Juventus
    15.01.2016 15:04 - in: Serie A S

    L’Udinese: numeri, schemi e nomi

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    #Oppositionwatch: in evidenza il nostro avversario di domenica

    Sfida numero 84 fra Udinese e Juventus: la Juve ne ha vinte 55 in totale, 24 delle quali al Friuli (dove le due squadre si sono affrontate in 41 occasioni). Come arriva la squadra di Colantuono alla sfida con la Signora?

    Numeri

    I bianconeri friulani sono al dodicesimo posto in classifica, con 24 punti, frutto di sette vittorie e tre pareggi. Meglio in trasferta che in casa, la squadra friulana, che ha ottenuto fra le mura amiche solo tre le vittorie e due i pareggi, dato che li posiziona al sedicesimo posto in serie A.

    Ecco un’analisi comparata dei dati generali delle due squadre in campo domenica:

    La sconfitta in casa del Carpi nell’ultima giornata ha messo fine ad una striscia di due vittorie consecutive per l’Udinese: in questa stagione, la squadra di Colantuono non ha mai trovato più di due successi consecutivi. Sono 10 i punti raccolti dall’Udinese nelle ultime cinque gare casalinghe in campionato, ne aveva fatto solo uno nelle precedenti quattro.

    L’Udinese è il terzultimo attacco della Serie A con 18 reti messe a segno, causa anche la bassa percentuale realizzativa (9%, solo il Verona sta facendo peggio con il 8%). Nessuna formazione in Serie A ha visto meno marcatori dell’Udinese, che ha mandato a segno solo sei giocatori in questo campionato.

    I friulani subiscono il 49% delle reti nell’ultima mezzora di gioco (13 su 27): le otto incassate tra il 60’ e il 75’ sono record negativo in Serie A.

    Ancora due infografiche comparate: la prima relativa, appunto, alla fase difensiva. La seconda invece è specifica sul comportamento di Udinese e Juve sulle palle inattive

    I dati difensivi
    I dati legati alle palle inattive

    Infine, un dato “disciplinare”: sono 289 i falli commessi dall’Udinese, con 51 cartellini gialli, 3 espulsioni per doppia ammonizione e nessun rosso diretto.

    Schemi di gioco

    Come si evince dalla grafica che avete appena visto, l’Udinese di Colantuono scende in campo con un folto centrocampo, proprio come la Juve. Lo schema utilizzato anche dai friulani, infatti, è il 3-5-2.

    Ci sono alcuni punti cardine, o meglio, la formazione titolare è quasi inamovibile: a parte Karnezis in porta, nelle ultime tre apparizioni in Serie A Colantuono ha schierato Danilo centrale difensivo, Felipe a sinistra e Piris (o Wagué) a sinistra. Si diceva del centrocampo: Lodi centrale, affiancato da Badu a destra e Fernandes a Sinistra. Sulle fasce, si tenta di sfruttare la spinta di Widmer sul lato destro e di Edenilson (o Ali Adnan) su quello sinistro. Attacco con Théreau e Perica (oppure Di Natale).

    Nomi

    Gli ultimi sei gol dell’Udinese sono arrivati da tre attaccanti: Cyril Théréau (tre), Spite Perica (due) e Duván Zapata. Tre reti per Théréau (capocannoniere in questa stagione per i friulani) contro la Juventus in Serie A: due con il Chievo e all’andata la prima con la maglia dell’Udinese, mentre Zapata ha segnato quattro reti nelle ultime cinque sue presenze: il colombiano è rimasto senza gol solo nella sfida contro l’Atalanta, in cui è sceso in campo solo per sette minuti.

    Nessun giocatore ha colpito più legni di Silvan Widmer in questo campionato (tre).

    Bruno Fernandes è il secondo giocatore di questo campionato, dopo Vecino (30), ad aver tirato più volte (26) senza trovare la rete.

    E, a proposito di nomi, vediamo tutti i primati interni alla squadra, l’ormai classico #StatAttack.

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK