Juventus
    13.04.2016 21:00 - in: Primavera S

    Primavera: la Coppa Italia va all’Inter

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Emozionante e intensa partita di ritorno a San Siro: la Juve passa in vantaggio ma subisce il ritorno dei nerazzurri nella ripresa

    La Juventus disputa un match di alto livello al “Meazza”, non sufficiente però a portare a casa la Tim Cup Primavera, che va all’Inter, dopo una vittoria in rimonta. Anche a San Siro, così come la scorsa settimana allo Stadium, la cornice di pubblico è di tutto rispetto: i bianconeri hanno a disposizione un solo risultato, la vittoria, e partono subito con il piede sull’acceleratore.

    A differenza di quanto visto sei giorni fa, la manovra è fluida fin dal primo minuto, sia per vie centrali che sulle fasce; Kastanos e Cassata si caricano il centrocampo sulle spalle, aiutati ai lati da Vadalà e Macek: ne esce un attacco di qualità e quantità, che mette in difficoltà l’Inter in più di un’occasione. Tuttavia, i bianconeri premono molto, ma non trovano la via del gol.

    Proprio Kastanos al 16’ va vicino alla rete, ma alla sua conclusione da buona posizione, in area, si oppone il portiere nerazzurro Radu.

    Nulla può, però, l’estremo difensore interista, sulla splendida azione che al 34’ porta in vantaggio la Juve: palla con il goniometro di Macek da destra, al limite dell’area controlla il filtrante ancora Kastanos che infila l’Inter con un gran tiro a giro.

    Bianconeri avanti, svantaggio recuperato.

    Fra la fine del primo tempo e l’inizio del secondo i ragazzi di Grosso spingono per trovare la rete del 2-0, e ci vanno molto vicini al 3’ della ripresa, con Macek che dal limite sfiora di piatto il palo alla sinistra di Radu.

    Scampato il pericolo, l’Inter riassesta però le fila e alza la pressione. Manaj, il giocatore più esperto (visto in campo con la prima squadra) prende per mano i suoi e va anche molto vicino al gol al 29’ della ripresa, con un doppio dribbling e una conclusione da dentro l’area, alta di pochissimo.

    Due minuti dopo il forcing nerazzurro porta al pareggio: ancora Manaj controlla palla da sinistra, evita l’uscita di Audero in dribbling e segna. Uno a uno e un quarto d’ora a disposizione dei bianconeri per compiere l’impresa.

    E la Juve ci prova fino alla fine, a portare a casa la Coppa: prima con Lirola al 37’ (tiro da destra ribattuto da Radu) poi con Di Massimo, su punizione, al 39’, ma la sua conclusione è alta. Il gol, solo sfiorato dai bianconeri, arriva però per l’Inter, a pochi secondi dalla fine del recupero, e viene segnato in contropiede da Zonta.

    L’Inter porta a casa la Coppa, ai bianconeri resta l’orgoglio di aver disputato una doppia finale di altissimo livello, e gli applausi dei numerosi tifosi arrivati a San Siro per sostenerli.

     

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK