Juventus
    Juventus
      29.03.2016 16:30 - in: La squadra S

      Asamoah: «Pronti per il rush finale»

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      «Abbiamo iniziato male, poi siamo riusciti in una grande rimonta e ora non possiamo buttare via quanto fatto»

      Esterno di centrocampo e, all'occorrenza, di difesa, addirittura trequartista in Nazionale, oppure mezz'ala... Uno dei pregi più evidenti di Kwadwo Asamoah è la duttilità: quella preziosa predisposizione a ricoprire più ruoli che non è solo la fortuna di ogni allenatore, ma anche del giocatore stesso, che così ha molte più chance di essere impiegato. Ultimamente Asamoah è stato schierato come interno di centrocampo, dando un po' di respiro a Pogba, e anche in quella posizione si è fatto notare: «Posso ricoprire più ruoli, ma certo, dopo l'infortunio, serve un po' di tempo per raggiungere il top della forma – spiega il ghanese ai microfoni di Sky Sport - Paul in questi anni è cresciuto moltissimo è uno tra i migliori del mondo, fa la differenza, ha tutto ed è un piacere vederlo giocare. Io sono contento se la squadra vince, anche se gioco meno. Cerco di dare il massimo quando tocca a me. Del resto in campo si va in undici... L'importante è sapere che, quando si entra, anche solo in cinque minuti si può fare la differenza. Prendiamo ad esempio la partita contro il Napoli: è entrato Zaza, ha giocato alla grande e ha segnato il gol vittoria. Questa è la nostra forza».  

      Contro il Sassuolo Kwadwo ha toccato quota 100 presenze con la Juve, «un traguardo che mi rende orgoglioso, non è capitato a molti».  

      «La partita che ricordo con più piacere è quella vinta contro la Fiorentina due anni fa, con un mio gol. Ancora oggi mi chiedo come sono riuscito a segnare...».  

      Alla ripresa del campionato, sabato sera, i bianconeri si troveranno di fronte l'Empoli per la prima di otto sfide decisive nella lotta scudetto: «Abbiamo iniziato male, poi siamo riusciti in una grande rimonta e ora non possiamo buttare via quanto fatto – conclude Asamoah - Alla fine conta solo chi vince e quindi dovremo fare uno sforzo ulteriore in queste otto partite. Saranno tutte difficili e per arrivare allo scudetto se ne dovranno vincere almeno sette, ma siamo pronti. L'accoppiata scudetto Coppa Italia? Ci proveremo. Non sarà facile ripetersi dopo l'anno scorso, ma lavoreremo sodo per riuscirci»

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK