Juventus
    Juventus
      27.12.2015 08:00 - in: Fan S

      @Juventusfc Twitter Top 10 2015

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      1. Campioni... grazie a voi!

      "Ci sono poche certezze nella vita. La Juventus è una di queste.

      Passano le stagioni, gli uomini e gli abiti nel guardaroba della Signora, ma questa riesce sempre ad essere splendida, ad ogni occasione. La più splendida di tutte. Gli anni portano nuove sfide, ma anche la certezza – una delle poche, nella vita – che la Juventus saprà esserne all’altezza, e stupire.

      Lo ha fatto anche quest’anno, conquistando uno straordinario quarto scudetto consecutivo, il trentatreesimo della sua storia gloriosa.  Ha cambiato pelle, filosofia di gioco ma non certo sostanza. E la sostanza, quando porti sul cuore i colori bianconeri, è una sola"

      Iniziava così il nostro articolo celebrativo del 33° scudetto bianconero, conquistato matematicamente in quel glorioso pomeriggio del 2 maggio 2015, al termine della gara di Marassi contro la Sampdoria. 

      Il trentatreesimo tricolore è quello di un gruppo di campioni straordinari, e di un allenatore fatto su misura per loro. Ma anche quello del popolo juventino che ha saputo superare ogni dubbio e scetticismo iniziale, continuando ad amare la propria Signora senza se e senza ma. E’ lo Scudetto che la Juve dedica a voi, bianconeri: quello che ha vinto #4Ju33".

      Ecco, questo tweet, con tanto di dedica annessa, è uno dei ricordi più belli che ci porteremo dentro per sempre di questo 2015 che volge al termine.

      2. Un giorno speciale per i nostri colori

      Per arrivare a Berlino bisogna superare l'ostacolo Real Madrid, Campione d’Europa in carica. Numeri, nomi e palmarés da fare tremare i polsi. Ma non se ti chiami Juventus, e vuoi arrivare #FinoAllaFinale.

      Chi si aspetta di divertirsi allo Stadium, il 5 maggio 2015, non viene deluso: all’ottavo minuto Tevez, che entra in area da destra, scarica un rasoterra che Casillas riesce solo a respingere. Sul pallone si avventa Morata che fa impazzire il popolo bianconero. Uno a zero.

      La partita si mantiene equilibrata. La Juve gioca con un’intensità pazzesca, ma non si può mollare nemmeno un secondo, quando davanti hai campioni del calibro di Benzema o Cristiano Ronaldo. Non a caso è proprio Cr7 al minuto 27, colpendo di testa da pochi metri dalla linea di porta, a conclusione di una splendida azione, tutta di prima, dei blancos. Madrileni che poi sfiorano il vantaggio, alcuni minuti dopo, con una traversa incredibile centrata da pochi metri dalla porta da James Rodriguez. 

      Il suo colpo di testa è sfiorato con il piede per pochi millimetri da Sturaro in opposizione. Sono quei millimetri che fanno la differenza fra il gol degli spagnoli, che indirizzerebbe la partita in un certo modo, e quella che sarà la storia di Juve-Real, all’andata e al ritorno. La conosciamo già, e questo tweet la racconta per bene. E' il cinguettio datato: 5 maggio.

      3. Siamo in finale, il sogno continua

      Più di 8.500 RT per uno dei momenti più indimenticabili di questo 2015. Quando abbiamo annunciato dal nostro account Twitter ufficiale che la Signora si sarebbe giocata il titolo di squadra più forte d'Europa - dopo 12 anni di attesa - all'Olympiastadion di Berlino. Il pareggio per 1-1 al Bernabeu infatti premia la Juve dei guerrieri Buffon, Chiellini, Sturaro, Morata etc. sul Real Madrid di Cristiano Ronaldo e compagni. Nelle piazze di tutt'Italia ed in quelle bianconere del mondo esplode la festa! 

      4. Fieri di voi, sempre
      5. Come la Juve nessuno mai

      Inizia con una vittoria tennistica, si conclude con un trionfo l’edizione 2014/15 della Coppa Italia. Un successo particolare, che per la Juve significa “La Decima”. Una coppa attesa vent’anni, che regala un altro primato ai bianconeri, unici per ora in Italia ad aver vinto dieci Coppe nazionali. 

      Il tripudio cade di 20 maggio, contro la Lazio. La stessa avversaria che ci saremmo trovati contro... a Pechino. Ma questa è un'altra storia, o meglio, un altro tweet.

      6. SUPERCAMPIONI

      Ecco, appunto. Questo tweet, questo trofeo, questa espressione del Capitano. Ecco, appunto, di nuovo la Lazio. A Pechino solleviamo la terza coppa di questo anno solare ricco d'argenteria, ed immediatamente al JMuseum viene fatto ulteriore spazio nella sala trofei. Già di per sè affollatissima, ma mai abbastanza. 

      7. Un nuovo giro di giostra

      La nuova Champions League bianconera inizia come meglio non poteva, ovvero con la vittoria di Manchester contro la temibile compagine Citizen. 

      Bentornata Signora! La Juve ritrova solidità, carattere, il gioco dei giorni migliori nella serata più importante, sul palcoscenico più difficile, contro l'avversario più tosto. E ricorda a tutti che non possono essere sufficienti tre partite a giudicare una squadra, specie se è formata anche da gente che vince ininterrottamente da quattro anni in Italia e che in Europa, lo scorso anno è stata seconda solo al Barcellona in Europa.

      A Manchester contro il City i bianconeri giocano una gara impeccabile, acquistano sicurezza minuto dopo minuto, non si abbattono dopo l'ingiusto svantaggio e ribaltano il risultato, tornando  a casa non solo con tre punti preziosi, ma con la consapevolezza  di essere sulla strada giusta per vivere un'altra stagione esaltante.

      Mai parole (il match report di quella sera) furono, col senno di poi, più azzeccate. 

      8. In Europa ci sentiamo a casa

      Lo abbiamo dimostrato battendo il City, alla prima partita del Gruppo D, e anche i detentori dell'Europa League del Siviglia, in casa allo Stadium. La sconfitta in Andalusia può succedere, nel calcio, ma l'importante è tornare grandi già dagli ottavi, contro il Bayern Monaco! 

      9. Buon compleanno Juve!

      C'è chi si è davvero sposato portando con sè i colori bianconeri, e chi è andato al lavoro con due divise: quella d'ordinanza, e quella della propria squadra del cuore. 

      C'è chi si è fatto fotografare con delle zebre, incluso J, e chi ha avvolto di drappi juventini i propri cuccioli (anche d'uomo). Qualcuno ha corso la maratona di New York con la maglia della Juve, qualcun altro si è presentato al pranzo domenicale in famiglia con Signora. La Vecchia Signora. 

      Innumerevoli, infine, i fotomontaggi, gli artwork, le idee creative, i selfie e le foto di gruppo ispirate alla squadra più vincente d'Italia. 

      Tutto questo è stato lo Juventus Day, festa nazionale della neonata Juventus Nation celebrata su Internet con hashtag #JuventusDay.

      10. #Torinoèbianconera, anche in Coppa

      Ma lasciamo ora che le parole cedano il posto alle immagini.....

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK