Juventus
    28.10.2015 22:50 - in: Match Report S

    A Reggio Emilia decide Sansone

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Il Sassuolo vince con una magistrale punizione dell'attaccante e a nulla vale la reazione bianconera nella ripresa

    La Juve non riesce a dare continuità ai propri risultati e, dopo la convincente vittoria contro l'Atalanta, si arrende al Sassuolo, incassando la quarta sconfitta in campionato. I bianconeri, privi dell'influenzato Marchisio e in dieci uomini dal 40' del primo tempo dopo l'espulsione di Chiellini, giocano tutta la ripresa nella metà campo avversaria, ma sbattono continuamente contro il muro neroverde. Costruiscono molto ma finalizzano poco. Si dannano l'anima, ma non riescono a impensierire Pegolo.

    Il Sassuolo del resto non ha ottenuto 15 punti per caso e l'aggressività con cui inizia la gara crea subito non pochi fastidi alla manovra dei bianconeri, spesso bloccata sul nascere. Non che i padroni di casa siano in grado di creare azioni più convincenti, ma riescono a sfruttare l'unica vera occasione dei primi venti minuti: Sansone prima si procura il calcio piazzato a venti metri dalla porta, poi infila il pallone sotto l'incrocio, portando in vantaggio i suoi.

    La Juve reagisce subito con due sventole dal limite: quella di Dybala viene deviata dalla difesa, quella di Pogba da Pegolo, fatto sta che entrambe terminano sul fondo.

    Il Sassuolo però ritrova subito le distanze e per gli uomini di Allegri si chiudono nuovamente gli spazi. Le cose si complicano ulteriormente quando Chiellini, già ammonito, riceve il secondo giallo per un fallo a centrocampo e lascia i compagni in dieci.

    Sturaro è così costretto ad arretrare la posizione per agire come terzino destro, mentre Cuadrado si sposta sulla linea dei centrocampisti. Anche in avvio di ripresa Allegri presenta la stessa soluzione e la Juve sembra più aggressiva, arrivando vicinissima al pareggio già dopo tre minuti con il rasoterra di Pogba a fil di palo.

    È però una gara di estrema difficoltà: il Sassuolo è messo perfettamente in campo e forte del vantaggio può concentrarsi sulla fase difensiva. Inoltre la pioggia che cade sempre più violenta non aiuta le giocate tecniche e con l'uomo in meno la fatica è doppia, ma nonostante tutto però i bianconeri non mollano. Subito dopo l'ingresso di Morata al posto di Mandzukic, Cuadrado spara un siluro dal vertice destro dell'area di rigore e Pegolo mette in angolo.

    Alla mezz'ora tocca all'ex Zaza, dentro per Dybala, e poco dopo è Hernanes a rilevare Lemina. Ogni tentativo però è vano e nonostante la gara sia un assedio continuo, i neroverdi di rischi veri e propri non ne corrono e, al fischio di Gervasoni, possono festeggiare una vittoria che li porta in zona Europa League. La Juve al contrario, non deve guardare la classifica, ma concentrarsi solo sul Derby di sabato, per cercare un immediato riscatto.

    La GALLERY di #SassuoloJuve

    SASSUOLO-JUVENTUS 1-0

    RETI: 20' pt Sansone


    SASSUOLO
    Pegolo; Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Biondini (26' st Duncan), Magnanelli, Missiroli; Berardi (36' st Laribi), Floccari (25' st Defrel), Sansone
    A disposizione: Pomini, Longhi, Terranova, Gazzola, Pellegrini, Politano
    Allenatore: Di Francesco

    JUVENTUS
    Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini Alex Sandro; Sturaro, Lemina (37' st Hernanes), Pogba;  Cuadrado, Mandzukic(15' st Morata), Dybala (32' st Zaza)
    A disposizione: Neto, Audero, Rugani, Evra, Padoin, Khedira
    Allenatore: Allegri

    ARBITRO: Gervasoni
    ASSISTENTI: Preti, Gava
    QUARTO UFFICIALE: Di Liberatore
    ARBITRI D'AREA: Tagliavento, Pasqua

    AMMONITI: 4' pt Chiellini, 13' pt Peluso, 18' st Lemina, 39' st Chiellini,, 15' st Pegolo, 23' st Berardi, 32' st Pogba, 37' st Cannavaro
    ESPULSI: 39' st Chiellini

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK