Juventus
    Juventus
      07.08.2016 16:00 - in: Amichevoli S

      Tre gol per inaugurare il London Stadium

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      La Juve supera il West Ham con le reti di Dybala e Mandzukic nel primo tempo e di Zaza nella ripresa. Doppietta di Carrol per gli Hammers

      La cerimonia di inaugurazione del London Stadium, sobria ma emozionante, strappa applausi già prima del match che, quando inizia, sembra un inno alla Juve, viste le divise delle due squadre: completamente nero il West Ham, tutti in bianco gli uomini di Allegri.

      Gli Hammers hanno già disputato i preliminari di Europa League, sbarazzandosi degli sloveni del  Domzale e lunedì 15 agosto faranno il loro esordio in Premier League contro il Chelsea. Ovvio quindi che, come sottolineato da Allegri alla vigilia, siano più avanti nella preparazione e abbiano più benzina. Eppure è la Juve a comandare il gioco, stabilendosi nella metà campo avversaria e impensierendo subito Adrian con la girata di testa di Mandzukic, pescato in area da Pjanic.

      Gli inglesi sembrano meno organizzati ma, spinti dal pubblico, riescono a arrivare al tiro con Valencia, che da posizione defilata, centra la base del palo. Tempo di ribaltare il fronte dell'azione ed ecco il gol dei bianconeri, con la premiata ditta Mandzukic-Dybala: al 18' il croato stacca sull'assist di Dani Alves e fa da sponda per la Joya, che anticipa Adrian e piazza in rete il vantaggio. Tre minuti dopo si invertono i fattori, ma il prodotto non cambia: l'argentino entra in area dalla destra e tocca in mezzo per il compagno di reparto che, davanti alla porta non ha difficoltà a raddoppiare.

      La Juve è padrona assoluta del campo: in mezzo Pjanic è un metronomo puntualissimo e sulle fasce Dani Alves, ottima la sua prima in bianconero, e Alex Sandro dominano. Quando però i bianconeri abbassano il ritmo, gli Hammers tornano a farsi vivi in avanti, con il destro dal limite di Byram che termina lontano dai pali. È invece ben indirizzato il colpo di testa di Carrol: Buffon ci arriva, la respinta però è debole e lo stesso Carrol riesce a ribadire in rete, accorciando le distanze.

      La gara comunque non cambia padrone e potrebbe anzi arrivare subito il terzo gol della squadra di Allegri, ma il West Ham si salva in maniera a dir poco rocambolesca: sugli sviluppi di un calcio d'angolo, Mandzukic calcia da pochi metri e Adrian riesce a respingere, sul pallone arriva Alex Sandro la cui conclusione viene ribattuta sulla linea, quindi tocca a Benatia, che centra in peno la traversa. Neanche si giocasse a flipper...

      La ripresa inizia con l'esordio di Higuain, che rileva Mandzukic, con il sinistro di Dybala, che sfiora l'incrocio dopo una prepotente cavalcata di Alex Sandro, ma anche con il pareggio del West Ham: il solito Andy Carrol stacca più in alto di tutti sul cross di Noble e infila alla destra di Neto, entrato al posto di Buffon. L'attaccante inglese lascia quindi il campo a Fletcher e si gode la meritata ovazione dei 54.000 del London Stadium.
      Al quarto d'ora arrivano altri quattro cambi per i bianconeri e anche Pjaca gioca la sua prima gara con la Juve, entrando al posto di Dybala. Con l'ingresso di Zaza per Pereyra, qualche minuto dopo, il croato va a piazzarsi sulla tre quarti e offre qualche spunto interessante, mostrando tecnica da vendere, velocità di passo e di pensiero.

      Le tante sostituzioni spezzano un po' il ritmo della gara, che comunque la Juve continua a tenere saldamente in mano. E quando al 40' Marorne, entrato al posto di Lemina, lancia Zaza sul filo del fuorigioco e l'attaccante lucano infila Adrian in diagonale, arriva il giusto premio per l'impegno con cui i bianconeri hanno affrontato il test match. Ce ne saranno altri due prima dell'inizio del campionato: sabato prossimo, a Modena, quello con l'Espanyol e mercoledì 17 agosto la festa in famiglia a Villar Perosa. Poi si farà sul serio. E la Juve sarà pronta. È già pronta.

      WEST HAM UNITED-JUVENTUS 2-3

      RETI: Dybala 18' pt, Mandzukic 21' pt, Carrol 34' pt, Carrol 7' st, 40' st Zaza

      WEST HAM UNITED

      Adrian, Antonio (30' st Payet), Reid, (1' st Oxford) Ogbonna (1' st Collins), Byram (41' st Page); Cullen (38' st Browne), Nordtveit; Feghouli (1' st Burke), Noble (15' st Quina), Valencia (30' st Samuelsen); Carrol (10' st Fletcher)
      A disposizione: Spiegel
      Allenatore: Bilic

      JUVENTUS

      Buffon (1' st Neto); Dani Alves, (15' st Untersee) Benatia (15' st Barzagli), Rugani (15' st Chiellini), Alex Sandro (42' st Kastanos); Lemina (34' st Marrone), Pjanic (34' st Macek), Asamoah (24' st Hernanes); Pereyra (24' st Zaza); Dybala (15' st Pjaca), Mandzukic (1' st Higuain)

      A disposizione: Loria
      Allenatore: Allegri

      ARBITRO: Taylor

      ASSISTENTI: Kirkup, Nunn
      QUARTO UFFICIALE: Finch

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK