Juventus
    05.05.2015 08:59 - in: Champions League S

    Tutto su Juventus-Real Madrid

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Precedenti, dati, statistiche: tutto ciò che dovete sapere per arrivare preparati alla Semifinale di stasera (cortesia Uefa)

    Juventus e Real Madrid, che in due hanno raggiunto complessivamente 20 finali di Coppa dei Campioni, proveranno a gettare le basi per la vittoria di un altro titolo dopo la doppia sfida che inizia stasera.

    Precedenti

    L'incrocio più recente delle 16 sfide tra le due compagini risale alla fase a gironi della scorsa stagione, quando il Real ha vinto 2-1 in casa prima di pareggiare 2-2 in trasferta.

    Cristiano Ronaldo nella prima partita ha realizzato una doppietta. Il suo rigore al minuto 29' è risultato decisivo dopo che Fernando Llorente aveva risposto al suo gol in apertura. L'espulsione di Giorgio Chiellini all'inizio del secondo tempo ha lasciato la Juve in dieci.

    Nella partita di Torino, il rigore di Arturo Vidal aveva portato in vantaggio la Juve prima delle reti di Ronaldo e Gareth Bale. Il colpo di testa di Llorente è valso il pareggio e la spartizione della posta in palio.

    Il Real di Jupp Heynckes ha battuto la Juventus di Marcello Lippi nella finale di UEFA Champions League del 1998. La rete di Predrag Mijatović al 66' ha interrotto il digiuno europeo di 32 anni delle Merengues che hanno portato a casa il settimo sigillo europeo.

    Le due formazioni si sono affrontate 16 volte – tutte nella massima competizione europea – col fattore campo a fare spesso la differenza: il bilancio della Juventus in casa è 5 vittorie, un pareggio e una sconfitta, mentre per il Real altrettante le vittorie, nessun pareggio e due sconfitte. Nelle 16 partite sono incluse la finale del 1998 e la 'bella' dei quarti di finale di Coppa dei Campioni 1961/62 disputata a Parigi, in cui il Real ha vinto per 3-1.

    Nella fase a gironi 2008/09, la Juventus ha vinto 2-1 a Torino (reti di Alessandro Del Piero e Amauri per la Juve, Ruud van Nistelrooy per il Real). Appena due settimane dopo, Del Piero ha realizzato una doppietta nella vittoria per 2-0 al Santiago Bernabéu.

    L'ultima apparizione della Juve in una semifinale di UEFA Champions League risale alla stagione 2002/03, quando i bianconeri persero l'andata per 2-1 a Madrid, prima della vittoria per 3-1 al ritorno che valse il passaggio del turno con un 4-3 complessivo.

    Nel primo doppio confronto tra le due squadre, risalente ai quarti di finale 1961/62, entrambe vinsero fuori casa per 1-0, ma fu il Real ad aggiudicarsi la 'bella' e il passaggio del turno.

    Storia della partita

    Imbattuta in casa nelle competizioni UEFA da 12 partite, la Juve di Massimiliano Allegri ha vinto quattro partite su cinque tra le mura amiche questa stagione, tra cui spiccano quelle su Borussia Dortmund e AS Monaco FC nella fase a eliminazione diretta.

    In totale i bianconeri hanno perso appena una delle 17 partite europee disputate in casa nel nuovo Juventus Stadium, dove hanno vinto 10 volte e pareggiato 6.

    I campioni d'Italia hanno disputato sette finali nella massima competizione europea, vincendo due volte.

    Questa è l'11esima semifinale per la Juventus; il bilancio è di sette vittorie e tre sconfitte

    Dopo aver battuto il Real nella semifinale 2002/03, in finale la Juventus ha pareggiato 0-0 con il Milan di Carlo Ancelotti, perdendo 3-2 ai rigori.

    Quella del 1962 a opera del Real è stata una delle due sconfitte che ha subito in casa la Juventus da una squadra spagnola. L'altra risale all'1-0 contro l'RC Deportivo La Coruña nel ritorno degli ottavi 2003/04, che valse il 2-0 complessivo e il passaggio del turno per gli spagnoli. Il bilancio della Juve in casa contro squadre spagnole è di V12 P7 S2.

    Gli spagnoli in questa competizione non subiscono un gol fuori casa da 444 minuti. L'ultima rete subita fuori casa risale al 6' della sfida del Gruppo B contro il PFC Ludogorets Razgrad.

    Il Real ha vinto otto delle ultime 11 partite fuori casa – sono due i pareggi – e si è aggiudicato tutte e tre le partite della fase a gironi. L'unica sconfitta risale al quarto di finale dell'anno scorso contro il Borussia Dortmund, quando a fronte del 3-0 interno dell'andata, gli spagnoli hanno perso il ritorno in Germania per 2-0.

    Il Real non vince in Italia da sette partite, ovvero dal 3-0 contro l'AS Roma nella fase a gironi 2004/05. Le ultime tre partite in Italia si sono concluse tutte con un pareggio; il bilancio complessivo fuori casa contro squadre italiane è di V4 P8 S17.

    Il pareggio per 0-0 in casa del Club Atlético de Madrid nei quarti di finale è stato il secondo in 29 partite fuori casa di UEFA Champions League in cui il Real non è riuscito a realizzare nemmeno una rete. L'ultima volta risale alla sconfitta per 1-0 in casa dell'Olympique Lyonnais negli ottavi 2009/10, quando gli spagnoli persero complessivamente per 2-1. Nelle ultime 29 partite europee fuori casa, hanno perso appena cinque volte.

    Il 5-0 complessivo sull'FC Bayern München della passata stagione ha interrotto una serie di tre sconfitte consecutive in semifinale. Nella 13esima finale della sua storia, il Real ha vinto per 4-1 sull'Atlético e ha conquistato il decimo titolo europeo.  

    Il bilancio delle semifinali disputate dal Real nella massima competizione europea è di 13 vittorie e 12 sconfitte

    Incroci allenatori e giocatori

    Ancelotti ha guidato la Juventus dal 1999 al 2001.

    Il Milan di Massimiliano Allegri ha perso 2-0 in casa del Real Madrid - di Ronaldo il primo gol - nella fase a gironi del 2010/1. La gara di San Siro è poi terminata 2-0.

    Álvaro Morata è un prodotto del vivaio del Real, e ha segnato dieci reti in 37 partite prima di approdare alla Juve la scorsa estate.

    Martín Cáceres ha giocato con RC Recreativo de Huelva, Barcelona e Sevilla FC. Ha segnato una rete al Real ma ha perso in tutte e cinque le partite. 

    Zinédine Zidane, attualmente tecnico del Real Madrid Castilla, ha giocato con la Juve dal 1996 al 2001, vincendo due Scudetti e disputando le finali di UEFA Champions League, entrambe perse, nel 1997 e 1998.

    Llorente ha segnato cinque reti – di cui due al Santiago Bernabéu – contro il Real ai tempi dell'Athletic Club. Ha vinto appena una delle 17 partite che l'Athletic ha disputato contro le Merengues con lui in campo.

    Evra, Carlos Tévez e Ronaldo erano compagni di squadra al Manchester United FC che nel 2008 si è aggiudicato la UEFA Champions League.

    Paul Pogba e Raphaël Varane hanno fatto insieme il loro debutto con la Francia il 22 marzo 2013, in una partita di qualificazione alla Coppa del Mondo FIFA contro la Georgia. Anche Karim Benzema è sceso in campo in quella partita vinta per 3-1. 

    Iker Casillas, Álvaro Arbeloa, Sergio Ramos, e Llorente facevano tutti parte della Spagna che nel 2010 ha vinto la Coppa del Mondo FIFA.

    Buffon, Leonardo Bonucci, Andrea Barzagli, Chiellini, Claudio Marchisio e Pirlo facevano tutti parte della nazionale italiana che ha perso 4-0 contro la Spagna di Casillas, Ramos e Arbeloa, nella finale UEFA EURO 2012 di Kiev. Angelo Ogbonna era tra i convocati ma non è sceso in campo.

    Pirlo e Ramos hanno entrambi realizzato il calcio di rigore nella sconfitta dell'Italia dagli 11 metri in semifinale della FIFA Confederations Cup 2013.  Bonucci ha fallito il rigore decisivo.

    Pirlo e Javier Hernández (rigore) sono entrambi andati a rete nella vittoria dell'Italia per 2-1 nella fase a gironi della Confederations Cup, il 16 giugno 2013. Anche Buffon, Barzagli, Chiellini e Marchisio hanno disputato quella partita.

    James Rodríguez ha segnato entrambe le reti nella vittoria per 2-0 della Colombia sull'Uruguay di Cáceres negli ottavi della Coppa del Mondo 2014.

    Marcelo ha segnato dal dischetto nella vittoria ai rigori del Brasile sul Cile di Vidal dopo l'1-1 al termine dei tempi supplementari negli ottavi disputati a Belo Horizonte.

    Benzema ha segnato e fallito un rigore nella vittoria per 5-2 della Francia (in cui giocavano anche Evra e Pogba) sulla Svizzera di Stephan Lichtsteiner, nella fase a gironi della Coppa del Mondo 2014.

    Statistiche

    Nelle ultime uscite in campionato, la Juve il 29 aprile ha vinto per 3-2 sulla Fiorentina. Tévez ha messo a segno una doppietta ed è arrivato a quota 20 gol in Serie A, uno in più rispetto alla passata stagione.

    L’attaccante argentino è a tre reti dal suo record in campionato, stabilito nel 2009/10 con la maglia del Manchester City FC.

    Contro la Fiorentina, Marchisio ha collezionato la 300esima presenza in bianconero.

    La Juventus ha poi vinto il quarto Scudetto consecutivo con la vittoria per 1-0 di sabato contro l'UC Sampdoria; Arturo Vidal ha segnato il gol decisivo.

    Real Madrid
    Marcelo rientra da una giornata di squalifica scontata contro l’Atlético.

    Il Real Madrid non perde da nove partite, ovvero dal 2-1 del 22 marzo contro l’FC Barcelona.

    Da allora, la squadra di Ancelotti ha centrato nove vittorie, la più recente delle quali è stata il 3-2 sul Sevilla FC del 2 maggio. In quella gara, Álvaro Arbeloa ha segnato la sua 25esima tripletta nella Liga.

    Il Real è la prima squadra che ha battuto in trasferta il Siviglia in campionato dal 9 febbraio 2014.

    Con i tre gol realizzati, Cristiano Ronaldo sale a 42 reti segnate in stagione in campionato, due in più di Lionel Messi. Il Real rimane staccato di due punti dall'FC Barcellona nella corsa al titolo.

    Nelle ultime sei partite, Hernandez ha segnato quattro gol, di cui due nel 4-2 sull’RC Celta de Vigo del 26 aprile.

    Il 18 aprile contro il Málaga CF, Luka Modrić ha riportato una lesione del legamento collaterale mediale che lo terrà lontano dai campi per circa un mese. Nella stessa gara, Gareth Bale è uscito claudicante al 2’ per un problema al polpaccio ma è tornato nella gara contro il Siviglia come sostituto.

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK