Juventus
    Juventus
      05.11.2015 00:51 - in: Serie A S

      Storia: la Signora al Castellani

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Non sono molti i precedenti per la Juve in trasferta ad Empoli. Ma alcuni sono davvero spettacolari…

      È una  storia recente, quella delle sfide fra Juventus e Empoli. Le due squadre, infatti, non si sono mai affrontate in Serie A prima del 1986. Da allora, diciotto le sfide fra i bianconeri e i toscani in totale, delle quali 9 disputate a Empoli. La Juventus ha vinto 5 volte in trasferta (l’ultima nel 2014), pareggiando in 2 occasioni.

      Quello empolese è un campo nel quale i bianconeri segnano spesso: 13 i gol in totale, una media di 1,44 a partita, contro soli 5 subiti. Vediamo la storia delle sfide in Toscana, cominciando dalla prima volta.

      1986: match inedito

      È proprio il Castellani a ospitare quello che è il primo match in assoluto fra le due squadre: accade il 28 settembre 1986, i bianconeri si impongono per 1-0, grazie a una zampata di Brio al minuto 72. Proprio lo stopper bianconero era già andato vicino al gol nel primo tempo, con una gran botta da fuori area, terminata sul fondo.

      Nella ripresa, si diceva, Brio è decisivo: Vignola batte un calcio d'angolo da destra, la palla attraversa tutta l'area, prima che si avventi il difensore e la tocchi da distanza ravvicinata.

      12 anni dopo, la storia si ripete

      Ancora un 1-0 per i bianconeri, il 19 aprile 1998. Un match che per certi versi ricalca quello di 12 anni prima, con la Juve che riesce a passare solamente a ripresa inoltrata; per la precisione è Pecchia il match winner: il bianconero riceve un bell’assist di Zalayeta e all’altezza del dischetto trafigge Roccati. Una vittoria importante, quella del Castellani: la Juve, di lì a poco, si laureerà Campione d’Italia.

      Doppio Alex nel 2002

      Due reti di Del Piero, una su rigore dopo pochi minuti e una nella ripresa: così nel 2002 i bianconeri espugnano lo stadio Empoli. Siamo alle prime giornate di campionato, per la precisione si gioca la terza di andata. La Juve confeziona al sesto minuto la prima marcatura, grazie a un penalty del numero 10, che però sale realmente in cattedra al minuto 73: palla lunga dalle retrovie, stop di petto all’altezza del vertice sinistro, due passi e un tiro magnifico nell’angolino alto opposto. Game, set, match.

      Il pazzo 3-3 del 2004

      Trezeguet, Trezeguet, Trezeguet. Rocchi, Rocchi, Rocchi. Non capita spesso di vedere una tripletta, figurarsi due nella stessa partita. La sfida del 25 gennaio 2004 è a dir poco appassionante: la prima frazione di gioco termina 1-1 (Empoli avanti al 21’, pareggio di David al 30’). Nella ripresa, accade di tutto in 25 minuti: al 50’ passa la Juve, l’Empoli pareggia al 55’ e poi mette la freccia sette minuti dopo. Ma non è finita: la Signora con un guizzo al 75’ trova il gol dell’incredibile 3-3. I marcatori? Ve li abbiamo detti all’inizio…

      2005: è poker!

      Una gran botta, un lampo di testa, un tiro da lontano e dopo soli 16 minuti la partita è praticamente già finita. Anche in questo caso siamo a inizio campionato, si gioca nel settembre 2005 la seconda di andata al Castellani: Trezeguet, Vieira e Camoranesi confezionano un 3-0 che non lascia scampo, al decimo, al quattordicesimo e al sedicesimo minuto. Nella ripresa, chiude il tabellino ancora Re David, andando in rete allo scoccare dell’ora di gioco.

      L’ultimo precedente

      Risale alla scorsa stagione, girone di andata, la partita del Castellani. Praticamente un anno fa esatto: il 1 novembre 2014 i bianconeri andavano a vincere 2-0 in Toscana. Come? Guardatelo voi stessi.

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK