Juventus
    Juventus
      26.07.2015 14:30 - in: Fan S

      #MarchisioSocialReport: «La nostra trasferta»

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Il Principino conclude il suo racconto della trasferta a San Gallo con un “pezzo” in esclusiva per Juventus.com

      Per il mio esordio da “Social Reporter”, confesso che avrei preferito poter concludere il racconto commentando una vittoria, ma d'altra parte, con pochi giorni di allenamento alle spalle, di fronte ad una squadra forte, motivata e decisamente più avanti nella preparazione, il risultato per il Borussia ci può stare. E poi, l'intento del #MarchisioSocialReport era più quello di far vivere ai voi tifosi la prima trasferta di questa stagione a fianco della squadra, per quanto possibile. Io almeno ci ho provato, raccontando su Twitter il nostro viaggio,

      “facendovi salire” sul pullman...

      … e sull'aereo con noi.

      Ora, devo confessarvi che, appena atterrati sono rimasto sorpreso dal calore che abbiamo trovato in Svizzera. Non parlo certo del meteo, anzi, la temperatura era decisamente più bassa rispetto a Torino e onestamente, dopo le sudate degli ultimi giorni ci voleva! No, parlo del fiume di tifosi che ci aspettava prima all'aeroporto, poi in albergo.

      È vero che ovunque andiamo troviamo sempre una magnifica accoglienza, e di questo non finiremo mai di ringraziarvi, ma per una trasferta così breve, per di più per un'amichevole, non pensavo veniste così in tanti a darci il benvenuto!

      Venerdì sera siamo arrivati in hotel piuttosto tardi, dopo le 22.30, quindi abbiamo avuto giusto il tempo di cenare, per poi andare a letto. Un'occhiata alla mia camera però l'avete data.

      Sabato mattina, dopo colazione,

      siamo “entrati insieme” allo stadio per la rifinitura, quindi vi ho lasciati tranquilli per un po'.

      D'altra parte in una trasferta così breve, al di là dell'allenamento e della partita non capita molto, ma credo che possa avervi fatto piacere il tweet che ho postato prima di salire sul pullman per andare allo stadio.

      La partita non è andata benissimo per quanto riguarda il risultato, ma abbiamo tutto il tempo di crescere. Alla Supercoppa contro la Lazio mancano due settimane, durante le quali potremo lavorare sodo, affinare i meccanismi, trovare la miglior condizione e imparare a conoscere i nuovi compagni. Sono tutti degli ottimi ragazzi, ma anche dei giocatori di altissimo livello. Sono sicuro che insieme potremo toglierci delle belle soddisfazioni.

      Magari a cominciare dalla prossima partita, mercoledì 29 luglio, contro il Lechia Danzica.

      Ora scusate, ma siamo arrivati a Torino da poco e il mister ci ha concesso il pomeriggio libero, quindi vado a godermi la famiglia.

      Un saluto dal vostro “Social Reporter

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK