Juventus
    18.02.2016 12:50 - in: Serie A S

    Allegri: «A Bologna un pezzo di scudetto»

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    «Al Bayern si penserà da sabato mattina. Ora dobbiamo pensare solo alla gara di venerdì e a tornare dal Dall'Ara con i tre punti»

    «La partita di Bologna vale un pezzo di scudetto». Massimiliano Allegri non solo serve il titolo ai giornalisti che affollano la sala stampa di Vinovo: soprattutto, alla vigilia della gara contro i rossoblu, manda un messaggio chiaro e forte ai suoi uomini: «Abbiamo l'obbligo di prendere i tre punti, perché il Napoli non mollerà di un centimetro. Prima l'obiettivo era raggiungerlo e superarlo, ora dobbiamo migliorare la classifica».

    E per riuscirci servirà una Juve tosta e concentrata, perché il Bologna «gioca con la testa - avverte il mister – Ha battuto il Napoli, il Milan, la Samp e dopo 20 minuti vinceva 2-0 con la Lazio... Donadoni ha cambiato pelle alla squadra, dandole gioco e risultati. Dobbiamo essere consci dell'importanza della partita. Il Bologna ha 33 punti e niente da perdere, perché la classifica è ottima, ha entusiasmo, vorrà batterci ed essere la prima squadra a farcela dopo il nostro filotto di vittorie. Da parte nostra c'è grande euforia, perché siamo tornati primi dopo essere stati dodicesimi È un risultato parziale e ora dobbiamo essere più bravi di prima. Credo comunque che la squadra abbia raggiunto un equilibrio importante e sappia bene che più in là andiamo, meno possibilità ci sono di sbagliare». Dunque niente calcoli in vista della sfida contro il Bayern: «Alla Champions penseremo da sabato mattina, anche perché, se dovessimo riuscire a qualificarci, sarà grazie alla partita di Monaco».

    Niente turnover quindi al Dall'Ara, ma solo una saggia gestione degli uomini: «Dybala ha giocato più di tutti con grande dispendio di energie. Ieri ha fatto un bell'allenamento, non è detto che parta titolare, potrei iniziare con Zaza e Morata. Cuadrado sta bene e potrebbe giocare, oppure potrei inserire Padoin al suo posto – continua il mister, facendo il punto sulla condizione della squadra - Alex Sandro non ha lesioni, verrà valutato giorno per giorno e magari potrebbe esserci martedì. Bonucci è a disposizione, mentre Khedira va gestito, per via le problematiche degli infortuni che ha avuto. Pereyra non ha i 90 minuti nelle gambe, ma può anche partire dall'inizio. Lemina ha avuto un po' di influenza, ma il ginocchio è a posto e Asamoah rientrerà la prossima settimana. Mandzukic ricomincerà quasi sicuramente ad allenarsi con la squadra sabato in vista di martedì e Chiellini verrà valutato giorno per giorno. Non vale la pena rischiarlo per una partita e di perderlo per dieci... Riguardo al discorso degli infortuni, la situazione è sotto controllo. Ci sono certi giocatori che vanno gestiti, ma non è un problema, perché la rosa è ottima e mi permette di farlo.Il dato di fatto è che la Juve è prima in campionato, agli ottavi di champions e manca un pezzo per arrivare in finale di Coppa Italia».

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK