Juventus
    Juventus
      18.10.2015 23:57 - in: Serie A S

      Dopo Inter-Juve, parola al Capitano

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Buffon ha parlato delle sue condizioni al termine del Derby d’Italia, e delle somme da tirare dopo il pareggio di San Siro ed in vista della rincorsa bianconera in campionato.

      Dopo che le immagini hanno mostrato come nel primo tempo abbia dovuto ricevere assistenza medica, la prima domanda per il Capitano dopo Inter-Juventus non poteva che riguardare le sue condizioni fisiche. Ci sarà, quindi, mercoledì sera in Champions? «Non sappiamo», l’onesta risposta di SuperGigi, che anche stasera ha sfoderato, perfino come si suol dire con ‘una gamba sola’, una grande prestazione. «Ho ricevuto una contusione molto forte, ma contento di aver fatto i miei 65’ anche da zoppo», ha spiegato con il sorriso. «Non mi era mai capitato prima. Se non dovessi giocare mercoledì la Juve ha comunque un secondo portiere fortissimo, giocherebbe uno che non mi farebbe sicuramente rimpiangere».

      Detto questo, la conversazione con i cronisti di Sky e Mediaset si è spostata naturalmente sul Derby d’Italia. Punto perso o guadagnato, dunque? «Non possiamo permetterci di essere soddisfatti, siamo 14esimi risultati alla mano», l’adamantina risposta del nostro portierone. «Stiamo vivendo un momento abbastanza buono in cui abbiamo ritrovato compattezza e alcuni giocatori venuti meno».

      «Se ritroveremo continuità, saremo protagonisti,  ovvero potremo ambire ad arrivare tra le prime tre del campionato»

      Sulle potenzialità in attacco non sfruttate, questa sera, e sul commento in merito di Allegri (“Dovevamo avere lì davanti la stessa cattiveria di Barzagli in difesa"), il Capitano ha concluso affermando che: «Sicuramente abbiamo dei giocatori che sono dei potenziali crack, soprattutto offensivamente. Molti di questi sono giovani, e come tutti hanno tanti aspetti positivi e qualcuno da migliorare. In una squadra come la nostra, fatta di un misto tra giovani e giocatori più esperti, se noi come Barzagli insegniamo come diventare grandi con un certo atteggiamento, tutta la squadra ne gioverebbe».

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK