Juventus
    27.11.2016 18:10 - in: Serie A S

    L’analisi di Mister Allegri

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    «Non ci sono giustificazioni per quella prima mezz’ora. Poi meglio nella ripresa, ma la partita era compromessa»

    Non c’è molto da dire, dopo una partita come quella di Marassi. Lo sa molto bene, Mister Allegri, la cui analisi è, come sempre, lucida e precisa: «Non è stata una buona giornata. Non abbiamo giustificazioni per quella prima mezz’ora che ha determinato la sfida e il primo responsabile sono io; poi la squadra è cresciuta, ma ormai la partita era compromessa».

    Analizzando le motivazioni della cattiva giornata genovese: «Arrivavamo dal passaggio del turno in Champions, e questa sconfitta, come le altre due in campionato, è arrivata dopo un turno di Coppa. Non ci deve essere rilassamento, anche se può capitare: questa sconfitta ci insegna una volta di più che il campionato è lungo».

    Tornando a quella prima mezz’ora: «Le partite come queste sono fisiche. Abbiamo fatto 8 falli e subito tre volte tanto, e quando ci sono questi numeri, nove volte su dieci, si perde. Non dovevamo commettere le ingenuità che hanno determinato l’inizio della partita».

    Nessun commento, come è giusto che sia, su singoli giocatori: «Sono tutti ragazzi responsabili, dopo batoste del genere è inutile stare a parlare. Non ci sono fastidi per le critiche, al massimo resta l’amaro in bocca di sapere che non hai avuto, non vincendo il match, la possibilità di allungare ulteriormente. Comunque questa – conclude Allegri – è una bella legnata, che ci fa bene per il prosieguo della stagione».

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK