Juventus
    Juventus
      07.12.2015 19:44 - in: Champions League S

      Buffon: «Primo posto un grande obiettivo»

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      «Anche se abbiamo già passato il turno ora abbiamo un'opportunità che sarebbe un peccato non cogliere»

      Gigi Buffon torna a Siviglia con la Juve dopo oltre sei anni. L'ultima volta era l'agosto del 2009 e si giocava la Peace Cup, torneo estivo prestigioso, ma nulla a che vedere per importanza con l'appuntamento di domani. Da allora del resto molto è cambiato. Il terreno di gioco, tanto per cominciare, «sembrava un campo da beach soccer -ricorda il portiere - ora è perfetto», la Juve, ormai nuovamente una realtà di primo piano in Europa, e il Siviglia, che intanto ha collezionato due vittorie in Europa League, «risultati quasi impensabili – sottolinea Buffon - Si giocano tanto contro di noi e sappiamo che sarà dura, ma anche noi ci giochiamo qualcosa di importante, un grande obiettivo. Anche se abbiamo già passato il turno ora abbiamo un'opportunità che sarebbe un peccato non cogliere».

      Concludere il girone da primi della classe avrebbe un'importanza capitale per il sorteggio e per regalare ulteriore autostima ai bianconeri che, gara dopo gara, ha già acquisito una consapevolezza preziosa: «Questa Juve può “fare gara” con tutti e l'abbiamo già dimostrato l'anno scorso. Nei momenti più delicati abbiamo dato risposte importanti e questo mi ha fatto pensare che la nostra fosse un'ottima squadra, perché quando vinci a Manchester o batti il Siviglia, significa essere forti. Dovevamo solo trovare la continuità che abbiamo ora. Sono qui da un po' di anni e questa squadra ha un modo di giocare le gare europee molto simile alla prima Juve nella quale sono entrato che poi ha centrato la finale di Manchester con un percorso importante».

      Infine un pensiero per Fernando Llorente che, se anche domani vestirà la maglia del Siviglia, si fatica a considerare un avversario dopo due anni straordinari vissuti in bianconero: «Fernando è un ragazzo al quale tutti noi vogliamo veramente bene perché si è fatto apprezzare sotto tutti i punti di vista. Ha lasciato un ricordo splendido, perché è una persona perbene, un ragazzo a posto e il suo spirito di sacrificio e i suoi gol ci hanno permesso di ottenere risultati importanti. Sarà un grande piacere rivederlo».

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK