Juventus
    29.09.2015 20:12 - in: Champions League S

    La carica del Capitano

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    «Equilibrio, intensità emotiva, compattezza e continuità». Questa la ricetta di Gigi Buffon per battere il Siviglia. E non solo.

    «Prima riusciamo a giocare come sappiamo e prima risolveremo i nostri pseudo problemi». Parole semplici, dirette, efficaci. Non stupisce, se a pronunciarle è il Capitano, Gigi Buffon. «Dipende solo da noi – prosegue in conferenza stampa – se hai la fortuna di essere una squadra forte come la Juventus hai solo un problema: doverlo dimostrare sempre. In questo inizio di stagione ogni tanto ci siamo riusciti e ogni tanto no».

    Che cosa bisogna fare per dimostrarlo? «Serve essere equilibrati e mantenere intensità emotiva per 90 minuti. Adesso abbiamo la possibilità di mettere una seria ipoteca sulla leadership del girone: una vittoria, spesso, cancella in un attimo il passato. Abbiamo bisogno di fare una buona prestazione e conquistare i tre punti».

    Che partita sarà quella di domani? «Un match complicato, d’altronde lo dice la storia recente del Siviglia. Anche loro, un po’ come noi, non stanno brillando in campionato, ma in Coppa hanno esordito con una netta vittoria».

    Un commento sulla vicenda di Caceres: «È un errore da parte nostra come gruppo che possa accadere una cosa simile a due giorni da una gara così importante, ma è anche vero che un ragazzo come Martin gode della nostra totale fiducia perché è un professionista che dà sempre risposte quando chiamato in causa e non tradisce mai. In questo caso è il primo a sapere di avere sbagliato e credo che abbia capito. Era dispiaciuto ma sono cose che passano e si superano con il tempo e le vittorie probabilmente aiuteranno a dimenticare in fretta».

    Tornando al campo: «I primi a essere consapevoli che si poteva e si doveva fare meglio in questo inizio di stagione siamo noi. Detto questo, una volta focalizzato il problema, è inutile soffermarsi a pensare. Abbiamo giocato poche partite, dobbiamo vivere il presente con le sue problematiche, senza perdere la voglia di pensare in grande per il futuro. D’altronde abbiamo la consapevolezza che, tirati a lucido, possiamo giocarcela contro chiunque e lo abbiamo anche dimostrato in campo. La partita contro il Manchester conferma tutte le nostre potenzialità, dobbiamo trovare continuità e mantenere prestazioni su alti livelli».

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK