Juventus
    14.02.2016 13:16 - in: S

    La Primavera non si ferma, +7 sulla seconda

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    I ragazzi di Grosso hanno la meglio sulla Pro Vercelli nel derby piemontese grazie alla doppietta di Pozzebon e alla rete di Di Massimo e sfruttano la contemporanea sconfitta della Virtus Entella per allungare in classifica

    Era un’occasione per consolidare il proprio dominio sulla classifica, questa Juventus-Pro Vercelli, e gli U19 bianconeri l’hanno sfruttata in pieno: 3-0 secco, gara mai in discussione e momentaneo +7 in classifica.

    La partita del campo Ale&Ricky, oltre a rafforzare la posizione di vertice nella mattina successiva a quella in cui la Prima Squadra si è portata in vetta al campionato (con Favilli e Romagna parte della festa allo Stadium, da convocati), ha ribadito come la formazione di Grosso abbia la medesima fame di vittorie dei colleghi più grandi.

    Dopo l'esordio in A domenica scorsa con il Frosinone, e lo stop per squalifica nel match di Coppa Italia contro la Fiorentina, torna a guidare l’attacco bianconero Andrea Favilli, in coppia con Pozzebon. I ragazzi di Grosso sanno di poter sfruttare anche le frenate di Fiorentina e Sassuolo, sconfitte ieri rispettivamente da Sampdoria e Spezia, portandosi addirittura a più 10 dal terzo posto (36 punti), ed è quello che accade.

    L’inizio è intraprendente ma gli avversari sono chiusi bene e lasciano poco spazio in avanti ai bianconeri. Bove, Clemenza e Kastanos provano a fiaccare le resistenze della Pro Vercelli, ma la Juve fatica a sfondare. Almeno fino al 40’, quando un cross rasoterra dell’ottimo Macek inganna il portiere Lubbia. Alle sue spalle sbuca Pozzebon, da posizione defilata, ed il tap-in a porta vuota è quasi una formalità. È la rete del vantaggio.

    La formazione di Salvalaggio non ci sta e reagisce, centrando una traversa con Rosano da buona posizione. La porta di Audero, impeccabile, è graziata. Si va al riposo sul momentaneo vantaggio bianconero.

    «Era importante sbloccarla: loro sono molto chiusi ed è difficile fare un bel gioco, anche a livello di passaggi. Il gol è stato fondamentale ma ora dobbiamo chiuderla e andare a +7 sull’Entella. Ci aspettavamo una gara così», il commento dell’attaccante nativo di Treviso a Sportitalia, a metà tempo.

    Alle parole fanno seguito i fatti. È proprio lui a raddoppiare, segnando l’undicesimo gol stagionale e sfruttando un assist di un volitivo Favilli, abile a recuperare palla dopo l’ennesima verticalizzazione veloce.

    Il terzo gol, al 78’, segue il medesimo schema: azione rapida in verticale dopo un’intuizione geniale di Kastanos che mette il nuovo arrivato Di Massimo a tu per tu col portiere. L’ala classe ’96, subentrata nella ripresa, non si fa pregare e centra il bersaglio.

    «Quando il mister mi chiama in causa cerco di dare il meglio e di fare gol per la squadra, per me, per i compagni e per la classifica. Oggi era importante vincere e lo abbiamo fatto», dirà Alessio dopo il fischio finale. «Il mister ci ha detto di essere subito concentrati e di vincere la partita a tutti i costi e così abbiamo fatto».

    Nonostante il 3-0 la Juve, a qualsiasi livello (dalla Prima Squadra in giù), è insaziabile per costituzione: basti dire che due minuti dopo Clemenza centra il palo di sinistro, con i bianconeri proiettati in avanti alla ricerca di una ulteriore rete.

    È l’ultimo vero sussulto della gara: i nostri U19 festeggiano, e ne hanno ben donde.

    «Avevo detto ai ragazzi che sarebbe stata una partita fastidiosa. Era una bella occasione da non farsi sfuggire, siamo stati bravi a tratti a fare quello che sappiamo fare e a portare a casa una partita non facile», è stato il commento dopo il match di mister Grosso. «So che ci sono tanti ragazzi che non stanno trovando spazio ma che hanno una qualità immensa: dobbiamo essere bravi a coinvolgerci tutti e a farci trovare presenti. Questo è un gruppo che ha qualità non solo negli 11 che calcano spesso il campo, ma anche negli altri ragazzi».

    Campionato Primavera Tim - 5° Giornata del Girone di ritorno

    Campo Sportivo “Ale & Ricky” di Vinovo (To).

    Marcatori: 39’ pt. Pozzebon (J), 18’ st. Pozzebon (J), 33’ st. Di Massimo (J).

    Juventus: Audero, Lirola, Coccolo, Bove, Romagna (Cap.), Blanco, Macek (34’ st. Didiba), Kastanos (37’ st. Vadalà), Favilli, Clemenza, Pozzebon (25’ st. Di Massimo).

    A disposizione: Del Favero, Vitali, Zappa, Pellini, Parodi, Severin, Toure, Morselli, Cassata.

    Allenatore: Fabio Grosso.

    Pro Vercelli: Lubbia, Magnati, Vernero (19’ st. Cabella), Rosano, Picone Chiodo, Ferrando, Lovin, Monteleone (24’ st. De Bonis), De Mitri, Bresciani (32’ st. Gouri Joane), Starita (Cap.).

    A disposizione: Tripicchio, Sperandio, Bianchi, Cino, Soster, Papa, Megbuluba.

    Allenatore:  Luca Salvalaggio.

    Ammoniti: 28’ st. Blanco (J) per gioco falloso, 13’ st. Ferrando (P).

    Prossimo impegno:
    Campionato 6° Girone di Ritorno
    Carpi-Juventus
    Sabato 20 febbraio ore 14,30

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK