Juventus
    Juventus
      02.04.2016 15:43 - in: Settore Giovanile S

      Primavera inarrestabile, anche in campionato

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      A tre giorni dalla vittoria di Viareggio i ragazzi di Grosso tornano a giocare in campionato e superano il Novara. Bene anche la 17, a Livorno

      Non era per nulla facile tornare a giocare a tre giorni da una grande vittoria come quella della Viareggio Cup e mantenere alte tensione e concentrazione. La Primavera ci riesce perfettamente, batte a Vinovo il Novara per 1-0, confermandosi capolista nel girone, e dimostra da un lato che i nostri ragazzi sono pronti a reggere le tensioni del calcio ad alto livello e dall’altro che in loro è già pienamente presente il DNA Juventus, che impone di non celebrare troppo le vittorie conseguite, concentrandosi semmai sulle prossime sfide.

      E di prossime sfide, all’orizzonte, ce ne sono altre entusiasmanti: intanto, giovedì allo Stadium va in scena la finale di andata di Tim Cup contro l’Inter (qui tutte le info per i biglietti). E poi c’è il campionato, che vede la Juve ovviamente fra le favorite per la vittoria finale, essendo in testa ormai da mesi nel suo girone.

      E allora torniamo sul campionato, e raccontiamo il match di oggi, non semplice, contro un’avversaria distante in classifica ma agguerrita. La prima mezz’ora di gioco è combattuta e divertente, le squadre sfiorano il gol a fasi alterne, la Juve ci va vicina con Vadalà, Kean e Toure, ma ci mette mezz’ora per costruire quello che poi, a conti fatti, sarà l’episodio decisivo del match: Di Massimo duetta con Eleuteri e viene steso in area. Preciso come sempre Vadalà alla trasformazione: è il 33’ e la Juve segna il gol partita.

      Il match resta bello da vedere e combattuto, il Novara non ci sta, ma è la Juve, di fatto, ad avere l’occasionissima per raddoppiare, nei minuti di recupero del primo tempo: Di Massimo, Kean e Beruatto non riescono in rapida successione a trovare la rete che chiuderebbe la partita.

      Stesso copione nella ripresa, che vede ancora occasioni da una parte e dall’altra: ma dal punto di vista del tabellino finale non cambierà più nulla, i bianconeri vincono ancora e si avvicinano nel migliore nei modi al grande appuntamento di giovedì.

      «Non era facile restare concentrati – così l’attaccante Andrea Favilli a fine match – abbiamo avuto in pratica un giorno per preparare il match ma lo abbiamo affrontato alla grande. Adesso abbiamo tempo per caricarci psicologicamente e fisicamente per la Coppa».

      «Era una brutta partita sulla carta, ho avuto ottime risposte – la soddisfazione di Mister Grosso a fine partita – Avevo messo in preventivo qualche errore e c’è stato, ma nel complesso bene tutti. Abbiamo ancora energie da vendere, nonostante stiamo vivendo una stagione intensissima. Adesso arriva la grande serata dello Stadium: incontreremo una squadra con qualità fisica e grandi individualità, dobbiamo affrontare il match senza frenesia e con entusiasmo».

      Campionato Primavera Tim - 10° Giornata del Girone di ritorno
      Campo “Ale & Ricky” di Vinovo (To).
      JUVENTUS-NOVARA 1-0
      Marcatore: 33’ pt. rig. Vadalà (J).

      Juventus: Audero (Cap.), Vogliacco, Coccolo, Didiba, Toure, Parodi, Eleuteri (28’ st. Kastanos), Vadalà (28’ st. Favilli), Kean, Di Massimo (12’ st. Bove), Beruatto. A disposizione: Vitali, Consol, Severin, Pellini, Zappa, Macek, Morselli, Lirola. Allenatore: Fabio Grosso.

      Novara: Frattini, Guatieri, Derosa (Cap.), Collodel, Bove (1’ st. Cestagalli), Leontini, Pavesi (30’ st. Lattarulo), Sanokho, Lukanovic, Torregrossa, Bollini (16’ st. Parravicini). A disposizione: Confortini, Burbi, Arcuri, D’Astoli, Bolis, Agyemang, Trabuio. Allenatore:  Giacomo Gattuso.

      Ammoniti: 19’ st. Coccolo (J) per gioco falloso, 32’ st. Toure (J) per gioco falloso.
      Espulsi: 43’ st. Kean (J) per gioco violento. 


      Prossimo impegno:
      Finale di Andata Primavera Tim Cup
      Juventus – Inter
      Giovedì 7 aprile ore 20.45
      Juventus Stadium

      Buone notizie anche dalla Under 17, che va a vincere in campionato a Livorno. Un match, quello dei ragazzi di Tufano, il cui equilibrio si rompe solo nella ripresa, grazie a due gol in rapida successione: di Goh il primo al 15', di Mancini il secondo, solo tre minuti dopo.

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK