Juventus
    01.05.2016 14:26 - in: Match Report S

    La festa è già iniziata

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    La Juve supera anche il Carpi, con le reti di Hernanes e Zaza, mentre lo Stadium celebra lo scudetto

    Per celebrare degnamente uno scudetto appena conquistato non si può fare a meno di una vittoria. La Juve rispetta in pieno il cerimoniale, superando il Carpi con un gol per tempo e iniziando a prendersi una prima, corposa e meritatissima dose di ovazioni da parte dei tifosi, in attesa dei festeggiamenti e della premiazione nell'ultima giornata di campionato.

    La gara non si gioca certo su ritmi forsennati, anzi i bianconeri all'inizio quasi trotterellano, ma basta una giocata a scuotere lo Stadium, come il  lancio di cinquanta metri di Bonucci per Pogba che tocca al volo, trovando la deviazione di Belec in angolo.

    Quando non ci sono le condizioni per verticalizzare improvvisamente il gioco, per arrivare al tiro i Campioni d'Italia devono ricorrere ad un prolungato palleggio al limite dell'area, nel tentativo di stanare la difesa emiliana. A forza di insistere il varco giusto si trova: al quarto d'ora lo indovina Alex Sandro con una pennellata per Morata, il cui colpo di testa termina a lato.

    La Juve sembra divertirsi soprattutto con le combinazioni tra Cuadrado e Pogba, ma bisogna tenere alta la soglia di attenzione per evitare che il Carpi colpisca in contropiede e Buffon deve intervenire di piede per respingere il diagonale di Verdi.

    Il ruolo di vice Marchisio oggi tocca a Hernanes che per la maggior parte del tempo, più che davanti alla difesa, si trova ad agire da trequartista, tanto è avanzato il baricentro dei bianconeri. Il brasiliano distribuisce bene il gioco e, da quella posizione, sa pungere con il suo destro. È lui, a pochi minuti dal riposo a firmare il gol del vantaggio, il suo primo in bianconero, infilando Belec dal limite dell'area.

    La ripresa inizia con Zaza al posto di Morata e con un Carpi appena più intraprendente e comunque controllato senza difficoltà dai bianconeri. A fare la partita è sempre la Juve, le cui azioni sono accompagnate dalla “ola” e dai cori dello Stadium che celebrano lo scudetto appena conquistato.

    Il clima leggero che si respira non distrae gli uomini di Allegri che concedono solo un tiro dalla distanza a Porcari, che mette a lato, e arrivano anche al raddoppio con Zaza, la cui girata di testa sul cross di Pogba scavalca Belec e si deposita dolcemente in rete.

    La festa ora è davvero perfetta. È iniziata lunedì scorso a Vinovo, è proseguita oggi con la venticinquesima vittoria in ventisei partite e troverà il suo culmine tra due settimane, quando allo Stadium arriverà la Coppa di Campioni d'Italia. Per la quinta volta di fila.

    JUVENTUS-CARPI 2-0

    RETI: Hernanes 42' pt, Zaza 35' st

    JUVENTUS
    Buffon; Rugani, Bonucci, Evra; Cuadrado (29' st Lichtsteiner), Pogba,  Hernanes, Asamoah (40' st Sturaro), Alex Sandro; Morata (1' st Zaza), Mandzukic
    A disposizione: Rubinho, Audero, Barzagli, Padoin, Pereyra, Lemina,  Khedira, Dybala
    Allenatore: Allegri

    CARPI
    Belec; Zaccardo, S. Romagnoli, Suagher; Sabelli, Crimi (29' st Porcari), Cofie, Martinho (21' st Lasagna), Gagliolo; Verdi (40' st De Guzman); Mbakogu
    A disposizione: Brkic, Colombi, Daprelà, Pasciuti, Poli, Di Gaudio, Franchini, Letizia, Mancosu
    Allenatore: Castori

    ARBITRO: Irrati
    ASSISTENTI: Marrazzo, La Rocca
    QUARTO UFFICIALE: Stallone
    ARBITRI D'AREA: Celi, Candussio

    AMMONITI: 28' pt Mandzukic, 30' pt Martinho,47' pt Crimi, 7' st Rugani, 21' st Bonucci, 46'st Lichtsteiner, 46' st Pogba, 48' st Hernanes

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK