Juventus
    05.08.2015 11:42 - in: Supercoppa Italiana S

    Piacere di conoscerti, Paulo!

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Il primo “Ask” della stagione ha visto come protagonista Dybala: un’occasione unica per conoscere il nostro nuovo attaccante, che ha risposto su Twitter alle domande dei tifosi

    A Paulo Dybala è stato dedicato il primo “Ask” di stagione, ed è stato un prevedibile successo. I fans non vedevano l’ora di conoscerlo, e lo hanno letteralmente tempestato di domande: lui, direttamente dalla Cina, non si è risparmiato, raccontando sè stesso e la sua felicità di essere un giocatore bianconero.

    «Vincente, gloriosa e storica»: così Paulo ha definito la Juve in tre parole, come gli veniva richiesto attraverso un tweet. E in una risposta successive ha già fissato il suo obiettivo stagionale: 

    «La mia passione per il calcio nasce dalla famiglia, da mio padre e dai miei fratelli, che giocano come me – racconta – E se devo pensare al mio idolo da bambino non ho dubbi: Ronaldinho, sempre solare e sorridente. Una leggenda juventina con cui invece mi sarebbe piaciuto giocare? Del Piero».

    Inevitabile che i “cinguettii” si spostino su tematiche più prettamente bianconere: «I compagni mi stanno aiutando ad ambientarmi, anche se per via della lingua frequento di più i sudamericani. Quando sono arrivato a Vinovo mi ha colpito l’organizzazione, così come il giorno della mia presentazione allo Stadium, un vero e proprio gioiello!».

    Ma i tifosi hanno voglia di conoscere Paulo in profondità e per questo motivo gli chiedono di tutto, dal significato del suo tatuaggio alla musica preferita («Ascolto cumbia argentina e reggaeton)», dai suoi riti personali prima dell’ingresso in campo ai pensieri sul suo passato in Argentina: «Ho moltissi mi ricordi di Cordoba e della squadra in cui giocavo, con la quale non siamo riusciti purtroppo a centrare la promozione. Ma l’Instituto de Cordoba resterà sempre la mia squadra del cuore».

    Spazio anche a questioni più prettamente tecniche: «La caratteristica che credo metta in difficoltà gli avversari è la mia rapidità, ma forse bisognerebbe chiederlo a loro; in campo mi piace giocare sia come prima che seconda punta, ho già sperimentato entrambi i ruoli», spiega Paulo, che a chi gli chiede un’opinione sul calcio italiano risponde senza alcun dubbio: «Sbagliate a pensare che il vostro calcio non sia competitivo, la Serie A è un grande campionato. Non a caso il mio esordio in Italia, con il Palermo contro la Lazio, è il momento finora più bello della mia carriera».

    Come reagirà la “Joya” al suo primo gol in bianconero? «Questo non lo so ancora, ma posso dire che sarà una grandissima emozione».

    E poi c’è l’inno: tutti i protagonisti dell’”Ask” ormai si sottopongono volentieri a questo simpatico test di juventinità e Paulo non è da meno. Volete vedere il risultato?

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK