Juventus
    Juventus
      10.06.2016 13:39 - in: Eventi S

      Eurostoria, ultima puntata: i tempi moderni

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Vi raccontiamo, a un giorno dall’esordio degli Azzurri, l’ultima puntata delle nostre Eurostorie. 2004, 2008 e 2012 le edizioni che chiudono la nostra storia…

      Siamo negli anni 2000, quelli del calcio contemporaneo.  Ancora una volta l’Italia raggiunge una Finale, con una bella cavalcata nel 2012. Ma andiamo per ordine.

      Portogallo 2004

      Un Europeo sfortunato per l’Italia, eliminata nella fase finale del Gruppo C che conteneva le due scandinave (Danimarca del futuro bianconero Poulsen e la Svezia di Ibrahimovic) e la Bulgaria. Vana la vittoria per 2-1 contro questi ultimi.

      In Portogallo, per gli Azzurri scendono in campo in tutte e tre le partite Buffon, Zambrotta e Del Piero, mentre Di Vaio è chiamato in causa una volta soltanto. Due le presenze per Camoranesi.

      Vincerà l’edizione lusitana la Grecia di Zagorakis, proprio nell’anno in cui avrebbe ospitato le olimpiadi. La squadra del torneo vanterà Zambrotta come terzino e il pallone d’oro Nedved a centrocampo. La sua Repubblica Ceca arriverà fino alle semifinali. Per la Croazia giocano invece Robert Kovac e Igor Tudor, note conoscenze bianconere. Nella Francia che si arrende ai greci ai quarti di finali sono presenti Zidane, Henry, Thuram, Trezeguet, Boumsong, Vieira.

      Austria e Svizzera 2008

      È nuovamente l’Europeo della Spagna, dopo quello del 1964: la nazionale iberica, spesso bella ma inconcludente nelle edizioni passate, aprirà un ciclo vincente alzando il trofeo a Vienna prima di riconfermarsi Campione del Mondo in Sud Africa, due anni più tardi.

      Le sedici pretendenti al trono europeo vengono suddivise nel corso del sorteggio di Lucerna del dicembre 2007. Nel Gruppo A i padroni di casa della Svizzera si vedono affiancare da Repubblica Ceca, Turchia e Portogallo. Nel Gruppo B l'Austria se la vede con Germania, Polonia e Croazia. Il Gruppo C è il classico girone di ferro: l'Italia si ritrova con Francia, Olanda e Romania. Per chiudere, nel girone D i campioni in carica della Grecia devono difendere il titolo davanti a Svezia, Spagna e Russia.

      L’Italia di Buffon, Camoranesi, Del Piero (entrati in campo nella ripresa contro la Spagna) e Chiellini, ma anche dei futuri bianconeri Quagliarella, Pirlo, Toni e Grosso, è orfana di Lippi e affidata a Donadoni. Verrà eliminata ai quarti di finale dopo un rocambolesco passaggio del turno (0-3 vs Olanda, 1-1 vs Romania, 2-0 alla Francia) proprio dalla nazionale iberica, ai rigori. De Rossi e Di Natale si faranno parare i tiri da Casillas, mentre Fabregas non sbaglierà il penalty decisivo, portando le Furie Rosse in semifinale con il vento in poppa. 

      Polonia-Ucraina 2012

      Ancora Spagna-Italia, ma questa volta in finale. Un 4-0 senza appelli, all’ultimo atto di Kiev, dopo che la sfida nel girone era terminata 1-1. Stesso risultato di Italia-Croazia. Contro l’Irlanda arriva la vittoria per 2-0, ma ad entusiasmare sono i successi contro Inghilterra (4-2 ai rigori, indimenticabile il cucchiaio di Pirlo) e Germania (2-1, Balotelli sugli scudi). Proprio i due azzurri finiranno nel team ideale della competizione, dominato da cinque spagnoli e che vedrà la presenza anche del futuro bianconero Sami Khedira.

      Sono parte della spedizione azzurra Buffon, Bonucci, Marchisio e Pirlo che giocano tutte e sei le partite; Chiellini, che ne gioca 5; Barzagli (4) e Giaccherini (2).

      Tra le fila francesi la notizia è che non ci sono bianconeri tra le stelle, ma Patrice Evra è in rosa. A fine kermesse, il danese Bendtner passerà alla Juve per una stagione.

      Sapevate che…?

      L'unico calciatore italiano ad aver giocato in 4 fasi finali degli Europei di calcio è Alessandro Del Piero. Alex ha giocato una partita (la prima vinta 2-1 sulla Russia) in Inghilterra nel 1996, tutte le 6 partite a Euro 2000, tutte le 3 partite in Portogallo nel 2004 e 3 gare a Euro 2008 (le prime due più il quarto di finale perso ai rigori contro la Spagna).

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK