Juventus
    29.08.2015 10:16 - in: Serie A S

    OppositionWatch: la Roma

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Come gioca quest’anno la Roma di Garcia? Quali i nuovi innesti? Com’è andata la prima di campionato? Piccola guida per arrivare preparati alla sfida di domani

    L’ultima partita
    Se gli impegni ufficiali della Juventus sono due (Supercoppa e prima di campionato), la Roma ha giocato solo una partita, sabato scorso, a Verona contro l’Hellas. Pareggio 1-1, in rete Florenzi per i giallorossi, in risposta al vantaggio iniziale gialloblu di Jankovic. Alcuni dati della partita dei giallorossi: 21 i tiri, il 44% dei quali nello specchio, 67% possesso palla, 561 passaggi, con una efficacia dell’85%, 17 cross su azione, 47 duelli vinti, contro 54. Un match basato sul possesso palla e con una supremazia da parte dei giallorossi (il Verona ha tirato solo 12 volte), che non è però stata sufficiente per portare a casa 3 punti.

    Lo schema di gioco
    Rudi Garcia ha impostato a Verona una Roma d’attacco, con tre attaccanti: Salah, Gervinho e Dzeko come punta centrale. La rete però è arrivata da Florenzi, in campo come terzino di sinistra in una difesa a 4 insieme a Castàn, Manolas e Torosidis. A centrocampo sono scesi in campo come titolari Nainggolan, De Rossi, Pjanic.

    Numeri individuali
    La prima di campionato ha regalato qualche numero interessante per i giallorossi, come i 6 tiri di Dzeko, autore anche di un assist, la partecipazione a dieci azioni offensive (concluse con tiri verso la porta) di Nainggolan. Il belga ha anche creato cinque occasioni da rete, una in più di Pjanic, tirando altrettante volte verso la porta dell’Hellas. Sono invece 77 i passaggi di Pjanic, terzo posto di giornata in campionato: il bosniaco ne ha effettuati 4 in più di Chiellini e 5 più di Bonucci, che lo seguono in questa speciale classifica. Cinque le parate di Szczesny, l’84% dei tiri totali.

    I nuovi arrivi
    Non sono poche le novità della Roma 2015/16. Vediamole, ruolo per ruolo, partendo dal portiere. In prestito dall’Arsenal arriva l’estremo difensore polacco Wojciech Szszesny, mentre i nomi nuovi in difesa sono – anch’essi a Roma con la formula del prestito – Antonio Rüdiger (tedesco, proveniente dallo Stoccarda, il centrale slovacco Norbert Gyömbér, in arrivo dal Catania, il francese terzino sinistro Lucas Digne (dal Psg). A centrocampo ci sono due nuovi trequartisti. Leonardo Paredes, argentino acquistato dal  Boca Juniors e Salih Uçan, turco in prestito dal Fenerbahce. Infine l’attacco: dal Chelsea (anche se nell’ultima stagione ha giocato nella Fiorentina) arriva l’egiziano Mohamed Salah, mentre dal Manchester City proviene il bosniaco Edin Dzeko. Sempre in attacco da segnalare gli innesti dello spagnolo Iago Falque (prestito dal Genoa) e del colombiano Victor Ibarbo (che arriva dal Cagliari).

    Mister Vs Mister
    Quella di domenica alle 18 sarà la terza partita fra Rudi Garcia e Massimiliano Allegri: finora conduce Allegri con una vittoria (alla guida della Juve) e due pareggi (con Juve e Milan). In generale il tecnico livornese ha affrontato la Roma 12 volte da allenatore, riuscendo però a vincere solo tre partite – completano sei pareggi e tre sconfitte. La Juve è, insieme al Palermo, una delle due squadre che Garcia non ha ancora battuto in Serie A: sono quattro i precedenti contro i bianconeri (un pareggio, tre sconfitte).

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK