Juventus
    10.09.2015 18:05 - in: Serie A S

    Juve-Chievo: pochi (precedenti) ma buoni

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Tanti gol e tanto spettacolo nella breve storia delle sfide contro la squadra veronese

    Dodici precedenti a Torino in campionato, più uno in Coppa Italia. Nove vittorie bianconere, tre pareggi, nessun successo clivense. Le reti: 26 quelle juventine, 12 quelle degli ospiti.

    Cominciamo dai numeri il racconto che ci avvicina a Juventus-Chievo di sabato sera: numeri che, sempre restando alla Serie A, ovviamente raddoppiano se consideriamo i precedenti in toto, ventiquattro, nei quali la Juve si è imposta in 17 occasioni, sei i pareggi.

    Si diceva all’inizio che le sfide torinesi fra le due squadre sono 12, più una in Coppa Italia. Ed è proprio quella la “prima volta” nelle sfide contro i clivensi. Era il 31 agosto 1994, finì 0-0.

    I primi due incontri in Serie A sono ricchi di gol e di spettacolo. Nel 2001 il Chievo mette paura alla Signora, portandosi in vantaggio per 2-0 nei primi 20 minuti di gioco, con doppietta di Marazzina. La Juve reagisce subito, accorcia con Tacchinardi al 22’, pareggia con Tudor prima della fine del primo tempo e poi mette la freccia al minuto 83, con Salas. 3-2 il finale.

    Cinque reti nel 2001, addirittura sette nel 2003. Stavolta sono i bianconeri a portarsi avanti 2-0 con dure reti di Zalayeta, al 16’ e al 57’. Ma nell’ultima mezz’ora accade di tutto: accorcia Bierhoff cinque minuti dopo la seconda marcatura juventina, Trezeguet sembra chiuderla al 70’, ma nei nove minuti successivi è un uno-due dell’attaccante tedesco a riequilibrare il tabellino. Finita? Nemmeno per  sogno. Il Match Winner è Zenoni, che a quattro minuti dal 90’ fa esplodere il Delle Alpi. E' una festa speciale, quella domenica di maggio:  la Juve, infatti, non festeggia solo la vittoria, ma lo Scudetto numero 27

    La vittoria più netta è datata 2004: un 3-0 che non lascia spazio a discussioni. Le firme? Zalayeta, Nedved, Ibrahimovic.

    I pareggi. Le tre occasioni in cui Juve e Chievo hanno pareggiato a Torino seguono un ordine di punteggi molto curioso: troviamo infatti un 1-1, un 2-2 e un 3-3. Nel primo caso siamo nel 2012 e a De Ceglie risponde Dramé, nel secondo (un anno prima) gli ospiti recuperano due reti di svantaggio (di Del  Piero e Matri) con Uribe e Sardo, mentre il 3-3 è datato 2009. Per il Chievo segna una tripletta Pellissier, che porta in vantaggio per due volte gli ospiti (pareggi bianconeri di Chiellini e con autorete di Mantovani) e riacciuffa la gara nei minuti di recupero, dopo che la Signora era finalmente passata in vantaggio con Iaquinta

    L’ultima volta. Protagonista assoluto nel 2-0 del gennaio 2015 è Paul Pogba, che prima porta in vantaggio la Signora con un gol splendido da fuori area, poi propizia il raddoppio: sulla respinta di un suo tiro si avventa Lichtsteiner, che chiude i conti.

    Un match da rivivere, magari con alcune bellissime fotografie.

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK