Juventus
    Juventus
      18.12.2015 17:14 - in: Serie A S

      #OppositionWatch: il Carpi

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Per la prima volta la Juve affronta, domenica, la squadra emiliana. Vediamo come sta andando l’esordio in serie A dei nostri avversari

      Focus sulla stagione
      Dieci
       punti in sedici partite, frutto di due vittorie e quattro pareggi: la “prima” del Carpi nella massima serie è difficile, ma non per questo gli emiliani si sentono condannati. Lo conferma, ad esempio, l’ultima impresa che, anche se non è stata compiuta in Serie A ma in Tim Cup, li ha visti protagonisti: la vittoria in trasferta contro la Fiorentina che è valso il passaggio ai quarti di finale della competizione.

      Non solo: in campionato, prima dell’ultima sconfitta a Empoli, il Carpi veniva da una brillante vittoria a Marassi (Borriello e Zaccardo i marcatori per il 2-1 finale) e un pareggio interno per 0-0 contro il Milan.

      Detto questo, però, la classifica finora parla di un Carpi al penultimo posto, a quattro punti dal Frosinone e sei dal Genoa, le due squadre che in graduatoria precedono gli emiliani. La compagine di Castori, inoltre, è la penultima squadra in Serie A per punti guadagnati in casa (sei): nelle partite allo stadio di Modena, il Carpi non vince da quattro giornate.

      In panchina
      Sarà una prima volta assoluta: non solo fra Juve e Carpi, ma anche fra Allegri e Castori e fra i due allenatori contro la squadra avversaria. Sono solo 11 le partite di Castori in Serie A in carriera, dal 3 novembre, giorno in cui ha cominiciato ad allenare il Carpi.  Per lui una media di 0.55 punti a partita, la peggiore finora fra i 18 tecnici della massima serie.

      Curiosità sui gol segnati
      Quello carpigiano è il secondo peggior attacco della Serie A con 13 reti, solo il Verona con 11 ha segnato meno della squadra di Castori. Tre le reti di Borriello, due per Matos, una per Marrone (ex bianconero, esattamente come Lazzari, Lazzari, Di Gaudio, Zaccardo e Letizia. Tre le autoreti a favore dei carpigiani.Andrea Lazzari è il giocatore che mediamente crea più occasioni per i compagni (una ogni 21 minuti) contando quelli che hanno mandato un compagno al tiro almeno due volte. Per lui fra l’altro c’è da annoverare un gol contro la Juventus, nel 2012 con la maglia dell’Udinese: il centrocampista nella sua carriera in Serie A ha trovato 14 reti in 224 presenze. Fra i marcatori c’è anche un difensore, Gaetano Letizia, che oltre ad aver segnato ha anche già effettuato in campionato 56 i cross totali, quinto nel suo ruolo ma primo difensore italiano (la classifica vede davanti a lui Lazaar, Vrsaljko, Digne e Ali Adnan).

      Si diceva che i primi due marcatori della squadra sono Borriello e Matos. Marco Borriello non ha mai segnato in casa, dove ha tentato il tiro solamente sei volte in cinque partite giocate. Ha però messo lo zampino, con 3 reti e 3 assist, nel 46% dei gol del Carpi. Oltre ad avere giocato nella Juventus, l’attaccante campano la ha anche affrontata invece 14 volte, perdendo in 8 occasioni e segnando una sola rete.

      Invece, un dato su Ryder Matos: è il giocatore che ha effettuato più tiri di testa nello specchio della porta in questa Serie A, sei.

      In difesa: come, dove, quando
      Partiamo da una valutazione tattica e una statistica: il Carpi gioca con un 4-4-1-1, con una difesa praticamente immutabile composta da Letizia a sinistra,Zaccardo (che ha già affrontato 20 volte la Juventus in campionato, perdendo in 11 occasioni e segnando una rete nel lontano settembre 2004, quando vestiva la maglia del Palermo) a destra, Romagnoli e Gagliolo centrali.

      Una difesa che, però, è insieme al Frosinone la peggiore del campionato, con 30 gol subiti (4 su rigore, più di ogni altra). Il Carpi è anche la squadra che nelle prime 16 giornate ha subito più gol da dentro l’area, 27. Inoltre, è la compagine subisce più reti nel primo tempo (17) e con la Lazio la formazione che ne prende di più nei primi 15 minuti, sei.

      I primati interni in squadra: lo StatAttack

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK