Juventus
    Juventus
      24.03.2016 15:10 - in: La squadra S

      Sturaro: «Scudetto? Rimarrebbe nella storia»

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Dal campionato, alla Champions, ai gusti in fatto di musica. Sturaro si confessa ai microfoni di Sky e Mediaset

      Il campionato e la lotta scudetto, la sfida in Champions contro il Bayern, ma anche il rapporto con i tifosi o i gusti in fatto di musica e di altri sport... La sosta per le Nazionali offre la possibilità di toccare argomenti nuovi nuovi e Stefano Sturaro, ai microfoni di Mediaset e Sky Sport, non si tira indietro. Ecco i temi della sua intervista:

      La partita contro il Bayern

      «A caldo la delusione era ovvia, ma abbiamo raggiunto la consapevolezza della nostra forza, perché se siamo arrivati a competere così con il Bayern, vuol dire che abbiamo raggiunto un livello davvero alto».

      La lotta scudetto

      «All'inizio siamo partito piano vuoi per l'inesperienza di tanti di noi, vuoi perché la squadra era nuova. Con il tempo la condizione fisica è migliorata e siamo usciti fuori, riuscendo in una scalata fantastica e ora certo non vogliamo farci sfuggire lo scudetto. Possiamo arrivarci e sarebbe fantastico perché rimarrebbe nella storia. Il campionato è aperto e potrebbe finire tra due giornate come all'ultima e non dovremo mollare».

      Il Derby

      «Un Derby è sempre da vincere, ma ci ha portato tre punti come le altre partite e da qui alla fine saranno tutte importanti».

      Il rapporto con i tifosi

      «Credo che a loro piaccia il fatto che do tutto, che, faccio “sudare la maglia” come si suol dire. Penso che il pubblico se ne accorga».

      Gigi Buffon

      «La prima parola che mi viene in mente è leggenda. Ha fatto la storia della Juve e della Nazionale, come lui non c'è nessuno ed è il miglior esempio possibile da seguire».



      La Nazionale

      «Do sempre il massimo giorno dopo giorno per arrivare anche alla Nazionale, che rimane un sogno e spero che prima o poi, continuando a lavorare sodo, arrivi la chiamata».

      La musica

      «Mi piace soprattutto il rap, italiano o americano che sia,, o l'hip hop. Magari prima delle partite ascolto brani più aggressivi. La concorrenza in spogliatoio? Con Pogba, Pereyra e Caceres. I sudamericani ci “danno dentro” e le casse le hanno loro, quindi...».

      I tatuaggi

      «Quando ne faccio uno mi ispiro soprattutto momenti della mia vita che voglio ricordare. Il prossimo che potrei fare? Uno scudetto o una Coppa Italia».

      Gli altri sport

      «Mi piace un po' guardare tutto, in particolare il football americano e l'NBA. In realtà quando sono a casa però preferisco soprattutto passare il tempo in famiglia».

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK