Juventus
    29.07.2015 11:12 - in: Amichevoli S

    Allegri e Lichtsteiner presentano Lechia-Juve

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Il tecnico e l'esterno svizzero hanno partecipato alla conferenza stampa organizzata in Polonia a poche ore dal match

    I casi sono due: o in Polonia hanno una memoria di ferro, oppure quel 10-2 subito in due partite contro la Juve di Trapattoni nella stagione 1983/84 ha lasciato una ferita aperta, visto che viene ricordato anche durante l'introduzione della conferenza stampa di presentazione di Lechia-Juve alla PGE Arena Gdańsk.

    L'intenzione è lavare l'onta, e il Lechia vuole rifarsi non solo di quella sconfitta ormai lontana nel tempo, ma anche delle due patite nelle prime giornate di campionato, che da queste parti è già iniziato. Insomma per la Juve si profila una gara tosta ed è quello che Allegri va cercando: «È un onore essere qui in una meravigliosa città, per giocare un buon test contro una squadra che ha già giocato due gare di campionato. Sarà importante per proseguire la preparazione in vista della Supercoppa, il nostro primo obiettivo. Per la stagione il traguardo numero uno rimane lo scudetto, anche perché avremmo la possibilità di entrare nella storia vincendo il quinto consecutivo, cosa riuscita in passato solo alla Juve negli anni '30 e al Grande Torino. Non sarà semplice, perché ci sono squadre attrezzate come le due milanesi, la Roma, la Lazio, il Napoli... Sarà un torneo avvincente ed equilibrato».

    Stephan Lichtsteiner, presente in conferenza con Allegri, la pensa nello stesso modo: «Il primo obiettivo è riconfermarsi in Italia. Sarà difficile, perché ogni anno si riparte da zero, ma prepariamoci alla grande e proviamoci. Chiaramente le gambe in questo periodo sono pesanti, si è visto contro il Borussia. Oggi con il Lechia cercheremo di fare un passo in avanti. Fisicamente mi sento bene, ma certo, riprendere a correre dopo le vacanze è sempre dura...»

    Di fronte a microfoni e taccuini ci sono anche anche Jerzy Brzęczek e Adam Buksa, tecnico e punta del Lechia: «Intanto mi congratulo con Allegri per i successi della passata stagione – esordisce l'allenatore polacco – Conosciamo la forza della Juve e dovremo mettercela tutta oggi, ma comquen vada sarà una gara utile per fare esperienza». «È un grande giorno per noi – ribadisce l'attaccante - Giocare con una squadra di classe mondiale come la Juve è una grande opportunità, per me e per i miei compagni».

    Riguardo alla gara contro il Lechia Allegri si aspetta «una buona prestazione sul piano tecnico, un miglioramento sul piano fisico e la crescita dei nuovi che hanno bisogno di trovare traiettorie di passaggio e trame di gioco. Rugani titolare visto che è il suo compleanno? Intanto gli faccio gli auguri. E poi sì, giocherà titolare. Ha bisogno di inserirsi. È giovane e bravo, ma bisogna dargli tempo. Scenderanno in campo tutti i giocatori a disposizione per cercare di migliorare la condizione in vista della Supercoppa. Spiace che Barzagli debba saltarla: ha accusato questo fastidio che lo terrà fermo per 15/20 giorni».

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK