Juventus
    Juventus
      21.01.2016 16:32 - in: S

      Derby Primavera? Dovremo essere protagonisti

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      In esclusiva JTv parla Fabio Grosso, tecnico dell’altra squadra bianconera capace di inanellare un’ottima serie positiva: l’U19.

      Sabato 23 alle ore 13 c’è il Derby Primavera tra la Juventus capolista e il Toro campione d’Italia di categoria.

      Basta questo per lasciarvi immaginare come dalle parti di Vinovo, nello spogliatoio bianconero U19, da un lato cresca l’attesa, dall’altro si perfezioni la preparazione per riuscire a centrare un successo che permetterebbe di allungare ancor più in classifica.

      A due giorni dalla stracittadina di categoria, abbiamo dato parola a Fabio Grosso, intervistato dal canale tematico ufficiale bianconero, JTv.

      «Abbiamo voglia di essere protagonisti della gara: di fronte abbiamo una squadra di qualità che ha vinto il campionato Primavera, ma sappiamo di avere grandi potenzialità e proveremo a metterle tutte sul campo».

      Quest’anno in casa la Juve non ha lasciato nemmeno un punto indietro (le ha vinte tutte), e vorrà ripetersi anche sabato in una delle sfide più difficili e sentite della stagione. I bianconeri sono al comando del girone A da sei giornate (1 pt. davanti alla seconda), e sono stati capaci di mettere in fila sette vittorie consecutive dalla partita contro il Sassuolo di novembre (già, i neroverdi nel destino della svolta della Prima Squadra e anche degli U19).

      «La stagione è iniziata bene, percorrendo la strada intrapresa nel verso giusto», ha commentato l’ex giocatore campione del mondo. «Stiamo crescendo e migliorando molto: la cosa ci sta portando dove dobbiamo andare».

      Nella scorsa stagione, tra le mura amiche, in campionato i bianconeri si imposero 2-1 con gol di Clemenza (in rete alla seconda di campionato quest’anno nel Derby) e Buenacasa: era il 22/11/2014. Anche in Primavera TIM Cup il percorso procede senza intoppi: davanti c’è la doppia sfida contro la Fiorentina (andata fuori casa, ritorno a Vinovo), squadra battuta per 1-0 a novembre con una prova di grande personalità.

      «Non ho una partita particolare nel cuore, ad essere sincero: alcune gare le abbiamo fatte in maniera buona, altre meno. Ma tutte quante ci hanno dato un insegnamento, sia in positivo che in negativo», ha aggiunto Grosso. «Contro i Viola  siamo stati forse meno belli, ma abbiamo tirato fuori un carattere non ancora visto, fino a quel momento».

      «La TIM Cup è un altro obiettivo», ha concluso. «Vogliamo fare bene. L’anno scorso uscimmo in semifinale contro la Lazio immeritatamente nel doppio turno: c’è grande voglia di rivalsa e di primeggiare. Abbiamo una rosa competitiva con ottime individualità, e stiamo crescendo anche come collettivo».

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK