Juventus
    Juventus
      01.04.2016 13:01 - in: Serie A S

      Allegri: «Non ci resta che vincere»

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Concentrazione, tecnica e molta calma: questi secondo il Mister gli ingredienti per raggiungere i traguardi dello Scudetto e della Coppa Italia

      «Un mini campionato». Così Mister Allegri in conferenza stampa definisce il rush finale della stagione, che parte domani contro l’Empoli e si conclude il 21 maggio con la finale di Coppa Italia.

      «Partiamo con un vantaggio di 3 punti, dobbiamo mantenerlo e possibilmente aumentarlo: non ci resta che vincere. Dobbiamo essere bravi a conquistare le 5 partite che abbiamo in casa, perché il Napoli non mollerà. E la sfida di domani è complicata, ce lo aspettiamo, perché così fu lo scorso anno. Inoltre l’Empoli gioca bene, ha una buona tecnica e non ha nulla da perdere, avendo già raggiunto i suoi obiettivi».

      E prosegue: «Il difficile viene ora, come sempre quando si arriva in fondo alla stagione. Abbiamo due obiettivi e per raggiungerli ci sarà bisogno di grande concentrazione, di giocare a un buon livello tecnico, con cattiveria calcistica. Avremo anche bisogno, specie nei match in casa, dell’apporto del pubblico: da qui alla trasferta di Firenze ci giocheremo un buon 70% del campionato: la lotta è aperta, quindi niente ansie e un passo alla volta».

      Passando a un focus sulla squadra, Allegri anticipa che «Molto probabilmente domani Dybala non sarà della partita, mentre Chiellini sta recuperando e, in generale, anche gli altri stanno abbastanza bene. Devo valutare le condizioni di chi arriva da infortuni, come Marchisio, oppure di chi è appena tornato come Cuadrado, ma in generale ho visto i giocatori rientrare dalle nazionali in buone condizioni, sia mentali che fisiche. Quanto a Pereyra, è stato un bene che sia rimasto a lavorare: da adesso a fine stagione sarà uno dei giocatori che dovranno fare la differenza». In difesa, invece, probabilmente, sarà in campo Rugani: «Al 99% giocherà: capirò se utilizzare una difesa a tre o a quattro, ma indipendentemente dal modulo ripeto che questa è una partita da vincere, non abbiamo altra scelta».

      Una parola anche per la Primavera, che ha trionfato a Viareggio: «Complimenti ai ragazzi, al Mister e a tutto il settore giovanile che sta lavorando bene. I ragazzi spesso sono con noi, stanno crescendo bene, avranno tempo e modo per mettersi in evidenza. Li aspetta il percorso che devono fare tutti i giovani».

       

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK