Juventus
    Juventus
      01.10.2015 10:30 - in: Champions League S

      I numeri della vittoria con il Siviglia

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Tiri, contrasti, possesso palla, precisione: sono molti i numeri che premiano la Juve nel match di ieri sera

      Una grande notte di Champions League, quella di ieri. Una serata che conferma l’ottimo andamento dei bianconeri nella competizione europea, specialmente fra le mura amiche: la Juventus infatti ha vinto sette delle ultime 10 partite di Champions allo Stadium (tre pareggi) e addirittura non perde in casa in Coppa dall’aprile 2013 contro il Bayern.

      Bene in casa, ma in generale bene in Coppa: basti pensare che la Signora ha perso solo una delle ultime 12 partite disputate.  Continua anche la serie positiva contro le spagnole per i bianconeri, che nelle ultime sei gare in casa non hanno mai perso (quattro vittorie e due pareggi).

      Venendo ai dati sul match di ieri sera: possesso palla in equilibrio nel primo tempo (51% per il Siviglia), molto meno nella ripresa, nella quale il pallone è stato fra i piedi dei bianconeri per il 58% del  tempo di gioco. Ben 564 i passaggi effettuati dalla Signora, con un livello di precisione del 90%.

      Quasi tutti i dati principali sono favorevoli alla Juventus, ma ce ne sono alcuni che più di altri spiegano la brillante vittoria: il 100% di contrasti vinti (il Siviglia si ferma al 67%) e soprattutto i 20 tiri, contro uno degli spagnoli. Solo contro il Malmoe nel settembre 2014 la Juve ha calciato più volte verso la porta nelle ultime due stagioni di Champions. Impressionante è anche la differenza di palloni recuperati dalla Juve: 57 contro 36, cui sommare 20 intercetti (solo 14 per il Siviglia). Infine, un’altra differenza schiacciante è nelle giocate utili in area avversaria:  19 a 1.

      Ma diamo un'occhiata ai dati individuali...

      Alvaro Morata ha segnato in tutte le ultime cinque presenze in Champions League e allargando lo sguardo lo score sale a sette gol nelle ultime nove. Per l’attaccante bianconero si tratta del quarto gol contro squadre spagnole. Il peso specifico di questi gol è enorme: sono a firma di Alvaro 7 degli ultimi 12 gol della Juventus in Champion

      Sono addirittura 80 i passaggi positivi per Bonucci, il migliore bianconero anche per quanto riguarda i lanci, 13, ed i dribbling positivi (100%), un totale condiviso con tanti compagni, ieri sera.

      Da rimarcare la partita di quantità di Hernanes:  per lui nove possessi guadagnati, più di chiunque altro, e tre contrasti vinti - oltre ad una percentuale perfetta sul dribbling. Settantatre i palloni giocati dal brasiliano ieri sera.

      Quella di ieri, infine, è stata una serata di esordi: per Khedira, alla prima ufficiale in maglia bianconera (3 occasioni create, più di tutti), per Rugani, all’esordio in assoluto con la Juve e ovviamente in Coppa, e soprattutto per Zaza, che ha “bagnato” la prima volta in Champions con il bel gol che ha chiuso la partita.

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK