Juventus
    04.03.2016 13:25 - in: Serie A S

    Cuadrado: «Teniamo alta la tensione»

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    «Anche se con l'Inter abbiamo perso abbiamo comunque raggiunto l'obiettivo e questo ci deve dare forza per affrontare i prossimi impegni sempre con la giusta mentalità»

    Una sconfitta, a volte, può essere più utile di un successo. Se poi capita di perdere in modo indolore, come accaduto alla Juve mercoledì sera a San Siro, ecco che l'esperienza può rivelarsi a suo modo salutare, perché può servire da monito per il futuro. L'importante è far tesoro degli errori commessi ed evitare di ripeterli: «L'Inter ha fatto una buona partita mentre noi forse abbiamo giocato la nostra gara meno bella perché anche a inizio stagione, quando le cose non andavano come avremmo voluto, non giocavamo male – sottolinea Juan Cuadrado commentando la semifinale di ritorno di Coppa Italia ai microfoni di Sky e Mediaset - In ogni caso abbiamo comunque raggiunto la finale e questo ci deve dare forza. Ora cercheremo di migliorare e affrontare i prossimi impegni sempre con la giusta mentalità. Dobbiamo giocare ogni partita come se fosse una finale, per vincere, sempre».

    Un ottimo proposito che i bianconeri sono chiamati a rispettare già domenica, quando affronteranno l'Atalanta all'”Atleti Azzurri d'Italia”: «Dobbiamo rimanere in vetta e "pedalare". Sarebbe bello riuscire ad aumentare il vantaggio, ma sappiamo che sarà dura. Non dobbiamo abbassare la tensione, perché la lotta è ancora aperta e le altre squadre sono vicine. Facciamo un passo per volta. Un obiettivo, la finale di Coppa Italia, è stato raggiunto. Ora cerchiamo di rimanere in testa in campionato e vediamo dove possiamo arrivare».

    Anche se mancano quasi due settimane, è inevitabile iniziare a parlare della sfida di ritorno contro il Bayern: «Ora concentriamoci sul campionato, penseremo alla Champions quando sarà il momento. E quando arriverà dovremo crederci, mettercela tutta e cercare di fare il risultato. La rimonta all'andata è stata importante per noi e dovremo avere la mentalità del secondo tempo: sapere che siamo anche noi una grande squadra e che possiamo giocarcela, faccia a faccia».

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK