Juventus
    29.07.2015 11:11 - in: Amichevoli S

    Il Lechia Gdansk sotto i riflettori

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Mentre i bianconeri sono in Polonia per la seconda amichevole stagionale, diamo un’occhiata ai ricordi evocati dalla prossima avversaria, il Lechia Gdansk, e dallo stadio teatro della sfida di oggi, la PGE Arena

    Dici Lechia Gdansk e i tifosi con qualche anno in più sulle spalle ricordano subito una sfida di Coppa delle Coppe allo Stadio Comunale di Torino, anno 1983, giorno 14 settembre. Risultato: 7-0.

    In quella serata autunnale di oltre trent’anni fa si giocò infatti l’andata dei sedicesimi di finale di un trofeo ch la Juventus avrebbe alzato al cielo a Basilea il 16 maggio 1984, battendo in finale il Porto.

    Il primo turno della competizione ci vide opposti proprio alla squadra polacca che, oggi alle 17, ritroveremo in amichevole. Nella grandinata di gol torinese, aperta da un palo di Cabrini nei primi minuti di gioco, trovarono gloria prima Platini, sfruttando un assist del centravanti Penzo abile ad avventarsi su un errore della retroguardia avversaria; quindi lo stesso Penzo – scatenato –  altre quattro volte, nuovamente Le Roi ed infine Paolo Rossi, che durante la gara fallì anche un rigore.

    Il terzo gol di Penzo, quinto della Juve, un sinistro micidiale che fa secco il portiere polacco

    Il risultato, curiosamente, riflette quello della gara precedente di campionato contro l'Ascoli, vinta a valanga dagli stessi protagonisti del match europeo. 

    Il ritorno in Polonia, allo stadio Lechii, fu ancora di marca bianconera: sbloccò subito il risultato Vignola, quindi i padroni di casa si portarono avanti nel punteggio con  Kowalczyk (gran tiro dal limite) e Kruszczynski (rigore), per la gioia del pubblico polacco che esplose celebrando un vantaggio forse insperato alla luce della batosta dell’andata.

    Tuttavia ci pensarono prima Tavola con un sinistro al volo, di collo pieno, quindi proprio il polacco Boniek a spegnere gli entusiasmi locali. Risultato finale: Lechia Danzica 2-3 Juventus, passò la Signora, ed il resto è storia.

    Platini anticipa di punta un difensore e segna

    Oggi la Juve torna quindi nella nota località balneare affacciata sul mar Baltico per affrontare una squadra che ha già sulle gambe due giornate di campionato (due sconfitte: contro il Cracovia, nel match casalingo inaugurale della stagione, e il 2-1 contro i campioni in carica del Lech Poznan). Ad inizio luglio, durante le amichevoli pre-stagione, la squadra allenata da Jerzy Breczek è riuscita ad impattare prima contro il Wolfsburg per 1-1, quindi contro gli ucraini dello Shakhtar (0-0), imponendosi invece nella prima uscita stagionale con il risultato di 4-1 sull’APOEL Nicosia.

    Questa la formazione scesa in campo contro il Lech Poznan:

    4-2-3-1: Maric; Wawrzyniak, Maloca, Janicki, Wojtowiak; Lukasik, Borysiuk; Buksa, Mila, Makuszewki; Wisniewski.

    I nostri prossimi avversari hanno in bacheca una Coppa di Polonia, vinta proprio nel 1983 ed in virtù della quale hanno partecipato alla Coppa delle Coppe, ed una Supercoppa nazionale, giunta sempre nello stesso anno. 

    Il Lechia, promosso in Ekstraklasa (la prima divisione polacca) nel 2008, disputa le sue partite casalinghe nell’impressionante PGE Arena, uno stadio moderno da 43.000 posti costruito per gli Europei del 2012 - competizione durante la quale ha ospitato quattro gare tra cui il pari per 1-1 dell’Italia contro i campioni del Mondo della Spagna nel girone.

    Questo pomeriggio Buffon, Chiellini, Bonucci e Marchisio, in campo tre anni fa, torneranno a sentire il boato del pubblico di Danzica. Appuntamento alle ore 17, in diretta su Sky ma anche su Twitter,come sempre: seguite il match con noi, @juventusfc! 

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK