Juventus
    Juventus
      24.01.2016 00:00 - in: Eventi S

      In ricordo dell’Avvocato

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Giovanni Agnelli ci lasciava tredici anni fa, il 24 gennaio 2003

      «Vinca il migliore o vinca la Juve?» «Sono fortunato, spesso le due cose coincidono». In questa risposta c’è tutta l’ironia, lo stile e la juventinità dell’Avvocato. Un legame, quello di Agnelli con la Signora, indissolubile, negli anni della sua presidenza (dal 1947 al 1953), ma non solo.

      Perché l’Avvocato, prima di tutto, era un grande tifoso bianconero, che ha esultato, nel corso della sua vita, per le tantissime vittorie che la sua Juve gli ha regalato. Vittorie, come quella del 26 gennaio 2003, coronata da due splendidi gol in uno stadio che lo ricordava, a due giorni dalla sua scomparsa, con immensa commozione. Vittorie, come quella che la Juve è chiamata a portare a casa anche questa sera: sarà una notte di grande calcio, di quelle che piacevano a Lui.

      Perché Giovanni Agnelli non amava solamente la Juventus, ma amava il bel gioco.

      Ed era fortunato: spesso, come accade anche oggi, le due cose coincidevano.

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK