Juventus
    Juventus
      24.11.2015 18:58 - in: Champions League S

      Marchisio: «L'Europa è casa nostra»

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      «Con il City sarà dura, ma ce la giocheremo al massimo per cercare di ottenere il primo posto nel girone»

      La vigilia di Juve-City per Claudio Marchisio non poteva iniziare nel modo migliore. Il centrocampista è stato inserito dalla Uefa tra i candidati a comporre la miglior squadra della passata stagione di Champions e a poche ore da una gara tanto importante , una simile gratificazione rappresenta una carica in più: «Mi rende felicissimo per tutta la squadra, perché siamo in tanti ad essere stati scelti. Questo significa che lo scorso anno abbiamo fatto un grande lavoro e il riconoscimento non può che farmi piacere».

      La sfida contro il Manchester potrebbe decidere la testa del Gruppo D, ma soprattutto, per i bianconeri, potrebbe essere il definitivo lasciapassare per gli ottavi di finale: «La situazione di classifica ci lascia abbastanza tranquilli – spiega il Principino - ma domani ce la giocheremo al massimo per cercare di ottenere il primo posto nel girone».

       Il nostro percorso europeo finora è stato segnato da grande continuità. 

      Claudio Marchisio 24/11/2015

      «Lo scorso anno abbiamo giocato la finale di Champions e quest'anno, pur in un momento non semplice per noi, siamo partiti vincendo le due sfide più importanti nel girone contro City e Siviglia. Loro hanno tanti campioni, ma storicamente non sono mai andati molto avanti in Champions e questo significa che a volte i grandi giocatori non bastano».

      «Domani non sarà facile – continua Marchisio - Il City ha subito una sconfitta importante in campionato e questo potrebbe essere un problema in più per noi, perché potrebbe dare loro motivazioni ulteriori, quindi dovremo fare grande attenzione. Hanno una rosa ampia e anche se ci sono assenze non cambierà nulla, anzi, chi sta giocando meno vorrà mettere in difficoltà l'allenatore. Anche a noi mancano alcuni elementi, ma in questi mesi, anche all'inizio quando ero fermo per infortunio, ho visto una grande squadra che è riuscita a fare ottime prestazioni e a dimostrare che ormai l'Europa è casa nostra».

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK