Juventus
    Juventus
      07.01.2016 16:30 - in: La squadra S

      Asamoah spiega la forza di questa Juve

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Il centrocampista ghanese ha raccontato in esclusiva a JTv come i bianconeri affronteranno il girone di ritorno e la gara di Marassi di domenica, che chiude la prima parte della stagione

      Siamo più forti rispetto a prima: abbiamo cattiveria e testa, ed un obiettivo chiaro in mente. Essere più in alto possibile in classifica

      Kwadwo Asamoah 07/01/2016

      È un Kwadwo Asamoah sorridente ed in gran forma quello che si è presentato negli studi di JTv per parlare del momento positivo della squadra, reduce dalla vittoria sul Verona ed in attesa di chiudere in crescendo un girone d’andata iniziato un maniera discontinua. Lo ha fatto a modo suo, con la serenità e la tranquillità che gli hanno permesso di intraprendere l'arduo percorso di riabilitazione dopo l’infortunio e l’operazione al ginocchio.

       «Ora sto bene, molto bene. Nei mesi passati mi è stata molto vicino la famiglia. Non solo la mia ma anche la squadra», ha raccontato il mediano sinistro, elogiando la grande unità di anime ed intenti dello spogliatoio bianconero. «I compagni e lo staff mi hanno aiutato tanto, è stato un momento difficile per me. Anche negli attimi di tristezza loro erano con me sempre, e la cosa mi ha fatto molto piacere».

      «Non abbiamo iniziato benissimo il campionato, ma poi abbiamo iniziato a vincere come negli anni scorsi», ha proseguito Kwadwo nel corso dell’intervista esclusiva all’emittente bianconera. «Abbiamo un obiettivo da raggiungere, che ci dà la forza di vincere ed andare avanti fino alla fine. Sappiamo che non è facile ma per centrarlo dobbiamo dare una mano tutti quanti, anche quelli nuovi».

      A tale proposito, i volti nuovi della Signora «si sono ambientati molto bene», ha confermato il ghanese. «Hanno avuto un po’ di difficoltà all’inizio ma ora si vede che sono entrati nel gruppo». Eccome: i risultati stanno lì a testimoniarlo. La matematica, che certifica la rimonta dei ragazzi di Allegri, dice addirittura che la Juve potrebbe chiudere domenica in vetta alla classifica (39 punti, se l’Inter perdesse, Fiorentina e Napoli pareggiassero e la Juve sbancasse Marassi).

      «Noi non guardiamo gli altri, pensiamo solo a noi stessi», è stata però la risposta di Asamoah in merito. «L’importante è che alla fine riusciamo a fare bene. Contro la Samp sarà una partita molto tosta: nel derby col Genoa hanno fatto un grande match, ma noi sappiamo cosa vogliamo. Andiamo lì per giocare con una mentalità forte».

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK