Juventus
    Juventus
      04.12.2015 08:00 - in: Serie A S

      Dieci cose da sapere su Lazio-Juve

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Il consueto round-up statistico del giorno gara quest’oggi si concentra sui biancocelesti, naturalmente.
      1 Scontri diretti (a Roma e non)

      Sono 142 i precedenti di Serie A tra Lazio e Juventus: bianconeri avanti nel conto delle vittorie per 74 a 32, 36 i pareggi tra le due formazioni. Quella bianconera è la squadra contro cui la Lazio ha sofferto più sconfitte (74) e subito più gol (254) in Serie A.

      La Lazio non vince da 21 gare di Serie A contro la Juve (15 vittorie bianconere e sei pareggi dal dicembre 2003).  In queste 21 partite, la Signora ha mancato l’appuntamento con il gol solo una volta: 0-0 nel novembre 2012.

      Nelle ultime 14 sfide tra queste due squadre, inoltre, la Lazio non ha mai segnato più di una rete a partita (sei gol in totale).

      A Roma il discorso è pressoché il medesimo: i biancocelesti hanno raccolto solo tre punti nelle ultime 10 sfide di campionato all’Olimpico – frutto di tre pareggi. L’ultima vittoria è datata 6 dicembre 2003, 2-0: allenava Mancini, reti di Corradi e Fiore. 

      2. Lo stato di forma a confronto

      I biancocelesti hanno raccolto un solo pareggio nelle ultime cinque giornate (4P) e, a questo punto del campionato, hanno quattro punti in meno rispetto alla passata stagione. Nove le reti subite per i laziali in queste cinque gare, contro le sole tre messe a segno (mai più di una a partita). 

      Cinque delle sei vittorie in campionato dei biancocelesti sono arrivate però in casa: solo un punto però nelle ultime due gare all’Olimpico, dopo che la squadra di Pioli aveva vinto le prime cinque di questa stagione.

      La Juventus invece arriva alla sfida reduce da quattro successi consecutivi. In Serie A non vinciamo almeno cinque gare di fila dall’ottobre 2014, ed è tempo di aggiornare la statistica.

      In queste quattro gare abbiamo segnato una media di 2,25 reti: nelle prime 10 di campionato la squadra di Allegri si era fermata a 1.1. La Juve inoltre ha messo a tabellino sei gol nelle ultime due trasferte di campionato, tanti quanti ne aveva fatti nelle precedenti sei.

      3. Quando salteremo sul divano?

      Sia Lazio che Juventus non hanno ancora trovato il gol nel quarto d’ora iniziale di partita. Le due squadre, tuttavia, sono le più prolifiche nei 15 minuti finali (sei gol bianconeri, cinque biancocelesti). Tenetevi ai braccioli delle poltrone verso l’ultimo quarto d’ora di gara, quindi: potremmo vederne delle belle. Occhio però alla difesa ballerina degli aquilotti ad inizio gara: solo il Carpi (sei) ha subito più reti nei primi 15 minuti della Lazio (cinque). Sarà utile quindi tentare di colpirli a freddo. 

      4. Gioco di fascia

      La Lazio è invece la formazione che crossa di più in tutta la Serie A TIM: 376 il totale dei traversoni, davanti proprio alla Juventus, 335. Vedremo quale delle due squadre sarà più abile a rifornire con efficacia le proprie torri. La squadra allenata da Pioli, pur essendo la squadra che ha battuto più corner, 100, non ha ancora trovato il gol da calcio d’angolo.

      Una curiosità sulla corsia esterna: Alex Sandro si sta dimostrando uno dei terzini più offensivi della Serie A: secondo per cross in rapporto ai minuti giocati ( uno ogni 11 minuti, primo Avelar con uno ogni 9), primo per occasioni create (una ogni 21 minuti). 

      5. Gol dell'ex?

      Stephan Lichtsteiner ha militato tra le fila biancocelesti dal 2008 al 2011 collezionando 100 presenze e tre gol in campionato. Un altro ex è Antonio Candreva: per lui 16 gare e due gol in bianconero nella seconda parte della Serie A 2009/10.

      Passato in bianconero anche per Alessandro Matri: per lui 74 presenze in tre stagioni e mezza alla Juventus, 27 le reti, tra cui quella decisiva nella finale di Coppa Italia all’Olimpico contro la Lazio, la scorsa stagione. Il Mitra ha segnato quattro gol alla Juventus in Serie A, ma il più recente (settembre 2010) è antecedente al suo approdo in bianconero.

      Lui e Simone Zaza sono i giocatori della propria squadra con il miglior rapporto minuti/gol (contando quelli con almeno due reti segnate): una rete ogni 141.5 minuti per il “Mitra”, una ogni 142 per l’ex Sassuolo.

      Non ci sarà invece Hernanes, infortunato: il Profeta ha debuttato in Serie A con la maglia della Lazio, squadra con cui ha disputato tre stagioni e mezza: 118 presenze e 33 gol in biancoceleste dall’estate 2010 al gennaio 2014.

      6. Traguardi possibili

      Se schierato, Gianluigi Buffon festeggerà le 400 presenze in campionato in maglia Juventus. Juan Cuadrado, in caso di presenza, raggiungerebbe le 150 in Serie A; la prossima sarà invece la partita numero 50 nel massimo campionato per Stefano Sturaro.

      7. La sfida in panchina

      Stefano Pioli, giocatore bianconero dal 1984 al 1987, non ha mai battuto la Juventus da allenatore: tre pareggi e otto sconfitte tra campionato, Coppa Italia e Supercoppa. Pioli non ha mai battuto nemmeno Allegri nella massima serie: tre pareggi e sei successi per il tecnico livornese. Quest’ultimo ha affrontato 13 volte la Lazio da allenatore in A: cinque successi, quattro pareggi e quattro sconfitte.

      Allegri debuttò in A da allenatore proprio contro i biancocelesti, in un Cagliari-Lazio terminato 1-4 nell’agosto 2008.

      8. Come si schierano i biancocelesti?
      Così in campo nelle ultime tre giornate
      9. Stat Attack!
      I primatisti laziali riassunti in una comoda tabellina
      10. Le quote bwin

      Analizziamo le quote della partita: su bwin.it il segno 1 dei biancocelesti si gioca a 3.50, la X a 3.25, il 2 dei bianconeri a 2.20. E sarà una partita con più o meno di 2,5 gol complessivi? Opzione “Più” quotata 2.15, “Meno” a 1.62. Per tutte le altre tipologie di scommessa clicca qui.

       

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK