Juventus
    Juventus
      06.08.2015 19:58 - in: S

      JAcademy e TalentTrack: gol e spettacolo a Vinovo

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      La Primavera di Fabio Grosso ha affrontato in amichevole la seconda squadra della Juventus: ne è uscita una partita divertente

      È stato un test interessante a Vinovo, fra la Primavera allenata da Fabio Grosso e la seconda squadra della Juventus, frutto di un progetto fortemente voluto dalla dirigenza bianconera.

      Ne spiega la genesi prima del match Federico Cherubini, direttore sportivo della Primavera, ai microfoni di Jtv: «E' un progetto partito due anni fa, per volontà del direttore Marotta e di Fabio Paratici, perchè il progetto seconda squadra vuole colmare una carenza che c'è nell'organizzazione dei campionati che abbiamo in Italia. La società ha più di 50 giocatori che gestisce in questa area della seconda squadra e prova a studiare per loro un percorso di crescita. In Italia è difficile, ci siamo aperti all'estero e da un paio di anni abbiamo iniziato a creare con loro, con i ragazzi che sono in attesa di sistemazione, un vero e proprio concetto di seconda squadra. Questi ragazzi si allenano a Vinovo con uno staffa tutti gli effetti. Sono messi nelle stesse condizioni dei nostri ragazzi della Prima Squadra, si allenano, fanno gare amichevoli e oggi è il primo appuntamento di quest'anno dedicato a loro.».

      Dal canto suo, la Primavera arriva da una buona preparazione in altura a Brusson e da un ottimo torneo internazionale a Basilea, in cuidha battuto i pari età del Real Madrid, e conferma le buone cose fatte vedere in Svizzera, partendo con il piede sull’acceleratore.

      PRIMO TEMPO Il match non si gioca su due tempi da 45', ma su tre tempi, due da 35 e uno da 30. Non sono ancora passati due minuti nella prima frazione e Del Favero, portiere della Primavera “prestato” oggi alla seconda squadra, deve rispondere a un tiro sottomisura. Ma la compagine allenata per l’occasione da Claudio Gabetta si riorganizza, e all’ottavo minuto passa con un tocco a pochi passi dalla porta di Pasquato. Galvanizzato dalla rete, è ancora Pasquato a sfiorare il gol un minuto dopo, con un bel tocco a tu per tu con Vitali, fuori di pochissimo. 

      Al quarto d’ora arriva il raddoppio: prima Marzouk, imbeccato da un esterno di Cerri, si vede ribattere in corner una conclusione da buona posizione in area. Sugli sviluppi De Ceglie si trova fra i piedi un buon pallone a pochi passi da Vitali, che batte con un piatto preciso nell’angolino. Cinque minuti dopo arriva la doppietta di Pasquato, che trafigge Vitali con un gran tiro da fuori area.

      SECONDO TEMPO Una certa differenza di punteggio c'è, ed è normale che sia così, dal momento che nella compagine allenata da Gabetta stanno giocando calciatori con esperienza nei campionati di mezza Europa: basti pensare non solo a De Ceglie e Cerri, che i tifosi bianconeri conoscono bene, ma anche a nomi come Fausto Rossi, che in Liga si è tolto la soddisfazione di segnare una rete al Barcellona di Messi. Ma la Primavera non ci sta, e prima con Arras (tiro fuori di pochissimo) e poi con Macek (palla bloccata da Del Favero) si fa viva verso la fine dei primi 35 minuti di gioco. La crescita della formazione di Grosso si concretizza dopo un minuto del secondo tempo, quando Pellini accorcia le distanze con un gran tiro angolato, che si insacca alla destra di Vitali (che nella ripresa difende la porta della seconda squadra juventina). Pochi minuti dopo una sfortunata deviazione di Vogliacco nella sua porta ristabilisce le distanze: 4-1. Il divario fra le due squadre si allarga ancora verso la metà del secondo tempo, con una rete di Diagne, cui però immediatamente risponde Clemenza, approfittando di un’indecisione difensiva. E’ ancora Diagne a prendere applausi con una bella conclusione a incrociare al 20’ del secondo tempo, portando il punteggio sul 6-2 per la formazione #TalentTrack; a pochi minuti dal termine della seconda frazione, minuto 28, arriva la settima rete per la squadra di Gabetta, ad opera di Buenacasa, che conclude in rete una lunga discesa sulla destra.

      TERZO TEMPO Ancora applausi in apertura della terza frazione, stavolta per Pozzebon: il numero 11 della Primavera segna con un delizioso pallonetto. I gol e le belle giocate continuano: c’è infatti l’immediata risposta della seconda squadra bianconera, con un bel mancino di Margiotta, che porta il risultato sull’8-3. L’assist è di Cavion, che quattro minuti dopo si toglie anche la soddisfazione del gol personale, aumentando il distacco fra le due formazioni. Prima della fine della partita c’è ancora tempo per il delizioso pallonetto di Macek (autore dell’assist per Mandzukic nell’amichevole della Prima Squadra a Danzica) e per l’immediata risposta di Buenacasa. A due minuti dal termine l’ultimo movimento del tabellino: Bove trafigge Vitali e fissa il punteggio finale sul 10-5.

      A proposito di JAcademy: oggi a Vinovo si sono radunati gli Allievi di Felice Tufano. Destinazione Bardonecchia, con ritorno previsto per il 19 agosto.

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK