Juventus
    Juventus
      19.10.2016 10:45 - in: Champions League S

      Lione-Juve, il giorno dopo: nomi e numeri

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Statistiche e protagonisti della vittoria bianconera in Champions League

      La Signora torna da Lione con tre punti: è la zampata di Juan Cuadrado a dare la vittoria ai bianconeri nella sfida di Champions League giocata al Parc OL, la prima vittoria in trasferta per la Juventus contro un club francese in questa competizione.

      I NUMERI

      Con la vittoria di ieri, la Juventus è una delle quattro squadre che non hanno ancora subito gol in questa stagione di Champions, insieme ad Atlético Madrid, Leicester e Siviglia: era dal 2004/2005 che la Signora non manteneva la porta inviolata nella prime tre partite della competizione.

      Quattro i tiri nello specchio dei bianconeri a Lione; sei i tiri fuori e soltanto sette i falli commessi, contro i 15 dei padroni di casa. Palleggio positivo, con un 85,4% di passaggi riusciti (560 quelli effettuati, contro i 414 dei francesi, con un 81,4% di palle utili giocate); il 71% dei contrasti vinti e un complessivo 57,1% di possesso palla, nonostante l'inferiorità numerica per buona parte della ripresa.

      Eccellente anche il conteggio dei lanci (66 contro i 60 del Lione) e delle verticalizzazioni (172 contro 126): a ciò vanno aggiunti sette dribbling positivi; 13 sponde; 17 cross (punizioni incluse) e 19 giocate utili in area avversaria.

      I NOMI

      Protagonista assoluto del match è stato Gianluigi Buffon, che ha parato un rigore a Lacazette nella prima frazione e si è esibito in quattro parate decisive, di cui un paio davvero prodigiose. Risaliva al 2003 l'ultimo rigore parato dal nostro capitano in questa competizione, quando si era opposto a Figo in semifinale contro il Real Madrid. In totale, si tratta del quarto rigore parato in carriera in Champions League.

      Match winner Juan Cuadrado: per il nostro numero sette si tratta della seconda rete in carriera nella massima competizione europea, dopo quella messa a segno nella scorsa stagione al Bayern Monaco, ovviamente sempre in maglia bianconera. Nei 21 minuti giocati, oltre al gol anche sette passaggi positivi, 14 palloni giocati e quattro falli subiti: nonostante il breve minutaggio, nessuno tra i bianconeri ha subito più falli del colombiano.

      Record-man di passaggi riusciti Leonardo Bonucci: 74, oltre a dieci lanci positivi, per un totale di 100 palloni giocati, così come Dani Alves, che è il nostro giocatore ad aver creato il maggior numero di occasioni (sei) e ad aver effettuato più cross (sette). Ottime anche le statistiche di Alex Sandro: due conclusioni, entrambe respinte; cinque palloni intercettati (migliore tra i bianconeri) e tre dribbling riusciti, oltre a 80 passaggi complessivi.

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK