Juventus
    Juventus
      23.10.2015 23:37 - in: Serie A S

      #OppositionWatch: l’Atalanta, il suo campionato, i suoi uomini chiave

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      A un giorno dal ritorno in campo dei bianconeri in campionato allo Stadium, un’analisi del nostro avversario di giornata

      Il cammino in campionato.

      Ottavo posto in classifica, quattro vittorie e due pareggi in otto giornate, undici gol fatti e otto subiti, e quattordici punti conquistati. Un ruolino di marcia di tutto rispetto per l’Atalanta che domani affronta la Juve allo Stadium. I bergamaschi hanno perso solo una delle ultime sette gare di campionato; quattro di queste, invece, sono state hanno vinte. Se si allarga l’analisi al periodo trascorso dall’arrivo di Edy Reja, lo scorso 4 marzo, è da notare come i bergamaschi abbiano pareggiato sei delle dieci partite giocate in trasferta in Serie A, vincendo due volte e perdendo in altre due occasioni.

      Fuori dalle mura amiche però, in questo campionato, gli atalantini hanno perso due partite su quattro, a Firenze e a Milano contro l’Inter, pareggiata una (2-2 a Sassuolo) e vinto in un’occasione, a Empoli, per 1-0.

      Lavagna tattica

      La squadra di Reja gioca con il 4-3-3, o quantomeno così ha fatto nelle ultime apparizioni in campionato.

      In attacco il tridente è composto da Pinilla, Gomez e Moralez, ma contro la Fiorentina al posto del cileno ha giocato Denis. A centrocampo, oltre a De Roon e Grassi, si sono alternati Kurtic e Cigarini, mentre il reparto difensivo a 4 vede Paletta (o Stendardo) e Toloi centrali, Dramé in fascia sinistra, Bellini o Masiello sulla destra.

      Mister vs Mister

      Quella di domani sarà la 12ª sfida in Serie A per Max Allegri contro l’Atalanta: nessun pareggio finora, sette successi e quattro sconfitte. L’allenatore bianconero non ha mai battuto Edy Reja da allenatore nel massimo campionato: quattro pareggi e due sconfitte per il livornese in sei precedenti. Invece Reja ha perso tutti i sei incontri disputati a Torino nella massima serie, alla guida di Vicenza, Napoli e Lazio. In totale il tecnico atalantino ha sfidato la Juve 12 volte, perdendo 9 partite e pareggiandone 1

      L’Atalanta e il gol (Segnato e subito)

      I bergamaschi hanno segnato di più dei bianconeri, 11 reti finora: 3 di testa, 6 di destro, 1 di sinistro, 1 autogol. Le reti dei nerazzurri sono arrivate prevalentemente nei primi tempi (7 volte) e quasi sempre dentro l’area (9 volte, compreso un calcio di rigore. La porta atalantina ha capitolato 8 volte, 4 nei primi tempi e altrettante nei secondi. Per ben sei volte i nerazzurri sono stati in vantaggio, vincendo poi il match in quattro di queste occasioni.

      Gli uomini chiave

      Capocannoniere dell’Atalanta è Mauricio Pinilla (3 gol, uno di testa e due di destro), mentre l’assistman della squadra è Moralez, con 4 assist, cifra più alta di tutta la serie A (condivisa con Meggiorini, Pjanic e Vazquez).

      In cima alle graduatorie individuali della Serie A c’è anche il portiere Sportiello, che ha subito 8 gol in 8 partite, mantenuto la porta inviolata per tre turni, ma soprattutto ha effettuato 34 parate, l’81% dei tiri subiti.  Da segnalare anche  Gomez, che ha partecipato a ben 38 tiri, e Moralez, che ha creato 20 occasioni da gol.

      I numeri in attacco e in difesa

      Gli atalantini in totale hanno tirato 105 volte verso la porta, inquadrando lo specchio nel 43% dei casi, hanno colpito 2 legni e mandato in rete 7 giocatori. 5 le reti su palla inattiva, 3105 i passaggi totali, con precisione del 79%, 80 i cross. L’Atalanta ha effettuato una media di 116 duelli a partita, vincendone il 52%. In difesa, i tiri subiti sono 114, 4 le reti subite da palla inattiva. Infine, i bergamaschi hanno commesso 133 falli, subito 20 ammonizioni e 3 espulsioni.

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK