all'Oympiastadion di Berlino, vede opposte due delle più grandi squadre europee: Juventus e FC Barcelona.

    La Juventus, che ha disputato l'ultima finale 12 anni fa, cerca il terzo titolo europeo a spese del Barcellona, che invece insegue il quinto nella sua storia (il quarto nell'ultimo decennio).

    Per Massimiliano Allegri e Luis Enrique, una vittoria a Berlino potrebbe essere la ciliegina sulla torta dopo una stagione straordinaria per le due squadre.

    Le due formazioni, dunque, sono alla ricerca del tris, impresa già compiuta dal Barça nel 2008/09 e da Celtic FC (1967), AFC Ajax (1972), PSV Eindhoven (1988), Manchester United FC (1999), FC Internazionale Milano (2010) e FC Bayern München (2013).

    Le due squadre hanno entrambe vinto non solo il campionato, ma anche le rispettive finali di coppa nazionale, quindi sia Juventus che Barcellona potrebbero festeggiare una 'tripletta' di trofei in caso di successo a Berlino. Nel caso dei catalani, sarebbe il secondo 'treble' dopo quello del 2008/09. Oltre a quel Barcellona, le squadre che in passato sono state capaci di vincere tre trofei in una singola stagione sono Celtic FC (1967), AFC Ajax (1972), PSV Eindhoven (1988), Manchester United FC (1999), FC Internazionale Milano (2010) e FC Bayern München (2013).

    La Juventus ha anche giocato quattro finali di Coppa UEFA - con tre vittorie (1977, 1990, 1993) e una sconfitta (1995) - e la vittoriosa finale di Coppa delle Coppe del 1984.

    I Bianconeri schierano quattro giocatori che hanno già vinto una finale di UEFA Champions League: Andrea Pirlo (AC Milan 2003, 2007), Patrice Evra e Carlos Tévez (Manchester United FC 2008) e Álvaro Morata (Real Madrid CF 2014).

    Entrato nel secondo tempo nella finale vinta dal Real Madrid un anno fa, Morata potrebbe diventare il quarto giocatore a vincere una finale di UEFA Champions League in due stagioni consecutive con due squadre diverse. Gli altri sono Marcel Desailly (Olympique de Marseille 1993, AC Milan 1994), Paulo Sousa (Juventus 1996, Dortmund 1997) e Samuel Eto'o (Barcelona 2009, Inter 2010).

    Evra, sconfitto in finale con la maglia dell'AS Monaco FC nel 2004, ha anche perso le finali 2009 e 2011 contro il Barcellona. Nella finale del 2009 c'era in campo anche Tévez. Buffon è l'unico giocatore che ha disputato la finale del 2003 con la Juventus, mentre Pirlo era al Milan.

    A segno nelle finali 2009 e 2011 vinte dal Barcellona, Lionel Messi potrebbe diventare il primo giocatore a trovare la rete in tre finali di UEFA Champions League.

    Oltre ad aver affrontato Sampdoria e Milan in finale di Coppa dei Campioni, il Barcellona ha battuto i blucerchiati per 2-0 in finale di Coppa delle Coppe 1989.

    In totale, il Barcellona ha giocato sei finali di Coppa delle Coppe, vincendo nel 1979, 1982, 1989 e 1997 e perdendo nel 1969 e 1991. Luis Enrique era in campo in quella del 1997 vinta contro il Paris Saint-Germain.

    Nel Barcellona figurano otto reduci dalla finale di UEFA Champions League 2011: Daniel Alves, Gerard Piqué, Xavi Hernández, Andrés Iniesta, Javier Mascherano, Carles Busquets, Pedro Rodríguez e Lionel Messi. Adriano è rimasto in panchina.

    Ivan Rakitić è stato votato migliore in campo nella scorsa finale di UEFA Europa League vinta dal Sevilla FC.

    Precedenti

    La Juventus ha eliminato il Barcellona con un 3-2 complessivo ai quarti di UEFA Champions League 2002/03. Dopo un 1-1 a Torino, Marcelo Zalayeta ha siglato il gol della vittoria bianconera al Camp Nou al 114' dopo le reti di Pavel Nedvěd e Xavi.

    Luis Enrique, capitano sia all'andata che al ritorno, ha giocato entrambi gli incontri insieme a Xavi. In porta per i Bianconeri c'era Buffon.

    Nel 1985/86, quando la Juventus cercava di difendere il titolo, il Barcellona si è imposto ai quarti di finale vincendo 1-0 in Spagna e pareggiando 1-1 a Torino. Il gol bianconero è stato siglato da Michel Platini.

    Cinque anni dopo (1990/91), il Barcellona ha avuto la meglio in semifinale di Coppa delle Coppe con un 3-1 casalingo e una sconfitta per 1-0 in Italia.

    Storia della partita

    Juventus
    La Juventus ha raggiunto la finale eliminando il Real Madrid CF campione in carica con un 3-2 complessivo. 

    La squadra di Allegri è imbattuta da nove gare nel torneo, con cinque partite senza subire gol.

    Il Barcellona è la terza avversaria spagnola della Juventus in questa edizione. Nella fase a gironi, i bianconeri hanno infatti perso 1-0 in casa del Club Atlético de Madrid e pareggiato 0-0 in casa.

    Il bilancio complessivo dei bianconeri contro le squadre spagnole è G44 V15 P11 S18.

    Barcellona

    Il Barcelona torna in finale dopo quattro anni e ha staccato il biglietto per Berlino eliminando l'FC Bayern München in semifinale con un 5-3 complessivo. Prima della sconfitta al ritorno a Monaco, aveva centrato nove vittorie consecutive.

    Il Barça ha affrontato una squadra italiana per l'ultima volta nella scorsa fase a gironi, superando il Milan di Allegri per 3-1 in casa dopo un 1-1 a San Siro.

    Contro le squadre italiane, i Blaugrana hanno un bilancio di G43 V22 P13 S8.

    Messi ha segnato sette gol nelle ultime cinque partite contro le squadre di Serie A.

    Allenatori e giocatori: incroci  

    Da allenatore del Milan (2010–14), Allegri è stato eliminato dal Barcellona in due Champions League consecutive: ai quarti del 2011/12 (1-3 complessivo) e agli ottavi del 2012/13 (2-4 complessivo). Il suo bilancio in otto partite contro il Barcellona è V1 P3 S4.

    Da giocatore, Luis Enrique è stato eliminato due volte dalla Juventus ai quarti di UEFA Champions League: con il Barcellona nel 2002/03 e il Real Madrid nel 1995/96.

    Da allenatore dell'AS Roma nel 2011/12, Luis Enrique ha affrontato la Juventus tre volte. In Serie A ha pareggiato 1-1 in casa (gol di Giorgio Chiellini per i bianconeri) e perso 4-0 in trasferta (gol di Arturo Vidal (2), Pirlo e Claudio Marchisio), mentre ai quarti di Coppa Italia ha perso 3-0 a Torino.

    Nella stessa stagione, Luis Enrique ha perso anche entrambe le sfide contro il Milan di Allegri, 3-2 in casa e 2-1 a San Siro.

    In Coppa del Mondo FIFA 2014, il Cile di Vidal e Claudio Bravo ha battuto per 2-0 la Spagna di Jordi Alba, Pedro, Busquets e Iniesta.

    L'Uruguay ha eliminato l'Italia ai mondiali dell'anno scorso con un 1-0 a Natal. In campo per l'Uruguay c'erano Luis Suárez, Cristian Rodríguez e Martín Cáceres, mentre l'Italia schierava Buffon, Chiellini, Andrea Barzagli, Pirlo e Claudio Marchisio (espulso).

    In semifinale di FIFA Confederations Cup 2013, ai calci di rigore, Xavi, Iniesta, Piqué e Busquets hanno battuto Buffon e la Spagna si è imposta 7-6. Pirlo ha trasformato per gli azzurri, mentre Bonucci ha sbagliato. Nella fase a gironi, inoltre, Neymar ha segnato un gol a Buffon e il Brasile si è imposto per 4-2.

    Alba ha superato Buffon nella finale di UEFA EURO 2012 vinta 4-0 sull'Italia. La Spagna schierava Piqué, Busquets, Xavi, Iniesta e Pedro (con Fernando Llorente in panchina), mentre gli Azzurri in campo erano Barzagli, Bonucci, Chiellini, Pirlo e Marchisio.

    Nella gara tra Svizzera e Spagna a maggio 2012 (5-3), Stephan Lichtsteiner ha segnato un gol contro l'esordiente Marc-André ter Stegen.

    Piqué ha giocato con Evra e Tévez al Manchester United nel 2007/08, mentre Tévez è stato compagno di Javier Mascherano all'SC Corinthians Paulista (2005–06) e al West Ham United FC (2006/07).

    Nella stagione 2008/09, Cáceres ha giocato 13 partite di Liga con il Barcellona, disputando anche due gare di UEFA Champions League e rimanendo in panchina nella finale vinta contro il Manchester United.

    Cáceres e Rakitić sono stati compagni al Siviglia dal 2011 al 2012.

    Morata ha giocato dall'inizio un 'Clásico' contro il Barcellona, vinto dal Real per 2-1 in casa a marzo 2013, ed è entrato dalla panchina nella sconfitta casalinga per 4-3 della stagione successiva.

    Con la maglia dell'Athletic, Llorente ha vinto solo una volta su 20 contro il Barcellona, segnando tre gol in totale.

    Stadio

    All'Olympiastadion, Pirlo e Buffon hanno vinto la finale dei mondiali del 2006 battendo la Francia per 5-3 ai rigori. Il centrocampista ha segnato dal dischetto dopo supplementari. Andrea Barzagli è rimasto in panchina per l'Italia.

    Berlino è la quarta città tedesca a ospitare la finale di Coppa dei Campioni dopo Monaco (1980, 1993, 1997, 2012), Gelsenkircken (2004) e Stoccarda (1959, 1988). La prima finale disputata in Germania è stata vinta da una squadra spagnola, il Real Madrid, con un 2-0 sullo Stade de Reims a Stoccarda nel 1959.

    Juventus

    La Juventus ha vinto il quarto Scudetto consecutivo tre giorni prima della semifinale di andata contro il Real Madrid. Dopo la gara di ritorno in Spagna del 13 maggio, i Bianconeri hanno battuto Inter (2-1) e SSC Napoli (3-1) in Serie A pareggiando invece all'ultima giornata con l'Hellas Verona FC (2-2).

    Per la seconda stagione consecutiva la Juventus ha chiuso la stagione con 17 punti di vantaggio sulla seconda, la Roma. La squadra di Allegri è stata la più prolifica (72 gol segnati) e la meno battuta (24 reti subite).

    La Juventus non perde da nove gare in tutte le competizioni.

    Il primo gol di Chiellini con il club dopo il 2 febbraio 2014 ha regalato alla Juventus il gol del pareggio contro la SS Lazio in finale di Coppa Italia il 20 maggio. Alessandro Matri ha segnato nei supplementari regalando alla sua squadra il successo per 2-1 e la prima vittoria nella competizione dopo 20 anni.

    E' stata la decima vittoria nella competizione per la Vecchia Signora, un record, e ha portato la terza doppietta stagionale di trofei nazionali al club.

    Stefano Sturaro ha segnato il suo primo gol con la Juventus nella gara vinta contro il Napoli il 23 maggio. Simone Pepe, che ha dovuto combattere contro gli infortuni per due anni e mezzo, è andato a segno dal dischetto - il suo primo gol dall'11 aprile 2012.

    Fuori dalla finale di Coppa Italia per riposare, Buffon ha giocato la 900esima partita competitiva della sua carriera contro il Napoli, parando un rigore a Lorenzo Insigne.

    Tévez, che si è visto parare un rigore contro il Verona, è stato il capocannoniere della Juve in Serie A con 20 centri, due meno dei capocannonieri assoluti Luca Toni e Mauro Icardi.

    Il 25 maggio Allegri ha ricevuto il Premio Enzo Bearzot, giunto alla sua quinta edizione, in onore del Ct che ha portato l'Italia alla vittoria del Mondiale 1982.

    Cáceres (fuori dal 5 marzo, caviglia) è ancora indisponibile. Barzagli si è infortunato alla coscia contro il Napoli ed è in dubbio per la finale.

    Chiellini non giocherà la finale di Berlino dopo l'infortunio al polpaccio rimediato in allenamento il 3 giugno.

    Barcellona

    Xavi è diventato il primo giocatore a collezionare 150 presenze in UEFA Champions League quando è subentrato a gara in corso nel ritorno della semifinale contro il Bayern.

    Cinque giorni dopo quella sconfitta per 3-2 in Germania, il Barcellona ha vinto il suo 23esimo titolo della Liga superando 1-0 l'Atlético in trasferta.

    I Blaugrana si sono fatti recuperare due gol quando hanno pareggiato 2-2 contro l'RC Deportivo La Coruña nell'ultima giornata della Liga. Dopo aver recuperato da un infortunio che lo teneva fuori dal Mondiale 2014, Thomas Vermaelen ha debuttato con il Barcellona giocando 61 minuti.

    Il Barça ha vinto la sua 27esima Copa del Rey - migliorando il proprio record - il 30 maggio, festeggiando così la sesta doppietta stagionale di trofei nazionali, grazie alla vittoria per 3-1 aull'Athletic al Camp Nou. Messi ha aperto le marcature e ha chiuso i conti, con Neymar in rete.

    Messi, Neymar e Suárez hanno segnato 120 gol in totale in tutte le competizioni in questa stagione superando così i 118 ottenuti da Karim Benzema, Cristiano Ronaldo e Gonzalo Higuaín per il Real Madrid nel 2011/12.

    Messi ha segnato 58 gol in questa stagione – 43 nella Liga, dieci in UEFA Champions League e cinque in Copa del Rey.

    Le quote bwin

    Su bwin.it innanzitutto quote più alte sulla scommessa “Vincente trofeo”: al momento italiani a 3.25, catalani a 1.36, ma sono quote da monitorare poiché saranno costantemente alzate fino al fischio d’inizio della finale. Nella tipologia 1X2 invece Juventus a 5.25, pareggio a 4.10, Barcellona a 1.62. La parola passa al campo!

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK