Juventus
    13.12.2015 22:54 - in: Match Report S

    INDOMABILI!

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    La Juve centra la sesta vittoria consecutiva. Vantaggio immediato dei viola con il rigore di Ilicic, poi reazione straordinaria. Cuadrado pareggia subito, poi Mandzukic e Dybala chiudono i conti nella ripresa

    E adesso sono sei vittorie di fila. E sono 30 punti in classifica, uno più della Roma. E sono due quelli che separano la Juve dal secondo posto, occupato dal Napoli e proprio dalla Fiorentina, strapazzata allo Stadium con una prova di carattere e qualità. Con una prova da grande squadra. Perché solo una grande squadra sa reagire ad un gol subito 180 secondi dopo il calcio d'inizio e comandare la partita fino alla fine, senza concedere più nulla agli avversari.

    È quanto fa la Juve, che dopo tre minuti di gioco va sotto: Bernardeschi entra in area in velocità, viene toccato da Chiellini e Orsato indica il dischetto. Ilicic scarica in rete un sinistro imparabile e la gara sembra mettersi immediatamente in salita.

    Sembra, perché dopo aver subito a Siviglia il gol dell'ex da Llorente, la Juve si rifà con Cuadrado e in tre minuti pareggia.  Pogba riceve sulla sinistra e con un colpo di tacco mette in movimento Evra, che pennella in area per il colombiano. Il colpo di testa è una palombella perfetta, che scavalca Tatarusanu e si infila nell'angolino.

    È una gara splendida, giocata a viso aperto, su ritmi altissimi. La Fiorentina tiene più il pallone, mentre i bianconeri giocano in velocità e cercano verticalizzazioni immediate. Anche le soluzioni individuali sono un'arma preziosa per la squadra di Allegri e quella con cui Dybala al quarto d'ora si libera di tre uomini ed entra in area potrebbe essere risolutiva, ma dopo l'ottimo dribbling il destro dell'argentino termina innocuo tra le braccia del portiere viola.
    La Joya arretra spesso la propria posizione di partenza e quando accelera tiene la difesa viola in costante apprensione, mentre il tandem Pogba-Evra sulla sinistra continua a funzionare e dopo un'altra combinazione tutta francese il pallone arriva proprio sul sinistro di Dybala, respinto involontariamente da Mandzukic.

    La ripresa è decisamente meno frizzante, ma Dybala si conferma il più pericoloso. Sua la girata che sfiora il palo poco prima del 15', e suo anche il traversone per la testa di Mandzukic, che non impatta bene e spedisce a lato. Per oltre mezz'ora non si vede altro,  se non gli ingressi di Sturaro per Khedira e di Alex Sandro per Evra. Poi, al 35' la fiammata: Pogba conduce l'azione e lancia Dybala, che in corsa non controlla perfettamente e non riesce a evitare l'uscita di Tatarusanu. Il portiere viola lo ferma, ma non blocca e il primo ad arrivare sul pallone è Mandzukic, che scaraventa in rete.

    Il vantaggio dà morale e vigore ai bianconeri, che sfiorano subito il terzo gol con il colpo di testa di Sturaro, deviato in angolo da Tatarasanu. Nel finale Allegri richiama Mandzukic e inserisce Morata,  mentre Paulo Sousa cambia tre uomini in un colpo solo per tentare un'arrembaggio che non riesce,  perché la Juve controlla il gioco con maturità straordinaria e colpisce ancora con l'istinto del killer: ad Astori non riesce un rinvio grazie al pressing di Cuadrado e il pallone arriva a Dybala, che salta Tatarasanu e firma un gol strameritato, che chiude definitivamente i giochi e che manda in estasi lo Stadium.

    JUVENTUS-FIORENTINA 3-1

    RETI: Ilicic  (rig.) 3' pt, Cuadrado 6' pt, Mandzukic 35' st, Dybala 46' st

    JUVENTUS

    Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, Khedira (17' st Sturaro), Marchisio, Pogba, Evra (32' st Alex Sandro); Dybala, Mandzukic (41' st Morata).
    A disposizione: Neto, Rubinho, Caceres, Rugani, Lichtsteiner, Padoin, Vitale, Zaza.
    Allenatore: Allegri

    FIORENTINA

    Tatarusanu; Tomovic, Rodriguez, Astori; Bernardeschi, Badelj, Vecino (41' st Rossi), Marcos Alonso (40' st Pasqual); Borja Valero, Ilicic (41' st Mati Fernandez); Kalinic.
    A disposizione: Sepe, Lezzerini, Roncaglia,  Mario Suarez, Gilberto, Verdù, Rebic, Babacar.
    Allenatore: Sousa

    ARBITRO: Orsato
    ASSISTENTI: Tonolini, Meli
    QUARTO UFFICIALE: Di Fiore
    ARBITRI D'AREA: Damato, Mazzoleni

    AMMONITI: 34' pt Alonso, 7' st Pogba, 11' st Borja Valero, 23' st Ilicic, 27' st Mandzukic, 27' st Vecino,  30' st Marchisio, 46' st Pasqual

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK