Juventus
    Juventus
      10.12.2015 09:00 - in: Charity / CSR S

      #HumanRightsDay, l'impegno bianconero

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Il club è in prima fila nella lotta ad ogni discriminazione razziale, contro la quale si pronuncia la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani del 1948

      Il 10 dicembre 1948, l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani nella stessa città, Parigi, in cui di recente Andrea Agnelli ha ribadito l'impegno bianconero nella lotta contro ogni forma di discriminazione razziale nel mondo dello sport. 

      La Juventus celebra questa giornata ricordando il principio fondamentale dell’articolo 7, ovvero quello di non discriminazione.  

      «Tutti sono eguali dinanzi alla legge e hanno diritto, senza alcuna discriminazione, ad un'eguale tutela da parte della legge. Tutti hanno diritto ad un'eguale tutela contro ogni discriminazione che violi la presente Dichiarazione come contro qualsiasi incitamento a tale discriminazione».

      Lo spirito di quelle parole, messe nero su bianco dopo il secondo conflitto mondiale, guida quotidianamente l'azione del club bianconero, che opera al massimo delle proprie capacità per combattere il razzismo nel mondo del calcio.

      Ne è testimonianza tangibile lo studio "Colour? What Colour?", presentato lo scorso 27 novembre, frutto di una importante collaborazione tra il Club bianconero e UNESCO e che analizza il problema della discriminazione nel contesto calcistico.  

      Il calcio può cambiare i comportamenti. I fatti lo confermano: il calcio non deve essere considerato come un’attività sociale, durante la quale le persone (i tifosi) vanno educate; il calcio stesso è uno strumento educativo molto efficace. La sua popolarità, semplicità e facilità di accesso fanno sì che ogni stadio e campo di calcio possano ospitare lezioni di educazione civica. 

      “Colour? What Colour?”, cap.6.

      La Juve, come ha detto Agnelli, cercherà di massimizzare la distribuzione e la presa di coscienza di quanto emerso da questo report, convincendo le altre squadre a far proprie ed implementare le conclusioni della relazione. 

      E' questo il nostro modo di onorare, oggi in occasione della Giornata Mondiale dei Diritti Umani, ma più in generale in ogni giorno dell'anno, quei valori imprescindibili per ogni società umana posti, nel 1948, come obiettivo ideale comune per tutti i popoli e tutte le nazioni. 

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK