Juventus
    31.10.2015 11:00 - in: S

    Le emozioni in bianconero di Andrea Favilli

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Alla vigilia del campionato la punta della Primavera della Juventus si racconta

    Dalla Sampdoria… alla Sampdoria. Prima in Coppa Italia Primavera, oggi in Campionato, prima in casa e ora in trasferta. «Per noi è un passaggio importante per il campionato: vogliamo  puntare in  alto e per farlo dobbiamo vincere, perché in questo torneo nessuno ti regala niente».

    A parlare, ai microfoni di Sportitalia e di Jtv, è Andrea “Favo” Favilli, punta della squadra di Grosso che, dopo il 2-1 di mercoledì in Tim Cup, ora punta al bis in campionato. «Abbiamo disputato una bella partita, che avremmo potuto anche chiudere prima. Comunque siamo contenti, ci teniamo ad andare avanti nel torneo, specialmente avendo la finale nel nostro stadio».

    La partenza è stata ottima anche in campionato: «Il torneo è molto equilibrato, le squadre più forti sono più o meno le stesse dello scorso anno. Noi abbiamo dalla nostra il fatto di avere l’attacco più pericoloso di tutti, creiamo molto e possiamo fare ancora meglio».

    La Juve per Andrea è un sogno, ma anche una realtà:  «La prima rete in bianconero è stata un’emozione enorme, anche se i gol alla Juventus sono tutti importanti – racconta - Quando sono stato chiamato in bianconero per me è stata una grande sorpresa e un motivo di orgoglio. Un team fantastico, mi sono integrato subito molto bene. I carichi di lavoro all’inizio non sono stati semplici, non ci ero  abituato; ma ora tutto va per il verso giusto, il rapporto con il Mister è bellissimo, c’è rispetto reciproco"

    "Grosso mi sta  aiutando a diventare un grande giocatore"

    Andrea Favilli

    A proposito di grandi, Favilli è già stato convocato in prima squadra: «Una sorpresa, arrivata dal nulla. È stato tutto molto veloce e molto bello, allenarsi con la prima squadra è fantastico, ci sono alcuni fra i più forti giocatori d’Europa che ti aiutano a crescere. Mi piacerebbe un giorno giocare con loro, quando Mister Allegri avrà bisogno mi troverà sempre pronto, spero ci siano altre convocazioni nel futuro».

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK